Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Nuova specie "aliena" del Mediterraneo?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
2 risposte a questa discussione

#1 GG

GG

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 70 Messaggi:

Inviato 24 dicembre 2010 - 03:30

Se qualche istituzione scientifica lo riterrà opportuno (allo stato attuale non risulterebbe nulla), la Semicassis (Semicassis) granulata granulata (Born, 1778), potrebbe essere una nuova specie "aliena" del Mediterraneo.
Nella mia collezione di Cassidae ho due esemplari provenienti dal golfo di Haifa (Israele), ma altri ne esistono come risulta dalle offerte su internet di alcuni commercianti.
Se ciò risponde al vero, la penetrazione nel Mediterraneo potrebbe essere avvenuta dallo stretto di Gibilterra, presumo più per azione antropica (distacco dalla chiglia delle navi o lavaggio delle stive) che per forzata migrazione dovuta a cambiamenti ambientali.
L'opzione Gibilterra, rispetto al canale di Suez, trova conforto logistico dal fatto che, secondo Kurt Kreipl (Recent Cassidae, ed. Verlag Christa Hemmen, Wiesbaden Germany, 1997), questa specie ha come località tipica l'isola Hispaniola e una distribuzione che comprende il golfo del Messico, Panama, Caraibi e coste del sud America.
Nel Mediterraneo è da sempre presente la sottospecie undulata (Gmelin, 1791) censita, oltre che nel nostro mare, anche alle isole Azzorre, Canarie e, più in generale, nel nord-ovest dell'Africa.   
Qualche amico di Paleofox può confermare questa nuova specie "aliena"?

Allega File(s)



#2 Lucabio

Lucabio

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 492 Messaggi:

Inviato 25 dicembre 2010 - 10:53

Ciao,
scusami ma Semicassis granulata è in sinonimia con Phalium granulatum, vero?!
Perchè mi sembra sia specie già ben nota nel Mediterraneo:

http://www.somali.as...=14156&header=1

http://www.marinespe...tails&id=419784

#3 GG

GG

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 70 Messaggi:

Inviato 25 dicembre 2010 - 03:44

ciao Lucabio,
il problema che poni è prevalentemente legato ai criteri di classificazione.
Personalmente seguo il già citato Kreipl ma, liberamente, ognuno può riferirsi a chi crede.
Il Phalium granulatum (già Cassidea granulosa Monterosato) è la Semicassis (Semicassis) granulata. Parliamo della stessa specie ma con genere differente.
Nel caso nostro, però, le "forme" in questione sono due:
- Semicassis (Semicassis) granulata granulata Born, la specie tipica che si sarebbe introdotta nel
  Mediterraneo, l'"aliena";
- Semicassis (Semicassis) granulata undulata Gmelin, la sottospecie già presente nel Mediterraneo
  che, più sinteticamente, viene chiamata Phalium granulatum anzichè Phalium granulatum
  undulatum. 
Il quadro sistematico di riferimento mi sembra questo. Naturalmente, non è verbo divino.
 




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana