Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

SCOPERTA UNA NUOVA SPECIE DI DINOSAURO A BECCO D'ANATRA


  • Per cortesia connettiti per rispondere
Nessuna risposta a questa discussione

#1 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5700 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 4 settimane fa

Negli anni '80 dei paleontologi, scavando nel Big Bend National Park, un sito che si trova a sud-ovest del Texas, trovarono un cranio e uno scheletro parziale di un insolito dinosauro, esaminato dettagliatamente solo fino a poco tempo fa.


Il dinosauro, chiamato Aquilarhinus palimentus (a causa del naso aquilino e della mascella inferiore grande), condivide alcune caratteristiche comuni con altri dinosauridal becco d'anatra e crestati del gruppo Saurolophidae, ma era più primitivo.
L'Aquilarhinus è vissuto 80 milioni di anni fa, e inizialmente le prime analisi effettuate collocarono l'animale nella famiglia dei Gryposaurus (a causa anche della cresta). Altre analisi però, trasferirono poi il dinosauro nella famiglia degli adrosauridi, alla base del loro albero genealogico.
Tuttavia, l'animale aveva delle caratteristiche uniche. Per farla breve, i dinosauri a becco d'anatra, quando chiudevano le mascelle formavano una 'U', mentre la forma delle mascelle dell'Aquilarhinus formavano una 'W'.
Questa particolare caratteristica potrebbe essere tornata utile milioni di anni fa, quando il Texas era una palude costiera e il dinosauro usava le mascelle per raccogliere la vegetazione dal fondo del torrente fangoso, scrivono i ricercatori.
È meno chiaro invece quale fosse lo scopo della prominente cresta nasale del dinosauro, che potrebbe essere stata utilizzata per aiutare i dinosauri a riconoscersi e a competere tra loro, afferma il principale autore dello studio, Albert Prieto-Márquez.
Il dinosauro in questione potrebbe essere l'anello mancante dell'origine degli adrosauridi. L'Aquilarhinus erano comuni in tutta Europa, Asia, Nord e Sud America e l'Antartide durante l'ultima parte del periodo Cretaceo (145,5 milioni a 65 milioni di anni fa).

Allega file  r-scienza_notizia-3-2.png   232,41K   0 Numero di downloads




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana