Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

un saluto a tutti dal veneto (una miniera di fossili)


  • Per cortesia connettiti per rispondere
22 risposte a questa discussione

#1 paolo59

paolo59

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 58 Messaggi:

Inviato 16 gennaio 2007 - 07:10

un saluto a tutti ,da un nuovo iscritto paolo.
scusatemi se vi rompo le scatole!!!!
vi faccio una domanda che avrete sentito mille volte.
come si fa ad inserire una foto o allegare una foto insieme ad un messaggio?
un grazie, in anticipo,a chi mi risponderà.

#2 David

David

    Placoderma

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2057 Messaggi:

Inviato 17 gennaio 2007 - 08:09

Seguire il link sotto Opzioni Addizionali...

Inserire il path del immagine o file nella linea "Allega" o con il tasto "Ricerca" cercare sul computer la locazione del file desiderato

Sciacciare "Post"

#3 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 6247 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 17 gennaio 2007 - 11:49

Citazione

Seguire il link sotto Opzioni Addizionali...

Inserire il path del immagine o file nella linea "Allega" o con il tasto "Ricerca" cercare sul computer la locazione del file desiderato

Sciacciare "Post"

;D ;D ;D ;D
si vede il tasto DURCHSUCHEN  :D :D :D :D

#4 paolo59

paolo59

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 58 Messaggi:

Inviato 17 gennaio 2007 - 05:55

un grazie, per la risposta sollecita.
chiedevo questo,per il semplice motivo che ho visto che ci sono persone che chiedono di identificare il loro fossile di turno.
questa cosa mi interessa vivamente,e spiego il perchè.
a me piace fare escursioni in montagna,da un rifugio a l'altro,girando un po tutte le dolomiti e così facendo ho trovato moltissime tracce di fossili sparsi quà e là ,ho trovato tracce di impronte di 4 specie diverse di dinosauro sulle tre cime di lavaredo ancora  quindici anni fà .
fin qui niente di strano,perchè, prima o poi girando in montagna è facile imbattersi con questi eventi.
la cosa strana è quando non vai in luoghi fossiliferi e quindi non penseresti di vederli minimamente,invece ti siedi sopra.
e quanto mi è successo,in un estate torrida con la mia famiglia con ed altri amici siamo andati a mettere i piedi in ammollo nelle acque gelide del fiume piave e fare un pic-nic all'aperto.
cerco di trovare un sasso abbastanza grosso per sedermi ,non faccio in tempo a sedermi che davanti a me vedo una cosa stranissima,gira il piccolo sasso da una parte gira da l'altra ,insomma mi trovo portato giù dalle correnti alluvionali un piccolo torace di un piccolo rettile o dinosaouro da una parte sono rimaste impresse le costole da l'altra parte si vedono chiaramente .
appena riesco a fare le foto le spedisco nel forum.
un grazie ancora .
paolo

#5 David

David

    Placoderma

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2057 Messaggi:

Inviato 17 gennaio 2007 - 11:05

Citazione

Citazione

Seguire il link sotto Opzioni Addizionali...

Inserire il path del immagine o file nella linea "Allega" o con il tasto "Ricerca" cercare sul computer la locazione del file desiderato

Sciacciare "Post"

;D ;D ;D ;D
si vede il tasto DURCHSUCHEN  :D :D :D :D

Ach! Rätsel der Computer?!

#6 paolo59

paolo59

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 58 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2007 - 01:23

ho eseguito tutto come scritto ma il post non carica.

#7 inzone

inzone

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 813 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2007 - 01:33

se vuoi ti dò la mail di un esperto di dinosauri e rettili fossili che si precipiterebbe a verificare se le tue orme o i tuoi vertebrati sono interessanti!!

é Friulano si chiama  Fabio Marco Dallavecchia e lavora per il museo di Monfalcone ... pensa ora stà classificando L'adrosauro del Villaggio del Pescatore a Trieste

Ciao Fà sapere  e impara a mandare presto le foto.. Ciao Ciao

#8 silver - diego

silver - diego

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 750 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2007 - 02:37

Stai attento che se lo nascondi ed e possibilmente interessante per la scienza ti fanno passare dei guai :P
Comunque se dovesse essere qualcosa di bello lo doni a un museo ci mettono il tuo nome

............... ritrovato e donato da...............


Fai una bella azione e ci fai la figura del signore ;) e in piu tutti lo possono vedere

#9 paolo59

paolo59

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 58 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2007 - 08:55

rispondo a inzone,i
in quanto alle impronte di dino,credo non siano di grande interesse per visitarle perchè sono sparse quà e là su alcune rocce ,su un area abbastanza grande,praticamente per tutta la lunghezza delle tre cime di lavaredo,e massi che si sono staccate da queste.
invece ha un interesse scientifico molto più importante .
visto che il famoso paleontologo Rinaldo Zardini ha passato tutta la sua vita a cercare fossili sulle dolomiti e specialmente nella conca ampezzana,dove ha donato tutti i fossili e da lui il museo prende nome.
ha scritto numerosi libri ,ha tenuto numerosi convegni,affermando che le tre cime di lavaredo erano degli atolli di corallo sperduti in mezzo al mare,che a volte erano sommerse dal mare,a volte riemeggevano.
(se così fosse stato,non si spiegano le impronte di dino.verrebbe quindi messo tutto in dubbio quello da lui scritto).
è più facile pensare che ci fossero delle lingue di terraferma comunicanti tra loro piuttosto.

Articolo del: 16/07/2002

Notiziario di Cortina: CIASA DE RA REGOLES: UN MUSEO E UNA MOSTRA DEDICATE A RINALDO ZARDINI
Le Regole hanno dedicato un museo a Rinaldo Zardini; quest'anno, in occasione del centenario della nascita, hanno allestito una mostra per far conoscere la poliedrica personalità e la molteplicità di interessi dell'illustre ampezzano, senza dimenticare le recenti scoperte dei suoi allievi.
Parte prima
Così scriveva Zardini: “Sono stato invitato dalla direzione del «Due Soldi» a spiegare la stratigrafia delle Dolomiti e la loro origine. Molte osservazioni le ho fatte personalmente nelle innumerevoli escursioni effettuate alla ricerca dei magnifici fossili presenti in molte località dei nostri dintorni. Se ci trasferiamo indietro nel tempo, nel periodo triassico superiore dell'Era Mesozoica, cioè circa 200 milioni di anni fa, le Dolomiti ancora non esistevano, il nostro territorio, per una vastissima area, era sommerso dal mare.
La temperatura dell'acqua, anche nei mesi freddi, non scendeva mai, in superficie, sotto i 20° C; l'ambiente era perciò favorevole all'insediamento, nei bassi fondali, di alghe calcaree, coralli, spugne e un'infinità di altri invertebrati che, con le loro costruzioni ammassavano, sul fondo, depositi calcarei o costruivano scogliere, come avviene tuttora sulla costa orientale dell'Australia. Fatta questa necessaria premessa, cercherò di illustrare i cinque distinti livelli che formano il complesso stratigrafico che va dal centro abitato alle più alte vette. Il primo corrisponde al fondo valle, cioè il più antico, coperto ora quasi completamente da prati e boschi, raggiunge nel suo limite superiore “Rumerlo, Bosco Milieres, Costalares, Staolin e Tamarin”. Viene chiamato dai geologi, livello di San Cassiano, dall'omonima località della Val Badia, essendo questo livello, per prima colà scoperto. Le località testé nominate sono in parte libere da vegetazione e sono anche le più note fossilifere.
Detto livello è composto da arenarie e marne grigie, ocracee e color mattone, intercalate con calcari più duri, che includono una gran quantità di fossili, conservati in modo stupendo. Le marne sono quelle da noi volgarmente chiamate crete che si disgregano alla superficie e che, per infiltrazioni d'acqua, danno origine a continui smottamenti. Paleontologi di tutto il mondo hanno raccolto esemplari per i loro musei, soprattutto nelle vicinanze di San Cassiano, mentre sono state ignorate le località fossilifere di Cortina, da me scoperte appena nel 1935.
Gli esemplari migliori sono perciò nella mia raccolta personale, che metterei volentieri a disposizione di un eventuale museo che dovesse sorgere nella nostra cittadina.

saluti da paolo

#10 inzone

inzone

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 813 Messaggi:

Inviato 22 gennaio 2007 - 01:48

Manda le foto sia a me che al Dott Dallavecchia  lui è vicino e verrebbe volentierissimo cercalo sul sito del museo di Monfalcone...

La situazione delle dolomiti è molto varia e non tutti i clcari sono di origine corallina,...... anche se la maggior parte lo sono .....   le impronte sono possibili.... fà vedere qualche foto e ti poss dare conferma io le studio le impronte di dino!!

#11 dario

dario

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 169 Messaggi:

Inviato 23 gennaio 2007 - 10:35

Uffa e a Venezia non c'è mai niente! >:( non è giusto :'(

#12 inzone

inzone

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 813 Messaggi:

Inviato 23 gennaio 2007 - 12:02

Citazione

Uffa e a Venezia non c'è mai niente! >:( non è giusto :'(

Guatda che Udine Venezia sono vicini!!
Sei vicinissimom a fantastiche Zone fossilifere

poi a Venezia avete un bel museo di scienze naturali

#13 paolo59

paolo59

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 58 Messaggi:

Inviato 23 gennaio 2007 - 04:58

:D dario se hai no pò di pazienza forse ti arriva ancora qualcosa dal cielo ,
visto che nelle campagne veneziane ultimamente sono cadute un paio di meteoriti grosse come uova.
se invece aspetti che i fossili risorgano e ti vengono a trovare a casa ,allora devi avere molta più pazienza!!!!!!!! :D :D :D :D :D

#14 dario

dario

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 169 Messaggi:

Inviato 24 gennaio 2007 - 09:20

Altro che cascare fossili dal cielo... con tutti i piccioni che ci sono qua dal cielo casca tutt'altra cosa... va a finire che mi stufo e mi metto a staccare le ammoniti da piazza San Marco ;D

Per quello che riguarda il museo di storia naturale è chiuso da un bel po', anche se credo che in primavera lo riaprano, dovevo prendere contatto con i naturalisti ma... nada. Maledetto lavoro, avessi un pomeriggio liber ogni tanto :-\

Non mi dispiacerebbe trovare qualcuno con cui fare 2 chiacchere qua dalle mie parti, anche perché per un veneziano doc è parecchio difficile già prendere in mano il volante, figurarsi sapere dove farsi una bella scampagnata! ;D ( paolo, se conosci qualcuno da ste bande che abbia qualche contatto... SOS! ;) )
ciauz a tutti! d.

#15 paolo59

paolo59

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 58 Messaggi:

Inviato 24 gennaio 2007 - 05:14

ciao dario,
da venezia a treviso se prendi il treno in venti minuti con tutte le fermate del locale ci arrivi ,poi per il resto basta mettersi daccordo.!!!!!!!

#16 Annarita

Annarita

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 7 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2007 - 02:49

[glow=red,2,300]Un saluto da geofady[/glow].
Una nuova iscritta

#17 Guest_Grapto_*

Guest_Grapto_*
  • Visitatore

Inviato 30 gennaio 2007 - 03:16

Ciao Geo,bevenuta anche tu qui!

#18 paolo59

paolo59

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 58 Messaggi:

Inviato 31 gennaio 2007 - 12:44

ciao geofady.
però,non ti starebbe male [font=Verdana][move]geolady[/move][b]!!!!!!!
da quale regione sei?
ciao paolo.

#19 Annarita

Annarita

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 7 Messaggi:

Inviato 31 gennaio 2007 - 08:17

Ciao paolo
Si è più carino il nick che mi hai dato, però a "geofady" ci sono affezionata, è nato dalla fusione di "geo" (geologa) e "fad" (Formazione A Distanza), in pratica è un nick che ho usato in un corso di computer con formazione a distanza.
Io attualmente risiedo nelle Marche, ma sono molto legata ai vostri territori, infatti ho letto molto volentieri e con un po' di nostalgia  :'( la discussione iniziata da te.
Sono stata otto anni a Trieste (splendida città) dove ho svolto la maggior parte dei miei studi. Ho imparato a conoscere e ad amare la montagna  :) (non ero mai stata in montagna, sono di origini pugliesi) proprio durante le escursioni che facevamo con l'università, per cui sentir parlare di dolomiti, Villaggio del Pescatore, museo di Monfalcone e reperti fossili mi ha fatto tornare indietro nel tempo, a quegli otto anni per me molto importanti.

Ora basta con i ricordi nostalgici
spero di dare un buon contributo al forum.

Ciao geofady

#20 paolo59

paolo59

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 58 Messaggi:

Inviato 31 gennaio 2007 - 10:10

spero per quest' estate di organizzare un gruppo, e per alcuni giorni poter mostrare le meraviglie di queste montagne,con incluso fossil-hunter senza dover andare all'estero come qualcuno ha in mente di fare.
visto che qui in pochi km. si va dal neogene al triassico,
ciao paolo.




Copyright © 2022 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana