Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

RESTAURO PALMA FOSSILE


  • Per cortesia connettiti per rispondere
10 risposte a questa discussione

#1 latimeria

latimeria

    Protozoo

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 441 Messaggi:
  • Localitàprovincia di Ferrara

Inviato 01 agosto 2021 - 11:38

Salve a tutti gli amici del Forum, colgo l'occasione in questa sede per ringraziare l'amico Giovanni63 per avermi donato questa palma fossile, molto malconcia per la verità, ma che mi sono messo in testa di restaurare o salvare da una fine certa, quindi in seguito cercherò di descrivere passo passo le strategie che ho messo in atto per salvare questo fossile.
Il fossile si presenta assemblato in una cassamatta lignea pure essa bisognosa di restauro, per l'assemblaggio del fossile è stato usata una malta cementizia più ciotoli simili al tufo utilizzati da riempimento attorno al fossile per dare una forma rettangolare alla lastra inglobante, per il montaggio del fossile è stato utilizzato un materiale cementante molto resistente irreversibile.
come dicevo il fossile si presenta in pessime condizioni in quanto era rimasto all'aperto sotto un porticato per svariati anni a subire sbalzi termici ed umidità, o meglio il tronco sembra essere in ottime condizioni, assemblato con vari pezzi ed anche i rami, forse silicizzato, le fronde invece si presentano molto malconce, la consistenza è argillosa ed incoerente con qualche traccia carboniosa qua e la.

Allega file  IMG_2500.JPG   315,44K   13 Numero di downloads

Dora in poi proverò a descrivere gli interventi da me messi in campo per il salvataggio casalingo di un fossile che secondo me è comunque interessante.

Come prima fase ho bloccato con cianoacrilato i pezzi che risiedevano ancora in connessione, e poi ho eseguito una accurata pulizia asportando tutti i detriti polverizzati.

Allega file  IMG_2501.JPG   226,39K   10 Numero di downloads

Ora ho iniziato ad iniettare con una siringa paralloid B72 diluito al 5% circa in acetone, iniettandolo tra le spaccature delle fronde.

Ho chiuso le lacune con cemento.

Allega file  IMG_2502.JPG   214,82K   9 Numero di downloads


Per ora è tutto qui vi descriverò le azioni da me messe in campo gradualmente nei prossimi mesi.

#2 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 7092 Messaggi:

Inviato 01 agosto 2021 - 07:14

Si, esteticamente adesso si presenta meglio. Io avrei lasciato anche i pezzi disconnessi che fanno parte del fossile, avrei cercato di stabilizzare e fissare il tutto anche le parti ormai staccate, fanno sempre parte del fossile.
Ovviamente solo un mio personale parere

#3 latimeria

latimeria

    Protozoo

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 441 Messaggi:
  • Localitàprovincia di Ferrara

Inviato 01 agosto 2021 - 08:24

Visualizza Messaggiofrancomete, il 01 agosto 2021 - 07:14 , ha scritto:

Si, esteticamente adesso si presenta meglio. Io avrei lasciato anche i pezzi disconnessi che fanno parte del fossile, avrei cercato di stabilizzare e fissare il tutto anche le parti ormai staccate, fanno sempre parte del fossile.
Ovviamente solo un mio personale parere

Quello che manca è polverizzato, come già detto il restauro continua vi terrò aggiornati.

#4 latimeria

latimeria

    Protozoo

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 441 Messaggi:
  • Localitàprovincia di Ferrara

Inviato 04 agosto 2021 - 05:53

Questi sono i detriti recuperati, un mix di piccolissimi pezzi di materiale fossile, vecchio stucco e terriccio che ho recuperato dalle due importanti lacune presenti sulle fronde poi colmate con cemento, questo materiale, lo selezionerò e lo utilizzerò per i passaggi successivi.

Allega file  IMG_2507.JPG   259,03K   3 Numero di downloads

#5 latimeria

latimeria

    Protozoo

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 441 Messaggi:
  • Localitàprovincia di Ferrara

Inviato 04 agosto 2021 - 06:30

Colmato con cemento anche le zone dove erano visibili i ciotoli di riempimento, per rendere la lastra piu bella esteticamente.

Allega file  IMG_2505 (FILEminimizer).JPG   165,9K   3 Numero di downloads

#6 fallenrain

fallenrain

    Trilobite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1232 Messaggi:
  • LocalitàZanè

Inviato 04 agosto 2021 - 10:18

Visualizza Messaggiolatimeria, il 04 agosto 2021 - 06:30 , ha scritto:

Colmato con cemento anche le zone dove erano visibili i ciotoli di riempimento, per rendere la lastra piu bella esteticamente.

Allegato IMG_2505 (FILEminimizer).JPG
cemento? :'( :'(

#7 latimeria

latimeria

    Protozoo

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 441 Messaggi:
  • Localitàprovincia di Ferrara

Inviato 05 agosto 2021 - 09:38

Visualizza Messaggiofallenrain, il 04 agosto 2021 - 10:18 , ha scritto:

cemento? :'( :'(

Premesso che accetto di buon grado critiche o suggerimenti, ho usato cemento perchè come già detto il fossile è stato assemblato in una cassamatta in legno con cemento per farla sembrare monolitica (la matrice è una falsa matrice di cemento).

#8 Marcosauro

Marcosauro

    Trilobite

  • Moderatore
  • 1370 Messaggi:
  • E-mail pubblica:marco.sabia@icloud.com
  • LocalitàTorino

Inviato 05 agosto 2021 - 12:03

Credo sia difficile fare di meglio con le premesse di questo fossile. Sono molto curioso del risultato finale :)

#9 Max

Max

    Ammonite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1643 Messaggi:
  • E-mail pubblica:maxsaby@alice.it
  • LocalitàComo (casa); Varese (lavoro)

Inviato 07 agosto 2021 - 06:24

Visualizza Messaggiolatimeria, il 05 agosto 2021 - 09:38 , ha scritto:

Premesso che accetto di buon grado critiche o suggerimenti, ho usato cemento perchè come già detto il fossile è stato assemblato in una cassamatta in legno con cemento per farla sembrare monolitica (la matrice è una falsa matrice di cemento).
Il cemento rapido a granulometria variabile l'ho usato anch'io in lavori di consolidamento e riparazione. Il suo pregio è che è rugoso e quindi può mimare certe matrici e poi è molto duro uno volta asciutto.

#10 latimeria

latimeria

    Protozoo

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 441 Messaggi:
  • Localitàprovincia di Ferrara

Inviato 08 agosto 2021 - 05:58

Buongiorno e buona domenica a tutti, oggi avendo avuto qualche ora di tempo libero ho proseguito con il mio restauro ed ho agito nel seguente modo:

anche se il restauro è ancora lontano dalla fine ma però il fossile è ben stabilizzato ho deciso di coprirlo per bene e proteggerlo con del polistirolo espanso, in modo da poterlo capovolgere e verificarne lo stato sotto le tavole della cassamatta, dopo aver rimosso le tavole ho notato la presenza di danni al cemento di supporto, ben presto riparati e vari insetti che vivevano indisturbati sotto quelle tavole, dopo aver sfrattato anche gli insetti le ho pulite e trattate con un antitarlo e riposizionate nello stesso posto però utilizzando viti di acciaio inox invece dei chiodi originali per evitare di procurare troppe sollecitazioni al materiale fossile.

Allega file  IMG_2583 (FILEminimizer).JPG   175,94K   1 Numero di downloads

Allega file  IMG_2585 (FILEminimizer).JPG   248,06K   1 Numero di downloads

Allega file  IMG_2584 (FILEminimizer).JPG   112,52K   1 Numero di downloads

Allega file  IMG_2587 (FILEminimizer).JPG   149,73K   3 Numero di downloads

#11 latimeria

latimeria

    Protozoo

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStelletta
  • 441 Messaggi:
  • Localitàprovincia di Ferrara

Inviato 21 agosto 2021 - 10:25

Buongiorno a tutti, consapevole di cadere inopportuno dato il momento così triste per la scomparsa dell'amico Max, e per questo mi scuso con tutti, e dedico all'amico Max queste ulteriori fasi della mia fatica amatoriale non professionale, Max che soltanto una settimana fa ha saputo darmi una dritta riguardo questo mio restauro, vengo di seguito con alcune immagini che mostrano come si presenta ora il fossile dopo alcune ricostruzioni cerchiate in giallo ed alcune integrazioni pittoriche, il tutto l'ho ritenuto necessario per rendere la palma più visualizzabile, sono certo che molti di voi non condivideranno in pieno la mia scelta, ma questa è solo una scuola di pensiero, ad ogni modo, come già sapete il fossile era in condizioni disastrose in quanto giaceva all'aperto da diversi anni, e gli agenti atmosferici si sono mangiati parte delle fronde le quali erano praticamente polverizzate, quindi ho trattato con ammoniaca le zone alterate da decadimento della pirite e consolidato il tutto in profondità ed in superfice con paralloid infine ho ricostruito le parti andate perdute, ed integrato le parti carboniose ancora rimaste con colore ad olio e trementina, copiando ciò che i restauratori hanno fatto per restaurare le palme nel museo di Padova il tutto fatto in maniera amatoriale, ma certo di aver salvato da distruzione sicura un fossile tutto sommato secondo me ancora molto bello.

Fronda 1) ricostruzione parte mancante + colorazione della stessa.
Fronda 2) ricostruzione parte mancante + colorazione della stessa + integrazione di colore nelle lacune.
Fronda 3) ricostruzione parte mancante + colorazione della stessa.
Fronda 4) solo integrazioni di colore nelle lacune carboniose.
Fronda 5) nessuna integrazione.

Allega file  IMG_2623 (FILEminimizer).JPG   231,24K   0 Numero di downloads

Allega file  IMG_2624 (FILEminimizer).JPG   232,56K   0 Numero di downloads

Allega file  IMG_2625 (FILEminimizer).JPG   236,14K   1 Numero di downloads

Allega file  IMG_2626 (FILEminimizer).JPG   216,96K   1 Numero di downloads

Allega file  IMG_2627 (FILEminimizer).JPG   168,82K   1 Numero di downloads

Allega file  IMG_2630 (FILEminimizer).JPG   211,17K   4 Numero di downloads

Allega file  IMG_2631 (FILEminimizer).JPG   187,43K   4 Numero di downloads

Le lacune più chiare sono le vecchie stuccature risalenti alla prima preparazione.

Vi aggiornerò sugli ulteriori sviluppi.




Copyright © 2021 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana