Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

info preparazione mosasauro


  • Per cortesia connettiti per rispondere
12 risposte a questa discussione

#1 Marcosauro

Marcosauro

    Trilobite

  • Moderatore
  • 1238 Messaggi:
  • E-mail pubblica:marco.sabia@icloud.com
  • LocalitàTorino

Inviato 14 marzo 2020 - 09:29

Buonasera a tutti,
ho aperto questa discussione per domandare se qualcuno qui sul forum avesse esperienza di preparazione di vertebrati dei fosfati del Marocco. In un tentativo passato feci delle prove con una colonna vertebrale di mosasauride e purtroppo la matrice si rivelò dura (perché impiastrata di colla) e le ossa invece talmente fragili da polverizzarsi letteralmente se sfiorate per sbaglio dal vibroincisore. Se qualcuni sapesse darmi qualche consiglio su come agire sarebbe molto apprezzato e certamente molto utile. Dal momento che ho avuto tutti questi problemi su un paio di vertebre, non oso immaginare cosa sia metter mano a reperti più grandi.
Grazie a tutti in anticipo
un saluto
Marco(sauro)

#2 latimeria

latimeria

    Protozoo

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 406 Messaggi:
  • Localitàprovincia di Ferrara

Inviato 15 marzo 2020 - 11:29

Visualizza MessaggioMarcosauro, il 14 marzo 2020 - 09:29 , ha scritto:

Buonasera a tutti,
ho aperto questa discussione per domandare se qualcuno qui sul forum avesse esperienza di preparazione di vertebrati dei fosfati del Marocco. In un tentativo passato feci delle prove con una colonna vertebrale di mosasauride e purtroppo la matrice si rivelò dura (perché impiastrata di colla) e le ossa invece talmente fragili da polverizzarsi letteralmente se sfiorate per sbaglio dal vibroincisore. Se qualcuni sapesse darmi qualche consiglio su come agire sarebbe molto apprezzato e certamente molto utile. Dal momento che ho avuto tutti questi problemi su un paio di vertebre, non oso immaginare cosa sia metter mano a reperti più grandi.
Grazie a tutti in anticipo
un saluto
Marco(sauro)

Ciao Marco e buona giornata,io non sono certamente il più adatto a dare consigli,per quel poco che ne so,i fossili dei fosfati sono molto fragili,non usare acqua corrente per lavare o pulire il fossile,rischieresti di distruggerlo in quanto questi fossili hanno sempre delle micro fratture,per pulire il fossile fallo solo con pennelli asciutti,poi per la preparazione usa sistemi manuali,soltanto dopo aver consolidato la parte già esposta del fossile,con paralloid,se la matrice è stata indurita con colle varie da chi possedeva il fossile prima di te,prova ad ammorbidirla con acetone,umettando delicatamente,oppure in alternativa diluente nitrosintetico, che evapora molto più lentamente dell'acetone,operazioni queste da fare all'aperto,se la matrice si ammorbidisce intervieni per rimuoverla sempre delicatamente con sistemi manuali,spero di essere stato sufficentemente esaustivo,e buon lavoro.

#3 Marcosauro

Marcosauro

    Trilobite

  • Moderatore
  • 1238 Messaggi:
  • E-mail pubblica:marco.sabia@icloud.com
  • LocalitàTorino

Inviato 15 marzo 2020 - 02:10

Ciao, ti ringrazio molto. La colla che utilizzano in marocco per consolidare i fossili è qualcosa di simile al Vinavil suppongo, l'acetone va bene per ammorbidirlo? Se mi finisce sulle ossa non faccio danni data la rinomata fragilità?

#4 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6915 Messaggi:

Inviato 15 marzo 2020 - 04:16

Oddio, non credo che la colla venga messa per consolidare il fossile, di solito si tratta di un pastone fatto di sabbia e colla dove poi inseriscono il fossile o vari pezzi di fossile

#5 Marcosauro

Marcosauro

    Trilobite

  • Moderatore
  • 1238 Messaggi:
  • E-mail pubblica:marco.sabia@icloud.com
  • LocalitàTorino

Inviato 15 marzo 2020 - 04:35

Visualizza Messaggiofrancomete, il 15 marzo 2020 - 04:16 , ha scritto:

Oddio, non credo che la colla venga messa per consolidare il fossile, di solito si tratta di un pastone fatto di sabbia e colla dove poi inseriscono il fossile o vari pezzi di fossile

No no, i fossili e la matrice sono assolutamente originali, però mi hanno mandato foto mentre “spennellavano” i fossili con una sostanza biancastra, immagino colla tipo vinavil e acqua. E infatti lo strato superficiale della matrice è durissimo e quasi elastico, più scavo in profondità più diventa simile a una sabbia molto compatta, come dovrebbe essere al naturale, immagino.  Però andare a lavorare sulla matrice “incollaticcia” che è a contatto con le ossa è un incubo

#6 latimeria

latimeria

    Protozoo

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 406 Messaggi:
  • Localitàprovincia di Ferrara

Inviato 15 marzo 2020 - 05:27

Visualizza MessaggioMarcosauro, il 15 marzo 2020 - 04:35 , ha scritto:

No no, i fossili e la matrice sono assolutamente originali, però mi hanno mandato foto mentre “spennellavano” i fossili con una sostanza biancastra, immagino colla tipo vinavil e acqua. E infatti lo strato superficiale della matrice è durissimo e quasi elastico, più scavo in profondità più diventa simile a una sabbia molto compatta, come dovrebbe essere al naturale, immagino.  Però andare a lavorare sulla matrice “incollaticcia” che è a contatto con le ossa è un incubo

Certamente se si vogliono eliminare i pasticci fatti da altri occorre tanta tanta pazienza anche perchè i solventi di cui ti ho parlato con i tempi di evaporazione che hanno rammolliscono solo la colla,per solubilizzarla bisognerebbe immergere il fossile nel solvente,azione però che ti sconsiglio per non avere brutte sorprese.

#7 Marcosauro

Marcosauro

    Trilobite

  • Moderatore
  • 1238 Messaggi:
  • E-mail pubblica:marco.sabia@icloud.com
  • LocalitàTorino

Inviato 15 marzo 2020 - 06:42

Visualizza Messaggiolatimeria, il 15 marzo 2020 - 05:27 , ha scritto:

Certamente se si vogliono eliminare i pasticci fatti da altri occorre tanta tanta pazienza anche perchè i solventi di cui ti ho parlato con i tempi di evaporazione che hanno rammolliscono solo la colla,per solubilizzarla bisognerebbe immergere il fossile nel solvente,azione però che ti sconsiglio per non avere brutte sorprese.

va bene, farò delle prove. E si, eviterò l'immersionetotale per non dissolvere pure le ossa insieme alla colla XD

#8 fallenrain

fallenrain

    Trilobite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1217 Messaggi:
  • LocalitàZanè

Inviato 16 marzo 2020 - 12:00

ciao Marco chi ti ha proposto un mososauro da preparare per curiosità?anch'è io sono alla ricerca di materiale di moso da preparare ho appena finito un cranio di pliosauro..se ho tempo domani carico qualche fotina :D

#9 Max

Max

    Ammonite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1607 Messaggi:
  • E-mail pubblica:maxsaby@alice.it
  • LocalitàComo (casa); Varese (lavoro)

Inviato 18 marzo 2020 - 04:17

Per preparare in generale fossili nord africani del creta è necessario con la penna a bassa velocità superare l'impiastro di colla che quei commercianti usando per "armare" tutto il pezzo dentro il sedimento sabbioso da cui proviene. Poi mano a mano che si arriva in prossimità delle ossa consolidare il fossile attraverso infiltrazioni<ioni molto diluite di Paraloid/acetone. No deve PPrire lucida la superficie imbevuta ma più intensa nella sua colorazione originaria. Quindi continuare, nei giorni appresso, la preparazione scavando. Una volta giunti all'osso agire con la stessa penna atta per incidere superfici molto coese sino a quando l'osso non affiora. Il lavoro di fino è meglio farlo con una penna che gira più velocemente poiché quelle ad alto numero di giri (sopra i 35000) sono quelle meno demolitive. Ogni tanto (io lo sperimento) spennello con acido acetico per ammorbidire, pulire e maggiormente evidenziare dove procedere e dove no.
Buon lavoro.
PS chi ha interesse di procurarsi rettili non preparato marocchini mi può contattare. Sono in contatto diretto con cercatori marocchini e posso organizzare ordini e conseguenti trasporti sino in Italia. Purtroppo nell'immediato, neppure a rimarcarlo, c'è l'emergenza COVID 19.

#10 Max

Max

    Ammonite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1607 Messaggi:
  • E-mail pubblica:maxsaby@alice.it
  • LocalitàComo (casa); Varese (lavoro)

Inviato 18 marzo 2020 - 04:21

Certo che rileggendo una volta pubblicato il mio intervento mi rendo conto di quanti errori di battitura faccio. Tremendo. Chiedo scusa. :(

#11 oceans

oceans

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 29 Messaggi:
  • LocalitàPerugia

Inviato 13 aprile 2020 - 03:26

Ciao Max! Mi intrometto nella discussione ma purtroppo non riesco a contattarti. Sto cercando alcuni fossili di rettili da preparare e ho visto che tu hai degli agganci. Se hai qualche contatto da darmi ti scrivo li. Grazie!

#12 Max

Max

    Ammonite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1607 Messaggi:
  • E-mail pubblica:maxsaby@alice.it
  • LocalitàComo (casa); Varese (lavoro)

Inviato 2 settimane fa

Visualizza Messaggiooceans, il 13 aprile 2020 - 03:26 , ha scritto:

Ciao Max! Mi intrometto nella discussione ma purtroppo non riesco a contattarti. Sto cercando alcuni fossili di rettili da preparare e ho visto che tu hai degli agganci. Se hai qualche contatto da darmi ti scrivo li. Grazie!
Ciao. Scrivimi alla mail che è pubblica:
maxsaby@alice.it
Cosi mi dici meglio. Complice il lockdown sto prenotando diversi pezzi da preparare in Marocco in attesa che riaprano le frontiere. A presto

#13 Max

Max

    Ammonite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1607 Messaggi:
  • E-mail pubblica:maxsaby@alice.it
  • LocalitàComo (casa); Varese (lavoro)

Inviato 2 settimane fa

Un giorno di questi profittando di un momento libero posterò un po' di animali e pezzi marocchini, dato che ritengo sia un tema d'interesse per alcuni appassionati. Non è stato semplice creare una certa rete con il nord africa ma credo possa permettermi di conoscere i loro luoghi estrattivi, la loro mentalità, i loro pregi e difetti. I pezzi indubbiamente, possono piacere o non piacere, ma vengono studiati, soprattutto mi riferisco al sedimento dei fosfati, anche a livello scientifico internazionale.
Avete letto degli studi combinati tra museo di storia naturale di Milano e National Geografic, a proposito delle ultime ricostruzioni (fatte appunti li) dello spinosauro?




Copyright © 2020 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana