Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

VENDO FOSSILI: MESOSAURO DEL BRASILE (ADULTO), MASCELLA E DENTI DI ITTIOSAURO, UOVO DI HADROSAURO E MOLARE DI MAMMUTH ADULTO


  • Per cortesia connettiti per rispondere
88 risposte a questa discussione

#41 junio88

junio88

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 23 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2013 - 11:22

Signore noooooo, perfavore.....ho ventiquattro anni, che diamine!!!! XD Il mio buon zio non ricorda se quando l'ha acquistato gli avessero detto se il pezzo fosse stato restaurato anche in parte....io ce l'ho a casa e ritengo impossibile che dietro sia stato incollato.....l'ho controllato e ricontrollato, non lo credo scientificamente possibile a meno che qualcuno sia riuscito a fondere la roccia e re-incollarla ......la parte che vedete dietro piu' chiara su retro della matrice deriva da una frammentazione parziale della parte piu' scura, quasi come se se ne fosse staccata una crosta....purtroppo non sono un geologo, studio economia industriale sono bravo nella matematica, nei bilanci e in un sacco di cose da economisti (ecco chi dovrebbe esaminarlo, un geologo)....so che ora mi disprezzerete ahahah....il linguaggio colorito l'ho usato per fare un po' il simpatico e sdrammatizzare. Avevo 8 anni quando mi e' arrivato il meso.

#42 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2013 - 11:34

Quest'ultima tua mi piace anche se devo purtroppo dirti che le tecniche di restauro e assemblaggio ci sono e moltissime, oggi anche ben più difficili da svelare rispetto al tuo campione, vedi di geologi qui ce ne sono diversi e moltissimi di più i palentofili che ben in più occasioni hanno collaborato con i primi nella stesura di testi scientifici e quant'altro... tornando al "contendere" quando ti dissi di mostrarci il retro della lastra era proprio per avvalorare quell'avvallamento e variazione cromatica tra il grosso del corpo e il collo-testa del bestio... ed ecco che la lastra dietro mostra la stessa variazione, un semplice restuauro di una lastra rotta e riaggiustata avrebbe mostrato una superficie omogenea fatto salvo il punto della rottura, prova a guardare anche l'altra lastra, quella con i pesci dietro all'uovo, e quasi sicuramente potrai notare delle eventuali crepe riaggiustate o una superficie omogenea. Un amico mi spiegava per per riconoscere i rettilini veri devi accarezzare il retro della lastra, spesso senti proprio con le dita la presenza di una perturbazione nel sedimento, e cosa importantissima non devono esserci variazioni della litologia e dell'aspetto del materiale che compone la roccia come purtroppo avviene per il tuo campione.

#43 nonno

nonno

    Ultra Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5259 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2013 - 11:38

Visualizza Messaggiojunio88, il 13 gennaio 2013 - 11:22 , ha scritto:

Signore noooooo, perfavore.....ho ventiquattro anni, che diamine!!!! XD Il mio buon zio non ricorda se quando l'ha acquistato gli avessero detto se il pezzo fosse stato restaurato anche in parte....io ce l'ho a casa e ritengo impossibile che dietro sia stato incollato.....l'ho controllato e ricontrollato, non lo credo scientificamente possibile a meno che qualcuno sia riuscito a fondere la roccia e re-incollarla ......la parte che vedete dietro piu' chiara su retro della matrice deriva da una frammentazione parziale della parte piu' scura, quasi come se se ne fosse staccata una crosta....purtroppo non sono un geologo, studio economia industriale sono bravo nella matematica, nei bilanci e in un sacco di cose da economisti (ecco chi dovrebbe esaminarlo, un geologo)....so che ora mi disprezzerete ahahah....il linguaggio colorito l'ho usato per fare un po' il simpatico e sdrammatizzare. Avevo 8 anni quando mi e' arrivato il meso.

Scusa junio88, ma pensi che tra chi ti ha risposto non ci sia un geologo ??? , o che non ci siano esperti paleontologi ??? .
Se è così....mi dispiace, vuol dire che hai sbagliato tutto, ma forse non ti sei accorto che questo è un forum dove si parla, principalmente, di geologia e paleontologia. >:(
Quindi sei tra le persone giuste che, seppur possono essere ingannate dalle foto, in fatto di esperienza geologica e paleontologica hanno forse qualcosa da insegnare a molti professoroni universitari. >:(

nonno

#44 junio88

junio88

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 23 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2013 - 11:52

Certo che penso che ci siano anche geologi qui....pero' il geologo dovrebbe esaminarlo  dal vivo perchè se davvero e' stato fatto un lavoro del genere vorrei conoscere il Michelangelo che l'ha assemblato :D....a questo punto lo venderei come opera d'arte, non come fossile  XD. Io di geologo ne conosco uno. Credo che lo richiamero' dopo mesi che non ci sentiamo piu'.......;). Anche perchè per il meso sotto i settemila non scendo neanche morto....nel caso risultasse collage ne prenderei atto e non lo venderei forse.....quindi o stelle o stalle ;). Comunque mi piace animare queste discussioni, ogni tanto ci vogliono ;)

#45 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6829 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2013 - 11:59

Visualizza Messaggiojunio88, il 13 gennaio 2013 - 11:52 , ha scritto:

Certo che penso che ci siano anche geologi qui....pero' il geologo dovrebbe esaminarlo  dal vivo perchè se davvero e' stato fatto un lavoro del genere vorrei conoscere il Michelangelo che l'ha assemblato :D....a questo punto lo venderei come opera d'arte, non come fossile  XD. Io di geologo ne conosco uno. Credo che lo richiamero' dopo mesi che non ci sentiamo piu'....... ;). Anche perchè per il meso sotto i settemila non scendo neanche morto....nel caso risultasse collage ne prenderei atto e non lo venderei forse.....quindi o stelle o stalle ;). Comunque mi piace animare queste discussioni, ogni tanto ci vogliono ;)
Guarda che anche con tutto il bene che ti vogliamo, settemila per il pezzo sarà molto difficile, molto difficile.
Con quella cifra ne compri 2 di perfetti, completi e da museo.

#46 nonno

nonno

    Ultra Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5259 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2013 - 12:00

Visualizza Messaggiojunio88, il 13 gennaio 2013 - 11:52 , ha scritto:

Certo che penso che ci siano anche geologi qui....pero' il geologo dovrebbe esaminarlo  dal vivo perchè se davvero e' stato fatto un lavoro del genere vorrei conoscere il Michelangelo che l'ha assemblato :D....a questo punto lo venderei come opera d'arte, non come fossile  XD. Io di geologo ne conosco uno. Credo che lo richiamero' dopo mesi che non ci sentiamo piu'....... ;). Anche perchè per il meso sotto i settemila non scendo neanche morto....nel caso risultasse collage ne prenderei atto e non lo venderei forse.....quindi o stelle o stalle ;). Comunque mi piace animare queste discussioni, ogni tanto ci vogliono ;)

Ancora una volta sbagli, vedi che è un paleontologo che, eventualmente, potrebbe darti il giusto giudizio.

Concordo pienamente con quanto detto anche dall'amico Francomete. ;D

nonno

#47 junio88

junio88

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 23 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2013 - 12:08

Se risultasse autentico non scenderei sotto quella cifra.......dato che di mesosauri da museo in commercio proprio non ce ne sono.....persino gli yankees li vendono a non meno di cinquemila verdoni.....ahahahah io prima provo con il mio geologo di fiducia, spero non sia ancora arrabbiato con me ;).
Tutti soldi che finiranno immobilizzati in azioni ordinarie gazprom, comunque XD XD XD.....il brutto dei fossili e' che si rivalutano troppo lentamente ed e' difficile stimarne l'effettivo valore, anche in caso di forte shock nel mercato ( vedi mesosauro ).....quasi quasi preferisco stimare le rimanenze da magazzino XD XD XD.

#48 nonno

nonno

    Ultra Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5259 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2013 - 12:19

Visualizza Messaggiojunio88, il 14 gennaio 2013 - 12:08 , ha scritto:

Se risultasse autentico non scenderei sotto quella cifra.......dato che di mesosauri da museo in commercio proprio non ce ne sono.....persino gli yankees li vendono a non meno di cinquemila verdoni.....ahahahah io prima provo con il mio geologo di fiducia, spero non sia ancora arrabbiato con me ;).
Tutti soldi che finiranno immobilizzati in azioni ordinarie gazprom, comunque XD XD XD.....il brutto dei fossili e' che si rivalutano troppo lentamente ed e' difficile stimarne l'effettivo valore, anche in caso di forte shock nel mercato ( vedi mesosauro ).....quasi quasi preferisco stimare le rimanenze da magazzino XD XD XD.

Ognuno, giustamente, è padrone della propria illusione ;) :D

Auguri :)

nonno

#49 federico marini

federico marini

    Trilobite

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1499 Messaggi:
  • E-mail pubblica:federico.marini.87@gmail.com
  • LocalitàPrato, Tuscany

Inviato 14 gennaio 2013 - 12:36

Sono poco esperto nell'individuare ritocchi, ma che la testa appartenga ad un altro esemplare lo vedo pure io. Si nota infatti una fascia che tra i due pezzi. E questo restauro è talmente palese che non necessita una visione de visu. Si vede, è palese. E non è una falsificazione, l'importante è ammetterla (anche se si vede bene).
Per quanto riguarda il peso di un parere di un qualsiosi geologo aggiungo che il 99% dei miei compagni che studiano geologia non saprebbero dirti alcunchè in proposito, benchè la questione sia sicuramente di attinenza geologica, in quanto la valutazione degli interventi di restauro su un fossile non è ovviamente materia di studio e -di norma- non è neanche un campo professionale. La capacità di distinguere i restauri la fa l'occhio e l'esperienza, infatti le persone più competenti in questo campo (e su questo forum ce ne sono un paio estremamente competenti) sono anzitutto persone appassionate, con anni di esperienza e solo in alcuni casi geologi. Conoscenze geologiche possono essere utili, ma l'occhio conta molto di più.
Se vuoi vendere il tuo mesosauro ti consiglio di tenere per qualche tempo d'occhio i prezzi su internet dei mesosauri in uno stato di conservazioni analogo ai tuoi

#50 Guest_FOSSIL1_*

Guest_FOSSIL1_*
  • Visitatore

Inviato 14 gennaio 2013 - 02:54

Da studente di economia dovresti sapere che le stime e le valutazioni del caso dovresti farle fare ad un esperto del settore.  Inoltre il valore dei fossili è sí aumentato nel tempo ma solo in riferimento al valore di acquisto all' ingrosso. Di contro il prezzo al dettaglio si è viavia adeguato ad una sempre minore capacità di acquisto del pubblico. Questo significa cheil prezzo attuale del pezzo acquistato nel 90 è decisamente calato. Il margine sempre più ridotto è il motivo per cui se ne vede sempre meno in giro, non per una aumentata rarità.  Io parlo comunque di prezzi reali di vendita e non delle boiate che si leggono sui cartellini. Detto questo se vendi i tuoi pezzi a quei prezzi , te ne porto un camion da vendere e puoi tenerti il 60%.

#51 junio88

junio88

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 23 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2013 - 12:40

Infatti  ho specificato che per oggetti del genere le stime sono veramente complicate, le variabili in gioco sono molteplici e ogni pezzo ha la sua particolarita': la valutazione in base a cio' che ho proposto in vendita deve seguire il principio del COSTO SPECIFICO, in quanto si tratta di oggetti a se' stanti, non identificabili in volumi omogenei (come per esempio la maggior parte dei pezzi che ho visto mettere in vendita su questo forum fin'ora, a parte qualche bel reperto).....non  c'è dunque un prezzo fisso, un costo "standardizzato" per questi oggetti. Per quanto riguarda la capacita' di acquisto del pubblico in un mercato di nicchia come questo credo sia poco significativo, in quanto chi si da a questa passione viaggia su di una curva di indifferenza con elasticita' della domanda ben maggiore di uno.....diciamocelo, ragazzi: i fossili li classificherei come "beni di lusso"....se per alcuni appassionati e' vero che il potere di acquisto e' calato questo non vuol dire che la stessa cosa succeda per altri. Ho notato molti interessati in questi pochi giorni (non solo su paleofox). Dunque una buona domanda esiste ancora per questi oggetti....l'offerta, invece, e' molto calata a causa di divieti di esportazione dai paesi d'origine o controlli strettissimi e asfissianti nei paesi di destinazione.....cio' fa si che l'offerta sia inferiore alla domanda. Il principio secondo cui l'offerta influenza la domanda e viceversa lo insegnano alle scuole medie. Per ottenere l'equilibrio di mercato la curva di offerta e quella di domanda devono necessariamente intersecarsi in un punto, il punto di equilibrio. Dunque un eccesso di domanda comporta un aumento del prezzo........e al giorno d'oggi per quei pezzi c'è un eccesso di domanda, dato che molti collezionisti non li venderebbero neanche morti, oltre a quanto detto prima sulle nuove legislazioni vigenti. Spero di non sembrare troppo pedante XD XD XD

#52 junio88

junio88

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 23 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2013 - 12:44

Ah, tra l'altro se mi dovessi portare un camion di fossili da vendere credo  proprio che ci perderesti.....come marketer faccio proprio schifo, non ho la faccia di bronzo necessaria :D

#53 nonno

nonno

    Ultra Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5259 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2013 - 01:22

Visualizza Messaggiojunio88, il 14 gennaio 2013 - 12:40 , ha scritto:

Infatti  ho specificato che per oggetti del genere le stime sono veramente complicate, le variabili in gioco sono molteplici e ogni pezzo ha la sua particolarita': la valutazione in base a cio' che ho proposto in vendita deve seguire il principio del COSTO SPECIFICO, in quanto si tratta di oggetti a se' stanti, non identificabili in volumi omogenei (come per esempio la maggior parte dei pezzi che ho visto mettere in vendita su questo forum fin'ora, a parte qualche bel reperto).....non  c'è dunque un prezzo fisso, un costo "standardizzato" per questi oggetti. Per quanto riguarda la capacita' di acquisto del pubblico in un mercato di nicchia come questo credo sia poco significativo, in quanto chi si da a questa passione viaggia su di una curva di indifferenza con elasticita' della domanda ben maggiore di uno.....diciamocelo, ragazzi: i fossili li classificherei come "beni di lusso"....se per alcuni appassionati e' vero che il potere di acquisto e' calato questo non vuol dire che la stessa cosa succeda per altri. Ho notato molti interessati in questi pochi giorni (non solo su paleofox). Dunque una buona domanda esiste ancora per questi oggetti....l'offerta, invece, e' molto calata a causa di divieti di esportazione dai paesi d'origine o controlli strettissimi e asfissianti nei paesi di destinazione.....cio' fa si che l'offerta sia inferiore alla domanda. Il principio secondo cui l'offerta influenza la domanda e viceversa lo insegnano alle scuole medie. Per ottenere l'equilibrio di mercato la curva di offerta e quella di domanda devono necessariamente intersecarsi in un punto, il punto di equilibrio. Dunque un eccesso di domanda comporta un aumento del prezzo........e al giorno d'oggi per quei pezzi c'è un eccesso di domanda, dato che molti collezionisti non li venderebbero neanche morti, oltre a quanto detto prima sulle nuove legislazioni vigenti. Spero di non sembrare troppo pedante XD XD XD

Certo che...come imbonitore d'asta, andresti proprio bene. ;) :D
Questo è un suggerimento molto amichevole . :)

nonno

#54 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6829 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2013 - 01:32

Visualizza Messaggiojunio88, il 14 gennaio 2013 - 12:40 , ha scritto:

Infatti  ho specificato che per oggetti del genere le stime sono veramente complicate, le variabili in gioco sono molteplici e ogni pezzo ha la sua particolarita': la valutazione in base a cio' che ho proposto in vendita deve seguire il principio del COSTO SPECIFICO, in quanto si tratta di oggetti a se' stanti, non identificabili in volumi omogenei (come per esempio la maggior parte dei pezzi che ho visto mettere in vendita su questo forum fin'ora, a parte qualche bel reperto).....non  c'è dunque un prezzo fisso, un costo "standardizzato" per questi oggetti. Per quanto riguarda la capacita' di acquisto del pubblico in un mercato di nicchia come questo credo sia poco significativo, in quanto chi si da a questa passione viaggia su di una curva di indifferenza con elasticita' della domanda ben maggiore di uno.....diciamocelo, ragazzi: i fossili li classificherei come "beni di lusso"....se per alcuni appassionati e' vero che il potere di acquisto e' calato questo non vuol dire che la stessa cosa succeda per altri. Ho notato molti interessati in questi pochi giorni (non solo su paleofox). Dunque una buona domanda esiste ancora per questi oggetti....l'offerta, invece, e' molto calata a causa di divieti di esportazione dai paesi d'origine o controlli strettissimi e asfissianti nei paesi di destinazione.....cio' fa si che l'offerta sia inferiore alla domanda. Il principio secondo cui l'offerta influenza la domanda e viceversa lo insegnano alle scuole medie. Per ottenere l'equilibrio di mercato la curva di offerta e quella di domanda devono necessariamente intersecarsi in un punto, il punto di equilibrio. Dunque un eccesso di domanda comporta un aumento del prezzo........e al giorno d'oggi per quei pezzi c'è un eccesso di domanda, dato che molti collezionisti non li venderebbero neanche morti, oltre a quanto detto prima sulle nuove legislazioni vigenti. Spero di non sembrare troppo pedante XD XD XD
Guarda che tutti noi ci auguriamo che la tua vendita vada a buon fine, io ho qualche dubbio, però veramente facciamo il tifo per te.
Non ci sono quotazioni internazionali o borse specifiche per questi oggetti, quindi ogni proposta è legittima.
Del resto è stato anche messo in vendita un "alieno del Cretaceo con gli intestini ancora freschi" a 1 milione di $ ..... non c'è limite alla fantasia umana.
Il reperto è stato messo in vendita per realizzare seriamente o solo per sondare il mercato? Questa è la domanda finale ( e  non mi riferisco agli intestini dell'alieno).

#55 fallenrain

fallenrain

    Trilobite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1208 Messaggi:
  • LocalitàZanè

Inviato 14 gennaio 2013 - 02:59

Visualizza Messaggiojunio88, il 14 gennaio 2013 - 12:40 , ha scritto:

Infatti  ho specificato che per oggetti del genere le stime sono veramente complicate, le variabili in gioco sono molteplici e ogni pezzo ha la sua particolarita': la valutazione in base a cio' che ho proposto in vendita deve seguire il principio del COSTO SPECIFICO, in quanto si tratta di oggetti a se' stanti, non identificabili in volumi omogenei (come per esempio la maggior parte dei pezzi che ho visto mettere in vendita su questo forum fin'ora, a parte qualche bel reperto).....non  c'è dunque un prezzo fisso, un costo "standardizzato" per questi oggetti. Per quanto riguarda la capacita' di acquisto del pubblico in un mercato di nicchia come questo credo sia poco significativo, in quanto chi si da a questa passione viaggia su di una curva di indifferenza con elasticita' della domanda ben maggiore di uno.....diciamocelo, ragazzi: i fossili li classificherei come "beni di lusso"....se per alcuni appassionati e' vero che il potere di acquisto e' calato questo non vuol dire che la stessa cosa succeda per altri. Ho notato molti interessati in questi pochi giorni (non solo su paleofox). Dunque una buona domanda esiste ancora per questi oggetti....l'offerta, invece, e' molto calata a causa di divieti di esportazione dai paesi d'origine o controlli strettissimi e asfissianti nei paesi di destinazione.....cio' fa si che l'offerta sia inferiore alla domanda. Il principio secondo cui l'offerta influenza la domanda e viceversa lo insegnano alle scuole medie. Per ottenere l'equilibrio di mercato la curva di offerta e quella di domanda devono necessariamente intersecarsi in un punto, il punto di equilibrio. Dunque un eccesso di domanda comporta un aumento del prezzo........e al giorno d'oggi per quei pezzi c'è un eccesso di domanda, dato che molti collezionisti non li venderebbero neanche morti, oltre a quanto detto prima sulle nuove legislazioni vigenti. Spero di non sembrare troppo pedante XD XD XD
è autentico ma devi renderti conto che  è il risultato  un collage ottenuto da parti di  due mesosauri differenti...e non di una lastra unica che successivamente a rottura  ed è stata restaurata..questo è il punto fondamentale...7000 euro come ti hanno già precendentemente detto li puoi ottenere solo da due esemplari museali perfettamente integri ...per me il pezzo ha un valore compreso che non supera i mille euro...(stando di manica larga)

#56 Guest_FOSSIL1_*

Guest_FOSSIL1_*
  • Visitatore

Inviato 14 gennaio 2013 - 03:13

Nel bene e nel male mi ricordi i tempi dell'università, purtroppo non posseggo la diplomazia degli altri frequentatori del forum, cerco di semplificare quanto molti hanno cercato di dirti.
Non sei pedante ma quasi inopportuno perchè dalle tue valutazioni si capisce che non hai idea di che cacchio hai per le mani o di cosa stai parlando.
La tua considerazione si applica solo ed esclusivamente alla punta del nostro mercato ovvero quello dei pezzi perfetti e dei clienti molto ricchi, una nicchia nella nicchia quindi.
Ovvero un pezzo perfetto acquistato a 1 milione nel '90 oggi può senz'altro valere 10000 euro. un pezzo quasi perfetto pagato un milione nel 90 oggi può senz'altro valere 2000 euro. Un pezzo mediocre rifilato a un milione nel '90 oggi vale 600 euro se dio ti assiste. (riesci a leggere tra le righe?)

esempio: Un mesosauro perfetto vale anche più dei 7000 che chiedi, il tuo è Incompleto assemblato e quello che c'è è preparato a casso, prendi il prezzo pagato in lire nel 90 e cambialo in euro, quello è quello che puoi sperare di realizzare oggi.

Nota allo studente di economia: conosci sicuramente il mercato dei diamanti da investimento. Pur essendo beni rifugio in continua rivalutazione comprare in gioielleria un diamante da 2 carati a 10000 euro non significa venderlo tra vent'anni a 20000 (perchè al massimo ce ne tiri 8000). I diamanti da investimento hanno caratteristiche tali da rientrare nello 0.02% del totale dei diamanti in  circolazione. Il fatto che il gioielliere o quello che li ha comprati da lui dicano il contrario non vale nulla, anche aggiungendo un pipppa di arringa di uno studente di economia (scusa la citazione) il risultato non cambia.

#57 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6829 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2013 - 03:35

Se la trovo negli anfratti più polverosi del mio archivio, dovrei avere una foto di un meso veramente a posto, completissimo, battuto ad un'asta internazionale per circa 3000€, questi sono i prezzi di riferimento.
Io però sono più benevolo di Fossilone, se il tuo meso è stato pagato 4 milioni di lire vuol dire circa 2065€ ... già se riesci a recuperare tale cifra ti faccio i miei migliori complimenti.

#58 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2013 - 03:50

Appoggio senz'altro le interpretazioni di Fossil1 e di Franco, il pezzo te lo sei goduto nella tua collezione, ne hai fatto bella mostra, ora auspica di recuperare il costo... non è certamente un "fior di conio" e quindi occorre accontentarsi... poi come ti ho già suggerito, il Bologna mIneral show a marco è una ottima occasione per "toccare con mano" il mercato reale di queste cosine, senza avere alle spalle una nomenclatura che spesso è volentieri ha determinato un prezzo superiore a quello reale forse dell'oggetto in sè... l'altro consiglio è di renderlo alla "minera"... tentar nom nuoce

#59 nonno

nonno

    Ultra Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5259 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2013 - 07:04

Fosse cà fosse...la volta bonaaa :P :D :D :D

nonno

#60 globetrotter

globetrotter

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 16 Messaggi:

Inviato 14 gennaio 2013 - 10:07

Salve.
Manco da un pò, quindi colgo l'occasione per porgere un saluto a molti.
Leggevo la discussione in proposito.
Il problema è semplice, a mio avviso: il venditore è in buona fede, semplicemente applica parametri errati, probabilmente legati alla sua formazione universitaria.
Il settore dei fossili, pur essendo una nicchia ( giustamente classificata nei " beni di lusso "), è un'anomalia rispetto a qualsiasi settore mondiale.
In qualsiasi campo, nessuno venderebbe una Ferrari, del valore dichiarato da 4 ruote, di 100000 euro, a 500000, magari su e-bay.
Questo perchè i parametri di riferimento, in quasi tutti i settori, sono chiari, e gli standard quasi fissi, per cui una Ferrari Enzo - rimanendo in tema- perfetta , a 100000 euro, sarebbe chiaramente di provenienza sospetta, laddove a 2000000 sarebbe una cosa ridicola.
Nel settore dei fossili questo non vale, per cui un profano, che digitasse, nel caso, " mesosauro " su internet per vederne il valore, si troverebbe con venditori che lo propongono a 20000 euro ed altri che lo propongono a 200 euro + 400 di spedizione.
Ovviamente l'esperto riderebbe della prima e pure della seconda, classificando immediatamente il secondo come un pezzo di resina...ma il " profano" come dovrebbe muoversi?
Anche andare alle fiere di settore non è che sia proprio illuminante: ho visto ammoniti malgasce proposte a 10000$, laddove altri le vendono a 1500 euro, e collezionisti lamentare che " cavolo, 1500 euro!! son impazziti!! la mia, uguale, l'ho pagata 400000 lire !", scordandosi del dettaglio che le 200000 pagate nel 1973 corrispondono, oggi, in rapporto al valore immobiliare o di un'auto, a qualcosa tipo 6000 euro, e quindi han fatto l'affare del piffero e la critica del pirla.
Questo sproloquio per dire che, quando si parla di valore di un fossile, si parla del nulla: un conto è il valore che si paga da Christie's ( che è quello che si paga per una sciarpa di cachemire in Via Montenapoleone), un conto quello che si paga lo stesso pezzo in un negozio (la stessa sciarpa in un negozio standard ), quello che si paga in fiera dall'impiccato di turno (la stessa sciarpa in una via laterale coi saldi ), o quello che si paga dall'importatore ( la sciarpa in Cachemire appena prodotta dall'artigiano).Ovviamente , la differenza di prezzo è anche legata al fatto che se nel primo sei certo di non prender una fregatura, al descrescere del prezzo devi esser sempre più competente, perchè se difficilmente il negozio in Via M.napoleone chiuderà dopo averti venduto la sciarpa, rendendosi irreperibile per reclami, allo stesso modo col piffero che richiappi l'indiano e ti rimborsa nell'ultimo caso della lista.
Per farla breve ed entrar nello specifico:
Il mesosauro in questione è incompleto ( non ci vuole un paleontologo per capir che se un rettile ha 4 zampe e questo ne ha si e no 2 forse non è sto pezzo eccezionale), è preparato male, probabilmente la testa è di un altro esemplare incollato.
Ipotizzando che le ultime due osservazioni siano arbitrarie perchè siam tutti malintenzionati che gareggiano tra loro in segreto per comprarlo al ribasso, direi che la prima è un dato di fatto.
Concordo appieno con fossil1 , a parte la sua scarsa diplomazia, ma probabilmente chi fa questo lavoro per campare è stufo di sentir cretinate e quindi ha accantonato la diplomazia.
Pio Mariani era una bravissima persona, putroppo competente in fossili quanto me in pelota basco ( e che è? ), quindi in buona fede avrà comprato un pezzo datogli per buono e venduto per buono, limitandosi ad applicare un ricarico commerciale , esoso parlando degli anni '90, notoriamente anni buoni dal punto di vista commerciale.
Dubito abbia pagato quel pezzo più delle 200000 lire di allora, ma stante la rarità e il mercato del momento ( allora ho visto mesos completi pagati 500000 e venduti a 3 milioni e mezzo in fiera, e pure al volo) , un milione ci stava.
Oggi, ahimè, i mesosauri son rari come allora, forse addirittura meno, e un pezzo del genere non vale ASSOLUTAMENTE  la cifra richiesta.
Nel dire che uno completo e bello ne valga 10000, credo che Fossil1 sia ottimista , come minimo.
Il valore di uno come quello in foto è di circa 800 euro al pubblico, il che vuol dire che fossil1, commerciandoci, non potrebbe pagarlo, se proprio lo volesse, più di 400, altrimenti poi a Bologna stand, albergo, tasse e cibo dovrebbero regalargliele.. e a comprarlo a 400 secondo me farebbe ancora un pessimo affare.
Da qui la domanda: ma i fossili posson esser un investimento?
SI', ma ci vuole competenza o almeno conoscenza certa del venditore.
E per conoscenza non intendo saper come si chiami: magari il veder lo stesso che vende a Tucson, Monaco, Saint Marie e Bologna è sinonimo di maggior garanzia che vederlo solo a Bologna, non foss'altro perchè, se è negli altri posti,e continua ad esserci negli anni, vuol dire che è competitivo a livello internazionale.
Se non si capisce nulla di arte, non si compra un Picasso pensando sia un investimento dal rigattiere sotto casa; e se lo si compra da Christie's, l'investimento è a scarso rendimento.
Paradossalmente, è meglio l'uovo di dinosauro, che a botta d'occhio è autentico e proviene, dalla compressione e matrice, da un vecchio giacimento che ormai non si vede più in commercio da un decennio almeno, e che una volta, quello sì, veniva venduto a un milione almeno.

Scusate lo sproloquio: mi collego poco, ma rimedio in ampollosità




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana