Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Riparazione, preparazione e determinazione fossile di ammonite toarciana

ammonite fossile pulizia ammonite paleontologia

  • Per cortesia connettiti per rispondere
23 risposte a questa discussione

#1 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5470 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 26 dicembre 2012 - 01:30

Oggi, giornata di festa ed io con la schiena bloccata per un colpo d'aria
ho deciso di mettere mano ad un fossile che giaceva da anni (minimo 15) in scatola per essere preparato

ecco quindi che ho deciso
di fare un piccolo riassunto delle tecniche utilizzate e degli strumenti per giungere al mio risultato finale

"mi scuso per la qualità delle foto ma sono state fatte con il cellulare"

INCOLLIAMO

allora
incominciamo a vedere il fossile come era prima

rotto in due parti
ed ecco come arrivava dal ritrovamento

quindi utilizziamo una colla per unire le due parti
prima di poter iniziare la preparazione del fossile

Allega file  WP_000031.jpg   41,59K   17 Numero di downloads

una volta asciutta la colla
possiamo quindi iniziare a pulire il fossile dalla roccia superflua

PULIZIA e/o PREPARAZIONE

a tal proposito utilizziamo una punta d'acciaio
adatta a scalfire la roccia calcareo-marnosa che circonda il fossile
facendo attenzione a non rovinare il fossile stesso

Allega file  WP_000034.jpg   35,78K   16 Numero di downloads

la lavorazione avviene manualmente e ci si ferma solo quando si è raggiunto un risultato soddisfacente

ATTENZIONE: molte ammoniti non fossilizzano l'ombelico quindi non cercate l'ombelico se non esce da solo o se non è fossilizzato bene

quindi operiamo un primo lavaggio con acqua e un spazzolino da denti usato

Allega file  WP_000037.jpg   30,41K   15 Numero di downloads

lasciamo asciugare il fossile ed operiamo ancora con la punta di acciaio per togliere parti che ci sono sfuggite
o finire il lavoro meglio

ora
per nascondere o cancellare le tracce lasciate dalla rottura del fossile
dobbiamo preparare un qualche cosa che ci permette di riempire i buchi o le linee di rottura del fossile

la polvere ed i sassolini che sono stati scartati dalla lavorazione del fossile
dovete raccoglierli e tritarli fino ad ottenere una polvere finissima

con questa polvere ed un pò d'acqua potete ottenere una specie di pasta di cemento
per riempire i buchi
utlizzate un pennello piccolo per spargere il vostro cemento sulle linee di rottura e sui buchi
ecco un primo risultato

Allega file  WP_000040.jpg   50,49K   18 Numero di downloads

dopo questa operazione
i buchi e le linee di rottura + grandi non sono stati riempiti
e quindi facendo un lavaggio con acqua del fossile
velocemente sotto un runbinetto
e facendolo asciugare per bene
passiamo alla fase di riempimento dei buchi + grandi

prendiamo di nuovo la colla a base di cianoacrilati
con un piccolo dosatore mettiamone un sottilissimo strato sul buco da riempire

con la polvere ottenuta in precedenza del fossile
spargetela sulla colla posizionata sul fossile
e coprite tutta la colla

poi dopo pochi secondi passate con un pennello
o altro
e continuate così
fino a quando non avrete otturato tutti i buchi del fossile
ed avrete ottenuto una superficie in accordo con le linee del fossile

+ sarete precisi in questa operazione e migliore sarà il risultato finale

Allega file  WP_000046.jpg   44,15K   14 Numero di downloads

poi una volta asciutto per bene il fossile
si può fare un lavaggio finale in acqua ed asciugarlo un'altra volta

BENE
ora il nostro fossile è pulito ed riparato
passiamo alla prossima fase

PROTEGGERLO
utilizzerò il B72 diluito al 20%

passando un sottile strato su tutto il fossile
anzi prima proverò una parte del fossile non visibile con una piccola passata di pennello per vedere se la diluizione è sufficiente ad ottenere il risultato desiderato

Allega file  WP_000049.jpg   48,74K   11 Numero di downloads

Allega file  WP_000053.jpg   26,56K   11 Numero di downloads

una volta accertati che il risultato
sia quello desiderato

potete pitturare tutto il fossile

ed ecco il risultato finale

Allega file  WP_000056.jpg   42,88K   13 Numero di downloads

Allega file  WP_000058.jpg   35,58K   19 Numero di downloads

non male vero?


però il lavoro non è finito ...prossima fase

DETERMINAZIONE

ora il fossile và determinato
e messo nella giusta collocazione tassonomica
con un cartellino che lo identifica
e che parla del nostro fossile con tutti i dati che lo riguardano (ritrovamento, data di raccolta, località, ecc...ecc...)

Allega file  WP_000063.jpg   46,05K   38 Numero di downloads

per questo fossile sono giunto alla determinazione di Pseudolillia sp. ind.
anche se il genere Furloceras gli assomiglia tanto
chi vorrà mandate qui un messaggio
se sapete che specie è! Grazie!

Ultimo passaggio

ARCHIVIAZIONE

utilizzate il vostro software preferito (fra poco vi diremo quale è... ;) )
e inserite la scheda del vostro fossile nel database

Allega file  software.jpg   50,39K   42 Numero di downloads


Saluti a tutti
e se trovate errori segnalate segnalate

#2 Troler

Troler

    Protozoo

  • Utente old
  • StellettaStellettaStelletta
  • 350 Messaggi:

Inviato 26 dicembre 2012 - 10:11

Bellissima guida Niccosan;grazie! Hai fatto un bellissimo lavoro,complimenti!!
Attendo notizie sul database
Troler

#3 Max

Max

    Trilobite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1348 Messaggi:
  • E-mail pubblica:maxsaby@alice.it
  • LocalitàComo (casa); Varese (lavoro)

Inviato 26 dicembre 2012 - 03:06

Nonostante l'età ed i relativi acciacchi....con le mani te la cavi ancora bene

#4 Estwing

Estwing

    Trilobite

  • Moderatore
  • 1361 Messaggi:
  • LocalitàRoma

Inviato 27 dicembre 2012 - 09:01

Ciao, Nicola
Direi Furloceras elegans

Allego foto di una mia:

Allega file  Furloceras_elegans1.jpg   83,32K   7 Numero di downloads

#5 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5470 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 27 dicembre 2012 - 03:02

la carena è

Visualizza MessaggioEstwing, il 27 dicembre 2012 - 09:01 , ha scritto:

Ciao, Nicola
Direi Furloceras elegans

Allego foto di una mia:

Allegato Furloceras_elegans1.jpg

la carena è identica?

#6 Estwing

Estwing

    Trilobite

  • Moderatore
  • 1361 Messaggi:
  • LocalitàRoma

Inviato 27 dicembre 2012 - 03:56

Ciao, Nicola
Sì, tricarenata bisulcata
Dico elegans per la regolarità dell'ornamentazione, i Phymatoceratidi hanno delle strozzature delle bulle (vedi P. erbaense o robustum)

Allega file  Phymatoceras_erbaense.jpg   88,78K   3 Numero di downloads

Potrebbe essere anche F. venustulum, però.

In effetti la sezione sembra meno quadrata che in Furloceras, mi sa che siamo in qualche genere di passaggio con Pseudomercaticeras o roba del genere.
Comunque rimango su Furloceras

#7 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5470 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 27 dicembre 2012 - 08:23

infatti ...il problema era che per certi caratteri dico Furloceras
per altri pseudolillia sp ind di Venturi
cosa peraltro ben poco chiara sul volume di Venturi come distinguerli...

a questo punto per la carena
e per le coste direi Furloceras elegans anche io ...cfr venustulum?
hai qualche immagine della venustulum?

#8 Attilio

Attilio

    Mammifero

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3552 Messaggi:
  • E-mail pubblica:attiliodalmass@tiscali.it

Inviato 27 dicembre 2012 - 08:40

Visualizza Messaggioniccosan, il 27 dicembre 2012 - 08:23 , ha scritto:

infatti ...il problema era che per certi caratteri dico Furloceras
per altri pseudolillia sp ind di Venturi
cosa peraltro ben poco chiara sul volume di Venturi come distinguerli...

a questo punto per la carena
e per le coste direi Furloceras elegans anche io ...cfr venustulum?
hai qualche immagine della venustulum?


http://picasaweb.goo...YaiP8_dywpOJFCw

#9 Attilio

Attilio

    Mammifero

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3552 Messaggi:
  • E-mail pubblica:attiliodalmass@tiscali.it

Inviato 27 dicembre 2012 - 08:51

Nicola, come mai, quando clicco su rispondi, compaiono due citazioni, come nel  caso sopra?

#10 cecco

cecco

    Trilobite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1317 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2012 - 08:59

Visualizza MessaggioAttilio, il 27 dicembre 2012 - 08:51 , ha scritto:

Nicola, come mai, quando clicco su rispondi, compaiono due citazioni, come nel  caso sopra?
Attilio è 1 problema ampiamente trattato da me senza risolverlo, se hai Internet Explorer come browser dipende da quello prova a cambiarlo io appena cambiato è andato tutto bene, altrimenti vai sulla freccia a sx e cancellane 1 ;)

#11 Attilio

Attilio

    Mammifero

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3552 Messaggi:
  • E-mail pubblica:attiliodalmass@tiscali.it

Inviato 27 dicembre 2012 - 09:08

Io uso Google Chrome e non ho la freccia a sinistra :'(  :'(  :'(  AIUTOOOOO!!!!!

#12 cecco

cecco

    Trilobite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1317 Messaggi:

Inviato 27 dicembre 2012 - 09:23

Visualizza MessaggioAttilio, il 27 dicembre 2012 - 09:08 , ha scritto:

Io uso Google Chrome e non ho la freccia a sinistra :'(  :'(  :'(  AIUTOOOOO!!!!!
Andiamo off topic :( io con Google il problema è sparito,strano.che a te continua,
quando cliki rispondi si apre l'editor, nella barra in alto circa alla metà ci sono 2 frecce in 1 rettangolo, clikka mi sembra sulla sx. e 1 citazione sparisce, io sono andato avanti x mesi così ;D ;D

#13 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5470 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 27 dicembre 2012 - 10:47

Visualizza MessaggioAttilio, il 27 dicembre 2012 - 09:08 , ha scritto:

Io uso Google Chrome e non ho la freccia a sinistra :'(  :'(  :'(  AIUTOOOOO!!!!!

uhm è un problema che ogni tanto affiora
e che non sono riuscito a replicare per poter farlo correggere ai tecnici americani
nemmeno io giocando con le impostazioni
del programma non sono riuscito a capire dove sia il problema

il trucco della freccia sinistra
è mitico Cecco ;)

#14 gino

gino

    Protozoo

  • Utente old
  • StellettaStellettaStelletta
  • 294 Messaggi:

Inviato 28 dicembre 2012 - 08:34

Niccosan prova vedere phymatoceras (chartronia) venustulum    (merla)   mi sembra piu appropriato. gino

#15 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5470 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 29 dicembre 2012 - 04:19

Ciao Gino
hai pubblicazioni da suggerire
perchè da una ricerca veloce sembra che
phymatoceras (chartronia) venustulum = Furloceras venustulum (Merla, 1933)?
oppure mi sfugge qualche cosa?

grazie

#16 gino

gino

    Protozoo

  • Utente old
  • StellettaStellettaStelletta
  • 294 Messaggi:

Inviato 29 dicembre 2012 - 11:34

veramente mi cogli di sorpresa su questa identificazione.on solo una pubblicazione di giuseppe pelosio sulle ammoniti del lias (toarciano)dell alpi turati.mi dispiace di non essere piu preciso.gino

#17 Estwing

Estwing

    Trilobite

  • Moderatore
  • 1361 Messaggi:
  • LocalitàRoma

Inviato 29 dicembre 2012 - 02:38

Ciao, signori
una volta era Chartronia venustola, ora è stato cambiato in Furloceras venustulum
C'è una tale confusione che non si capisce più nulla - un po' come per gli Hammatoceras, ora sonoo tutti Geczyceras ed Erycites, un casino
Tuttavia sono sempre più propenso nel ritenere l'esemplare di Nicola un qualche Pseudomercaticeras - venzoi?

#18 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5470 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 30 dicembre 2012 - 03:28

Ho trovata la pubblicazione citata da Gino
devo solo capire ora se le misure citate nell'articolo
possono corrispondere alla mia

eccola
comunque la pubblicazione

Allega file  Pinna G. (1963) AMMONITI DEL LIAS SUPERIORE (Toarciano) DELL'ALPE TURATI (Erba, Como).pdf   6,05MB   24 Numero di downloads

#19 Goldgalaxy

Goldgalaxy

    Molecola Organica

  • Utente old
  • StellettaStelletta
  • 60 Messaggi:
  • LocalitàCaldarola,MC

Inviato 04 novembre 2015 - 04:31

Dove e come posso ottenere il paraloid b72?poi diluito con cosa?acetone?

#20 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5470 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 04 novembre 2015 - 04:36

Visualizza MessaggioGoldgalaxy, il 04 novembre 2015 - 04:31 , ha scritto:

Dove e come posso ottenere il paraloid b72?poi diluito con cosa?acetone?

si compra in cristalli ferramenta specializzati per restauri, online, e negozi per pittori e arti
poi si diluisce in acetone o diluente (io uso il primo)

saluti





Anche taggato con ammonite, fossile, pulizia ammonite, paleontologia

Copyright © 2018 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana