Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Australia, la scoperta del fossile di spinosauro riscrive l'evoluzione


  • Per cortesia connettiti per rispondere
1 risposta a questa discussione

#1 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5633 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 18 giugno 2011 - 12:52

Immagine inserita

Si pensava che lo spinosauro fosse presente solo in Europa, Africa e Sudamerica. Questo ritrovamento spinge a nuove teorie su come era distribuita la fauna nel mondo 105 milioni di anni fa
MELBOURNE
La scoperta di un fossile di spinosauro in Australia dimostra che quel gruppo di dinosauri, di cui si conosceva la presenza in Europa, Africa e Sudamerica, si era spinto fino all’Australia. Il fossile, trovato a Capo Otway sulla costa a sud di Melbourne, è stato identificato come un pezzo di vertebra del collo. È lungo appena 4 cm, ma la sua forma unica indica che apparteneva indubbiamente a un piccolo spinosauro di circa 2 metri, una specie carnivora caratterizzata dalla  "vela"
dorsale di lunghe spine connesse da un sottile strato di pelle.

La scoperta "riscrive" l’evoluzione di quel gruppo di dinosauri, scrive sulla rivista Biology Letters la paleontologa Patricia Vickers-Rich dell’Università Monash di Melbourne, che ha guidato la ricerca. È un’ulteriore prova della distribuzione globale dei dinosauri nel primo periodo Cretaceo, più di 105 milioni di anni fa, quando la terraferma formava un supercontinente, chiamato Pangea.

«Fino ad ora si riteneva che vi fossero gruppi distinti di dinosauri nell’emisfero nord e in quello sud. I nuovi ritrovamenti stanno cambiando la maniera in cui pensiamo,
indicano che in quel periodo vi era ancora una fauna universale, che non si era differenziata», aggiunge. Quando gli spinosauri e i tirannosauri vagavano per le pianure polari, l’Australia era ancora connessa all’Antartide. «Molte delle recenti scoperte fossili in Australia mostrano che gli animali si potevano distribuire ampiamente attraverso tutta la Pangea».+

http://www3.lastampa...lo/lstp/407598/

#2 smilo

smilo

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 203 Messaggi:

Inviato 20 giugno 2011 - 07:49

Citazione

Immagine inserita

Si pensava che lo spinosauro fosse presente solo in Europa, Africa e Sudamerica. Questo ritrovamento spinge a nuove teorie su come era distribuita la fauna nel mondo 105 milioni di anni fa
MELBOURNE
La scoperta di un fossile di spinosauro in Australia dimostra che quel gruppo di dinosauri, di cui si conosceva la presenza in Europa, Africa e Sudamerica, si era spinto fino all’Australia. Il fossile, trovato a Capo Otway sulla costa a sud di Melbourne, è stato identificato come un pezzo di vertebra del collo. È lungo appena 4 cm, ma la sua forma unica indica che apparteneva indubbiamente a un piccolo spinosauro di circa 2 metri, una specie carnivora caratterizzata dalla  "vela"
dorsale di lunghe spine connesse da un sottile strato di pelle.

La scoperta "riscrive" l’evoluzione di quel gruppo di dinosauri, scrive sulla rivista Biology Letters la paleontologa Patricia Vickers-Rich dell’Università Monash di Melbourne, che ha guidato la ricerca. È un’ulteriore prova della distribuzione globale dei dinosauri nel primo periodo Cretaceo, più di 105 milioni di anni fa, quando la terraferma formava un supercontinente, chiamato Pangea.

«Fino ad ora si riteneva che vi fossero gruppi distinti di dinosauri nell’emisfero nord e in quello sud. I nuovi ritrovamenti stanno cambiando la maniera in cui pensiamo,
indicano che in quel periodo vi era ancora una fauna universale, che non si era differenziata», aggiunge. Quando gli spinosauri e i tirannosauri vagavano per le pianure polari, l’Australia era ancora connessa all’Antartide. «Molte delle recenti scoperte fossili in Australia mostrano che gli animali si potevano distribuire ampiamente attraverso tutta la Pangea».+

http://www3.lastampa...lo/lstp/407598/
scusate...  :-[ ma nel Cretaceo la Pangea non era "andata" da un bel po'?
http://jan.ucc.nau.e...cb7/105moll.jpg




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana