Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Viene da Marte e non è un meteorite


  • Per cortesia connettiti per rispondere
7 risposte a questa discussione

#1 bramfab

bramfab

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 960 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2013 - 10:35

Foto di Curiosity

http://www.nasa.gov/...ml#.Udc6hDtHLTo

Da notare la cautela con cui viene viene descritta  la fotografia

A closer look still leaves room for interpretation. The material in the holes observed with MAHLI could be pebbles that blew into pre-existing holes, but it seems unlikely that the same type of pebble would blow into every hole. They might be pebbles that were part of the rock all along, as would be expected if Point Lake is sandstone with a few coarser pebbles (and therefore supporting the sedimentary interpretation). If Point Lake is igneous, the material in the holes might be individual, larger crystals within an otherwise finer-crystalline rock. Such crystals are called phenocrysts, and indicate that they got a head start on cooling before the rest of the rock was erupted onto the surface. Finally, the material in the holes could be secondary - having been deposited at a later time in pre-existing holes of the rock from percolating fluids or gases. This last scenario could fit either the sedimentary or igneous interpretation, without favoring one over the other.

Sembrerebbe che la NASA cerchi opinioni ?

Allega File(s)



#2 bramfab

bramfab

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 960 Messaggi:

Inviato 05 luglio 2013 - 10:42

Ed è un dettaglio di questo affioramento

Allega File(s)



#3 Prejott

Prejott

    Dinosauro

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3025 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2013 - 11:52

ma...non mi pare che si parli di tracce di vita, più che altro di genesi della formazione rocciosa in questione, se sedimentaria o ignea...

#4 bramfab

bramfab

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 960 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2013 - 04:01

E c' è anche questa foto da un rover precedente (opportunity), con al centro una apparente struttura articolata

http://marsrovers.jp...00P2933M2M1.JPG

Viceversa le due sfere sarebbero una copia delle blueberries trovate e quindi qui non c' è dubbio che siamo in rocce di natura sedimentaria o quantomeno con depositi non di origine ignea

Allega File(s)



#5 bramfab

bramfab

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 960 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2013 - 05:18

Visualizza Messaggioaries, il 06 luglio 2013 - 04:36 , ha scritto:

Qui sono d' accordo con te :) , pero' occorre andare su Marte e portare a Terra campioni di roccia fresca  , non sabbia o terra  , presi in punti diversi del pianeta , come fatto con la Luna , ed essere analizzati sulla Terra , altrimenti rimarremo sempre nel campo delle ipotesi . Ma ci andremo , anzi ci andranno ???  e quando ??? , boh !

Io  per alcune cose prendo l'atteggiamento  dello scetticismo scientifico di Carl Sagan   http://it.wikipedia....smo_scientifico   e mi piacerebbe sapere di più.
Se semplicemente su un rover spedito su Marte avessero messo un martello o qualcosa in grado di rompere le rocce e un braccio articolato in grado di prendere un campione e ruotarlo davanti l'obiettivo in modo da osservare le cose strane da angolature diverse e con diversa incidenza della luce, saremmo già un bel passo avanti.

Comunque il testo della Nasa, tradotto in italiano dice:

Uno sguardo più da vicino lascia ancora spazio per l'interpretazione. Il materiale nei fori osservati con MAHLI potrebbe essere ciottoli che caduti o soffiati in fori pre-esistenti, ma sembra improbabile che lo stesso tipo di ciottolo possa essere capitato in ogni buco. Potrebbero essere ciottoli che facevano tutti parte della roccia t, come ci si aspetterebbe se Point Lake fosse di arenaria con un paio di ciottoli più grossolani (e quindi sostenere l'interpretazione sedimentaria). Se Point Lake è ignea, il materiale nei fori potrebbe essere singoli, cristalli più grandi all'interno di una roccia più finemente cristallina. Questi cristalli sarebbero fenocristalli, indicando che sarebbero cristallizzati anticipatamente al resto della roccia  prima che questa arrivassse sulla superficie. Infine, il materiale nei fori potrebbe essere di origine secondaria - potendo esser stato depositato in un secondo tempo in fori pre-esistenti della roccia da percolazione di fluidi o gas. Questo ultimo scenario potrebbe adattarsi sia ad una 'interpretazione sedimentaria che  ignee, senza favorire una o l'altra.

#6 bramfab

bramfab

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 960 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2013 - 05:37

Quello che particolarmente mi intriga, è che le foto commentate sono già state visionate da una equipe di geologi in NASA, che dovrebbero ormai essere usi ad interpretarle anche in considerazioni delle loro peculiarità: diverso spettro di luce luce, altre immagini non pubblicate, e le eventuali analisi chimiche che riescono a fare.

Infine osservo che i fossili si riconoscono come tali (anche senza capire cosa siano) in quanto visivamente costituiscono un qualcosa che li distingue per geometria di forma e/o materiale costituente dalla roccia che li contiene.

Incidentalmente la foto dell'affioramento mi fa propendere per una roccia di origine sedimentaria.

#7 federico marini

federico marini

    Trilobite

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1499 Messaggi:
  • E-mail pubblica:federico.marini.87@gmail.com
  • LocalitàPrato, Tuscany

Inviato 06 luglio 2013 - 07:09

E' un po' un tirare ad indovinare, data la scarsità di dati di sui ha parlato bramfab. A me i corpi scuri ( in foto) contenuti nell'ammasso roccioso ricordano gli xenoliti mafici che ho osservato entro le vulcaniti latitico-dacitiche del Monte Amiata. In particolare, mi ha colpito che l'alterazione è più spinta sull'interfaccia tra gli "inclusi" (mi si passi il termine) ed il resto della roccia

Ma potrebbe benissimo trattarsi di una roccia sedimentaria come dici te

#8 bramfab

bramfab

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 960 Messaggi:

Inviato 06 luglio 2013 - 10:23

Con i dati che abbiamo non possiamo risolvere nulla, ma quello che mi chiedo è questo:
se avessi sostenuto che erano foto inviatami da un amico nell'Oman, (oppure Nuova Zelandia o dove preferite) che di geologia non sa niente, ma conosce la mia passione, cosa avreste ipotizzato?




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana