Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Modulo per importazione fossili


  • Per cortesia connettiti per rispondere
22 risposte a questa discussione

#1 Guest_FOSSIL1_*

Guest_FOSSIL1_*
  • Visitatore

Inviato 29 febbraio 2012 - 02:55

Allego due moduli compilabili da utilizzare per importare fossili acquistati all'estero. Ai moduli vanno aggiunte le fatture o le ricevute di pagamento (paypal, banca, ecc. Se pagate con WE dovete inserire nella causale " pagamento ordine n°" e inserire il riferimento dell'ordine). I moduli sono a prova di funzionario incapace, ogni documento aggiuntivo (test, nulla osta, esami vari) non è previsto dalla legge e il funzionario che ve lo dovesse chiedere sarebbe passibile di denuncia per abuso d'atti d'ufficio e per la violazione della legge sulla semplificazione.

I moduli derivano da documenti compilati da me per una mia importazione del 2009 e adesso a Malpensa li usano come riferimento. Sono postabili e pubblicabili ovunque citandone la fonte (se vi va  ;) )

-vale anche per i minerali-

Allega File(s)



#2 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 29 febbraio 2012 - 05:38

Già ... IVA al 10% ... anche a me un doganiere mi disse come mai che io metto iva al 20 sui minerali da collezione... bella storia... solo che di tutti gli importatori di minerali italiani nessuno ha  mai menato il torrone su questa iva...

#3 Guest_FOSSIL1_*

Guest_FOSSIL1_*
  • Visitatore

Inviato 29 febbraio 2012 - 05:52

L'iva corretta è il 10% ma ottenerla richiede un certo "sbattimento". Le dogane hanno cominciato a mettermela al 10% solo con la compilazione del presente modulo in cui faccio presente tutti gli articoli che violano se la mettono ancora al 20%.

Al dettaglio l'iva da applicare deve essere però concorde con quella di importazione ovvero se te la mettono al 20% anche al pubblico devi metterla al 20%.

#4 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6795 Messaggi:

Inviato 29 febbraio 2012 - 06:27

Quando importavo verso la fine degli anni '90 l'iva era al 10% per antichità, archeo e paleo.
Poi le ultime importazioni me l'hanno messa sempre al 20% e stop. Non c'era da discutere avevano ragione loro.
Ultimamente ho preso diverse meteoriti da USA, Cina e Taiwan e mi hanno sempre messo iva al 20%.
Certo non ho mai protestato anche perchè non avrei saputo su cosa e come protestare, adesso magari se mi capiterà mi farò sentire  ;)
Grazie per le dritte  :)

#5 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 29 febbraio 2012 - 07:13

Si si Fossil tranqui che sul mio registro dei corrispettivi è esattamente al 21% (sob) proprio perchè tutti gli importatori non hanno voglia di stare a discutere e dividere roba da collezionismo piuttosto che oggettistica e lavorato... e purtroppo anche noi pedina finale ci adeguiamo... sai quante volte mi viene voglia di fare come l'80% di chi in Italia vende minerali... a IVA totalmente evasa!!! E non mi riferisco a chi vendicchia quello che trova ma gente che tratta centinaia di migliaia di euro di merce all'anno facendo nella vita tutt'altro mestiere...

#6 michele 1937

michele 1937

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 786 Messaggi:
  • LocalitàItalia

Inviato 29 febbraio 2012 - 07:13

FOSSIL1 -Bravo complimenti e un grazie a nome di tutti gli interessati
Ciao Michele

#7 Guest_FOSSIL1_*

Guest_FOSSIL1_*
  • Visitatore

Inviato 01 marzo 2012 - 04:35

A nessuno sembra strano che nel documento abbia dovuto inserire la dichiarazione sulla pena di morte?

#8 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2012 - 04:40

Bè guarda... mia cognata ha mandato dal Canada a mia moglie un pacchetto con dentro una confezione di un prodotto per la tintura dei capelli... e gli hanno fatto compilare lo stesso modulo!!! Compreso il trattato di Washignton e tutto il resto!!! ;D

#9 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6795 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2012 - 08:01

Citazione

A nessuno sembra strano che nel documento abbia dovuto inserire la dichiarazione sulla pena di morte?
C'è sempre il modulo per la pena di morte nel plico che arriva a casa dalle dogane quando c'è un pacco fermo da sdoganare.
Riguarda quasi esclusivamente la Cina e i loschi traffici da e verso quel paese.
Nessuna stranezza.
Quando ho importato un sacchettino con 4 caccole di ambra del New Jersey, ho dichiarato AMBRA e mi è arrivato il modulo da compilare per i cosmetici ... (hanno aperto il manuale e alla voce Ambra viene fuori la materia grigia del capodolio un tempo usato nell'industria cosmetica, su 900 kg di cervello del povero cetaceo, 900 grammi sono AMBRA)

#10 Ebo

Ebo

    editato

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2413 Messaggi:

Inviato 01 marzo 2012 - 08:48

Va già bene che non hanno creduto che il pacco contenesse pezzi di ambra angiolini, altrimenti sai che problemi...

#11 Attilio

Attilio

    Mammifero

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3650 Messaggi:
  • E-mail pubblica:attiliodalmass@tiscali.it

Inviato 01 marzo 2012 - 08:51

Bisognerebbe spiegare ai doganieri che quella che si usa in profumeria, si chiama AMBRA GRIGIA e, inviando loro  questo link, potremmo aiutarli a non fare altre c.....e.

http://it.wikipedia....ki/Ambra_grigia

#12 federico marini

federico marini

    Trilobite

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1499 Messaggi:
  • E-mail pubblica:federico.marini.87@gmail.com
  • LocalitàPrato, Tuscany

Inviato 01 marzo 2012 - 08:55

Citazione

Bisognerebbe spiegare ai doganieri che quella che si usa in profumeria, si chiama AMBRA GRIGIA e, inviando loro  questo link, potremmo aiutarli a non fare altre c.....e.

http://it.wikipedia....ki/Ambra_grigia


cosmetico prodotto dall'intestino del capodoglio!

#13 Attilio

Attilio

    Mammifero

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3650 Messaggi:
  • E-mail pubblica:attiliodalmass@tiscali.it

Inviato 01 marzo 2012 - 09:29

La cretinaggine umana non si ferma a questo, guardate

http://www.profumo.i...io_animale.html

#14 federico marini

federico marini

    Trilobite

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1499 Messaggi:
  • E-mail pubblica:federico.marini.87@gmail.com
  • LocalitàPrato, Tuscany

Inviato 01 marzo 2012 - 09:59

Citazione

La cretinaggine umana non si ferma a questo, guardate
http://www.profumo.i...io_animale.html
I grani di Muschio che sono all'interno delle borse del muschio sono anche un rimedio per malattie molto gravi e viene usato in tutte le farmacopea dell’antichità.

Effettivamente questa roba qui sotto deve fare molto bene contro le malattie gravi....


Altra attività stupida che fa l'uomo è cucinare piatti con lamine di oro

Allega File(s)



#15 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6795 Messaggi:

Inviato 02 marzo 2012 - 12:08

Citazione

Citazione

Bisognerebbe spiegare ai doganieri che quella che si usa in profumeria, si chiama AMBRA GRIGIA e, inviando loro  questo link, potremmo aiutarli a non fare altre c.....e.

http://it.wikipedia....ki/Ambra_grigia


cosmetico prodotto dall'intestino del capodoglio!
Si giusto ho preso un abbacchio.
Anche lo sperrmaceti del cranio è (era) cmq usato come lubrificante e molto utilizzato in cosmetica

#16 federico marini

federico marini

    Trilobite

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1499 Messaggi:
  • E-mail pubblica:federico.marini.87@gmail.com
  • LocalitàPrato, Tuscany

Inviato 02 marzo 2012 - 12:59

Citazione

Citazione

Citazione

Bisognerebbe spiegare ai doganieri che quella che si usa in profumeria, si chiama AMBRA GRIGIA e, inviando loro  questo link, potremmo aiutarli a non fare altre c.....e.

http://it.wikipedia....ki/Ambra_grigia


cosmetico prodotto dall'intestino del capodoglio!
Si giusto ho preso un abbacchio.
Anche lo sperrmaceti del cranio è (era) cmq usato come lubrificante e molto utilizzato in cosmetica
scusa te, anzi. Non volevo rettificare

#17 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6795 Messaggi:

Inviato 02 marzo 2012 - 07:56

E perchè mai, hai fatto benissimo  :)

#18 tiptap

tiptap

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 2 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2012 - 03:25

Salve a tutti, una domanda semplice semplice... io ho un negozio di antiquariato e da un po di tempo quando vado in nord europa per lavoro, insieme ai mobili e agli oggetti che sono solito acquistare in questi paesi acquisto anche qualche fossile. Una volta arrivato nel mio negozio carico in contabilità normalmente le fatture relative ai fossili( sulle quali il commerciante di fossili mi ha dichiarato che si tratta di fossili liberi da qualsiasi vincolo (esportabili senza dover richiedere nessuna altra dichiarazione) e quando li vendo aggiungo alla fattura che emetto nei confronti del compratore la mia dichiarazione che ho acquistato i fossili all'estero ed in quanto non provenienti dal territorio italiano non sono soggetti  a nessun vincolo. Secondo voi questo e' sufficiente o forse al momento dell'ingresso,nonostante non ci sia dogana poichè li acquisto in Europa, devo comunque dichiararne l'ingresso all'ufficio di importazione dell'agenzia di dogana competente?

Vi ringrazio fin d'ora per il vostro consiglio

#19 globetrotter

globetrotter

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 16 Messaggi:

Inviato 24 aprile 2012 - 07:59

Salve.
Non è necessario dichiarare alcunchè in dogana, avendo tu comprato materiale da paesi U.E. ; sarebbe diverso se tu comprassi , anche se in U.E., materiali da ditte aventi sede extra U.E., nel qual caso, dovresti, a norma di legge, andare nella dogana del paese in cui acquisti, presentar la fattura di acquisto, attendere che verifichino che il venditore abbia regolarmente sdoganato e compilato apposito modulo di importazione temporanea, dopo di che sei a posto, e avendo sdoganato in U. E:, non è necessaria dogana italiana in ogni caso.
Per inciso, se per caso comprassi da un filibustiere che non avesse compilato il modulo d'importazione temporeanea , ti troveresti ad aver la merce sequestrata in dogana, e a doverti rivalere sul venditore per riottenere i tuoi soldi.

Per quanto concerne la dichiarazione che fai in sede di tua fattura, è abbastanza futile:
qualora tu comprassi materiale italiano all'estero, saresti fuorilegge comunque
inoltre, teoricamente questo è l'unico settore del mondo in cui dovresti esser tenuto a conoscere:
- la legalità di esportazione del pezzo dal paese di origine, ovvero se ne permette la vendita o lo tutela
- l'eventuale cambiamento delle leggi in proposito
- l'eventualità che all'improvviso non abbiano deciso di trasformar in parco l'area da cui proviene
-la data in cui il pezzo è stato esportato, sempre per verificar non sia stato tutelato successivamente
Insomma..come tutti, considera i fossili non notoriamente tutelati come qualsiasi altro materiale che acquisti, perchè di ciò si tratta:materiale in libera vendita salvo diverse indicazioni

#20 tiptap

tiptap

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 2 Messaggi:

Inviato 03 maggio 2012 - 07:44

ti ringrazio ,sei stato esaudiente nella tua risposta. Ma se comprassi in un paese nord europeo un fossile tipo teschio di ursus spaelatus che si puo trovare in Italia ma anche in altri paesi europei, basterebbe la fattura del rivenditore nordeuropeo per provare che non proviene dal territorio italiano? che tu sappia a chi spetta l'onere di provare che non venga dal sottosuolo italiano? potrebbero teoricamente confiscare il mio fossile anche in presenza di una fattura straniera?




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana