Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Vendo microscopi di vario tipo


  • Per cortesia connettiti per rispondere
24 risposte a questa discussione

#21 GRAZIANO

GRAZIANO

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 1 Messaggi:

Inviato 11 ottobre 2014 - 11:10

DA GRAZIANO, 12 OTTOBRE 2014 : Salve a tutti voi del forum, sono un nuovo iscritto ,registrato da poco a questo portale, vorrei un consiglio, dal Sig. Enotria:- sarei interessato ad acquistare un microscopio biologico,  di buona qualita' marca Zeiss oppure Olympus, ho visto in giro su ebay, che ci sono in vendita parti di microscopio separate, per cui, uno potrebbe assemblarsi un microscopio con varie parti reperite qua' e la' (mi riferisco ad esempio al microscopio Zeiss Universal) , cosa ne pensa Lei, puo' essere una cosa fattibile od un rischio che poi si acquistino parti non in buone condizioni??? Ed inoltre :- ho visto degli obiettivi da microscopio marca Zeiss-Lomo, sono ottiche valide di qualita' oppure sono pessime?? Inoltre gli obiettivi per i microscopi Olympus serie BH, hanno lo stesso diametro di filettatura degli obiettivi Zeiss?
Grazie anticipatamente,  per le risposte che mi vorra' dare ed un cordiale saluto a Lei ed a tutti gli utenti di questo portale.

#22 Udinora

Udinora

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 481 Messaggi:

Inviato 12 ottobre 2014 - 09:41

Allega file  DSC_04820001.JPG   112,78K   3 Numero di downloadsComplimenti Enotria, hai un assortimento di attrezzature a dir poco invidiabile,per quanto riguarda i microscopi da impiegare per la pulizia dei fossili,ho visto ( anche confrontando quelli degli amici,) che le caratteristiche essenziali, sono :
1) che abbiano una buona distanza fra la lente e il sasso da pulire,perchè altrimenti non si lavora sotto.
2) che siano zoom,in maniera tale da mantenere il microscopio sempre a fuoco,anche variando l'altezza
3) l'illuminazione ritengo che sia meglio averla staccata dall'aparecchio.
Per quanto riguarda gli ingrandimenti, è da considerare che la pulizia dei fossili non è ricerca biochimica, quindi non servono grossi ingrandimenti,io sul mio ho le lenti 5x e 10x, poi gli ingrandimenti  vanno da 0,7 a 4,5 progressivi, uso sempre le lenti 5x, quidi normalmente lavoro con un ingrandimento di 8 - 10 volte. Ti faccio vedere il mio, è un Euromex stereo zoom,la struttura portante l'ho fatta io, secondo le mie necessità.

#23 Enotria

Enotria

    Molecola Organica

  • EXPERT
  • StellettaStelletta
  • 245 Messaggi:
  • E-mail pubblica:andrea.bosi@inwind.it
  • LocalitàFerrara

Inviato 12 ottobre 2014 - 11:14

@Graziano:
nel campo dell'usato conviene sempre cercare la produzione Zeiss. Il motivo semplicissimo, è la sua enorme diffusione, puoi trovare con facilità strumenti completi ed accessori su eBay e altri mercati dell'usato.
Altro motivo, non meno importante, è la sua standardizzazione: ad esempio, se tu prendi un condensatore di uno Zeiss Standard del 1958, lo puoi montare senza alcuna modifica su di un microscopio Zeiss serie Axio del 2000.
Quale altra marca di microscopi mantiene inalterati i propri standard per mezzo secolo ?
Ciò non toglie che quando parliamo di Zeiss, Leitz, Nikon ed Olympus, per citare solo le più note, la qualità è sempre ad un ottimo livello per tutti.
L'idea di vedere il costo di un microscopio assemblato da singoli parti acquistate su eBay è carina ed è stata l'oggetto di un mio vecchio intervento di diversi anni fa su di un Forum che posso citare solo se autorizzato da un Amministratore.
Posso però almeno riassumere i dati: il microscopio oggetto della ricerca era proprio lo Zeiss Universal, la ricerca su eBay è iniziata il 2/03/2010 ed è terminata il 30/04/2010.
La spesa complessiva è stata di 1062 Euro, di cui 886 Euro per i componenti, 152 Euro per il trasporto e 24 di dogana per alcuni componenti acquistati all'estero.
Riporto di seguito le sole considerazioni conclusive della discussione:
"Come si può notare il costo del trasporto è notevole e, pur avendo l’accortezza di fare acquisti multipli, fa lievitare la spesa di un buon 20%. Curioso anche il basso costo di componenti essenziali (stand e testata ottica) rispetto ad altri puramente accessori (porta condensatore e porta tavolo). Ciò è tipico della robustezza e dell'aspetto anche collezionistico che già hanno simili microscopi.
Va comunque detto che qualunque investimento di denaro su di un microscopio come l’Universal è sempre recuperabile nel tempo, contrariamente agli investimenti effettuati sui microscopi di marche sconosciute.
"
La produzione LOMO è di ottima qualità per tantissimi componenti, ma vi sono anche molti prodotti di qualità normale. In fin dei conti, anche lei doveva combattere con la produzione cinese o, peggio, indiana.

@Udinora:
Sono perfettamente d'accordo con te per le caratteristiche dello stereo microscopio ideale per il vostro lavoro, mi permetto solo di fare una piccola aggiunta al tuo punto 2: la condizione di parfocalità ai diversi ingrandimenti non è tanto dovuto allo zoom, ma alla presenza della doppia regolazione degli oculari, come è appunto sul tuo Euromex, ed ad una giusta regolazione degli stessi.

::)

#24 gcc

gcc

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 1 Messaggi:

Inviato 30 gennaio 2016 - 10:30

Caro Enotria,
mi sono imbattuto nel sito mentre ero intento a vagare nel web alla ricerca di uno stereomiscroscopio. Ho letto un po' di te e dei tuoi post. Complimenti!
Io vengo dal mondo dell'associazionismo ambientalista, "non integralista", ma informato all’approccio scientifico. Proprio per questo ed in particolare per avviare un programma di monitoraggio volontario (insieme ad altri colleghi) del fiumi sto cercando uno stereomiscroscopio per la determinazione dei macroinvertebrati bentonici (insetti, molluschi, crostacei, ecc).
Ho letto che ne vendi di revisionati, ne hai qualcuno disponibile?

#25 Enotria

Enotria

    Molecola Organica

  • EXPERT
  • StellettaStelletta
  • 245 Messaggi:
  • E-mail pubblica:andrea.bosi@inwind.it
  • LocalitàFerrara

Inviato 31 gennaio 2016 - 12:17

Ti rispondo in modo generico qui sul Forum in modo da interessare un po' tutti. Per le informazioni specifiche ti invito invece a contattarmi: la mia e-mail è pubblica e la trovi nel mio Profilo.

Il campo dei micro crostacei e degli insetti che puoi trovare nelle acque è un settore di ricerca piuttosto difficile per vari motivi.
Prima di tutto il campionamento delle acque ed il prelievo del biologico, poi sono in genere soggetti estremamente mobili e velocissimi negli spostamenti, per di più sono anche estremamente sensibili alle sostanze estranee e proprio per questo voi li campionate, ma vuol anche dire che non puoi usare anestetici o simili per intontirli e rallentarli: o non fanno nulla, o muoiono.
Poi altro problema è la loro grandezza: sono proprio a mezza strada fra l'ingrandimento del microscopio biologico (un po' eccessivo) e quello dello stereo (un po' scarso).

L'unico strumento che ha una valenza intermedia e che quindi potrebbe fare al caso tuo, è quello di cui ho già parlato come perfetto per chi si dedica ai micro fossili: http://paleofox.com/...o-paleontologi/

Se vuoi continuare il discorso in modo più personale, scrivimi direttamente.

;)




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana