Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Strano minerale


  • Per cortesia connettiti per rispondere
24 risposte a questa discussione

#1 umbro

umbro

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 42 Messaggi:
  • LocalitàRovigo

Inviato 20 gennaio 2013 - 02:34

Ciao a tutti!
Sinceramente non ricordo da dove viene questo minerale, ma è particolare, in quanto è caratterizzato sulla superficie da una polvere grigia che non è presente su tutto il minerale (che come vedete ha sporcato la bustina di plastica dove era contenuto), oltre che avere un odore davvero particolare e strano, che non saprei spiegare anche se mi sembra di avere già sentito, è molto intenso, sembra un odore sintetico, quasi come la candeggina. Lungo circa 25 mm.

Allega File(s)



#2 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2013 - 04:33

L'odore forte, la patina biancastra polverosa... potrebbe essere una marcasite o una pirrotina in via di alterazione ...

#3 umbro

umbro

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 42 Messaggi:
  • LocalitàRovigo

Inviato 20 gennaio 2013 - 08:15

Visualizza Messaggioaries, il 20 gennaio 2013 - 02:59 , ha scritto:

Per favore , mi fai la prova se e' magnetica ? basta avere una calamita e vedere se si attacca , sembra , ma ripeto sembra , una condrite carbonacea , tipo la Allende.

Spettacolare!! E' magnetico come vedete!!

Allega File(s)



#4 bisnonno

bisnonno

    Ultra Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5389 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2013 - 08:57

Non per togliere l'illusione che possa trattarsi di meteo, cosa che oltre alla calamita servono ben altre analisi per dirsi tale.
Però, vedendo il ....minerale ??? , mi son ricordato di terre di fonderia che, staccate dalla fusione, presentavano le stesse caratteristiche, odore particolare compreso. ???
Certamente, le stesse scorie contenevano sicuramente polvere di ferro.
Non dimenticando anche le ceneri di forgiature dei nostri maestri maniscalchi. :)

Quindi, molto importante è sapere il dove e il come è stato fatto il ritrovamento, oltre alle analisi del caso.

nonno

#5 umbro

umbro

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 42 Messaggi:
  • LocalitàRovigo

Inviato 20 gennaio 2013 - 10:45

Visualizza Messaggiononno, il 20 gennaio 2013 - 08:57 , ha scritto:

cosa che oltre alla calamita servono ben altre analisi per dirsi tale.

Io non credo di avere gli strumenti (anche se non so di che si tratta), ma se qualcuno ha degli strumenti per farle, ben venga!! ;)

Noto solamente adesso guardando meglio la foto che alcune briciole di minerale si sono attaccate alla calamita.

#6 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 20 gennaio 2013 - 10:53

La pirrotina è nera e magnetica, peccato che con le caratteristiche del pezzo non si vede proprio bene!

#7 umbro

umbro

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 42 Messaggi:
  • LocalitàRovigo

Inviato 20 gennaio 2013 - 10:59

Provo a fare qualche altro scatto domani, vedo se riesco a migliorare un pò la qualità. :-[ Grazie comunque a tutti!

#8 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2013 - 10:56

Per la misura della densità leggiti le prime pagine qui... http://www.mineralie...à fisiche 1.pdf  anche perchè la matita suggerita da aries deve poggiare sul piatto della bilancia, è il bicchiere che deve stare sospeso... poi non voglio assolutamente insistere per la pirrotina, anche per me non lo è ... ma certamente materiale a solfuri, il fatto di quella parte terrosa bianca sembrano proprio infiorescenze dell'alterazione di solfuri, anche l'odore acre mi ricorda proprio quelli ... meteoriti varie me se ne sono distrutte diverse causa magazzino troppo umido ma a parte la classica ruggine non mi si è formato altro ;-)
La formula della densità sta qui nel calcolare la spinta di Archimede ed è ottenuta da massa in aria diviso massa in aria meno massa in acqua hai così ottenuto la densità relativa all'acqua

#9 Estwing

Estwing

    Ammonite

  • Moderatore
  • 1641 Messaggi:
  • LocalitàRoma

Inviato 21 gennaio 2013 - 11:03

Visualizza Messaggioaries, il 21 gennaio 2013 - 08:34 , ha scritto:

La Pirrotina e' magnetica , d' accordo , ma non ha il colore del tuo campione , sempre che i colori della foto siano reali , questa e' principalmente di colore bronzeo tipo la Pirite , a me non pare di vedere questo colore in foto , neanche sulla parte "fresca" del campione .
Ascolta umbro , la cosa si fa interessante , per fugare qualsiasi dubbio se ' e' Pirrrotina oppure no , se vuoi puoi fare questa prova del peso specifico , ti serve solo una bilancia di quelle elettroniche , se l' hai procedi in questo modo :
1 Accendi la bilancia , pesa il campione e scriviti il suo peso in grammi anche con i decimali
2 prendi un bicchiere anche di plastica cosi' dopo lo butti  , riempilo di acqua fino a 3/4 o poco piu' ma senza arrivare al bordo del bicchiere , appoggia il bicchiere pieno di acqua sul piatto della bilancia in fase SPENTA , OFF e dopo piggia il pulsante "tara" , ti comparira' "0" grammi
3 lega il campione con un filo anche da cucito va bene , poi prendi una penna o matita e lega l' altra estremita' del filo al bordo della matita o penna , avrai quindi il tuo campione appeso alla penna o matita tramite il filo
4 Ora immergi il campione dentro il bicchiere con l' acqua facendo attenzione a tenerlo sospeso dentro l' acqua cioe' non deve toccare il fondo del bicchiere , ne' essere vicino al bordo dell' acqua , insomma immergilo fino a meta' acqua
5 ora tenendo fermo e immerso il campione leggi i grammi che ti segna la bilancia e scrivili sempre con i decimali
6 infine dividi la prima lettura in grammi del campion a "secco" con la seconda lettura del campione a "mollo" , il risulato e' il peso specifico del tuo campione
Se riesci a fare la prova comunica il numero che ti compare e vediamo di fare una buona stima del cos'e' sto "sasso" se pirrotina ( peso specifico + o - 4,6 ) oppure se e' inferiore 3,5 - 4 , meteorite ??? ??? comunque fatta questa prova e se non e' Pirrotina , dopo ne affiniamo altre , ciao

Perdona, aries, ma se sospendo il campione al filo e lo immergo in acqua, il peso del sistema bicchiere - acqua - campione non cambia (il peso del campione viene sostenuto interamente dal filo); quello che cambia è l'altezza dell'acqua nel bicchiere, quindi posso misurare il volume del campione. A questo punto lo faccio asciugare e lo peso sulla bilancia, e dividendo peso per volume trovo la densità del materiale di cui è composto.
Almeno, credo ;)

#10 Estwing

Estwing

    Ammonite

  • Moderatore
  • 1641 Messaggi:
  • LocalitàRoma

Inviato 21 gennaio 2013 - 11:39

Mah, Aries, secondo me devi ricontrollarla.
Se il campione è sospeso al filo, come fa il peso del bicchiere con l'acqua a variare? L'acqua viene solo spostata (principio di Archimede) ma il peso rimane lo stesso. È il volume che cambia.

#11 Prejott

Prejott

    Dinosauro

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3204 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2013 - 01:11

comunque io eviteri di bagnarlo....se ci sono di mezzo dei solfuri in alterazione è la volta buona che butti via tutto....

#12 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2013 - 03:25

Aries, io uso quel metodo tutti i giorni per valutare la densità delle pietre (gemme) si chiama pesata idrostatica... se il pezzo lo tieni in mano tu appeso alla cordicella... l'acqua non cambia di peso a seconda dell'altezza nel bicchiere... prova e dai un occhio alla mia bilancia idrostatica... la spinta la quantifichi facendo la differenza tra il peso del corpo e il peso del corpo immerso nel fluido... la massa (peso) dell'acqua non cambia sia che ci sia immerso il titanic sia che sia vuoto il bicchiere.

Visto che il mio link non lo hai visto ti metto questo schemino... http://ishtar.df.uni...ml/applic5.html puoi notare che nella parte di destra il piatto della bilancia è più in alto perchè riceve la spinta del fluido... mi dici se tieni in mano il pezzo come fai a valutarne la spinta... a occhio O0

#13 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2013 - 03:35

Altro metodo per valutare la densità di un corpo richiede un tubo graduato molto preciso, si pesa il pezzo asciutto, poi lo si immerge nel tubo graduato con dentro acqua e si valuta il volume verificando la variazione del livello nel tubo, altro metodo ancora è il picnometro... ma giusta alla fine l'osservazione che se il pezzo si sta alterando con la formazione di patine terrose e malodoranti... magari alla prima mostra di minerali te lo porti e ci diamo un occhiata "de visu" magari con lente o microscopio

#14 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2013 - 04:21

Allora ci ho provato e devo dire che hai ragione Aries, e su un pezzo di quarzo si legge 2,62 e quasi ci siamo, peccato che è un metodo non riportato da alcun testo accidenti... sto pensando a quale applicazione archimedea si richiama, credo sia il reciproco della spinta che viene misurato come pressione sull'acqua, l'immersione del corpo provoca un aumento del volume del liquido ma anche un aumento della pressione ed essendo l'acqua un fluido incomprimibile si trasforma in un aumento di pressione che fa muovere l'ago della bilancia. Tecnica valida per corpi di grandi dimensioni, trattandosi di gemme nel caso di quel metodo da me utilizzato, l'aumento della pressione idrostatica è infinitesimale e quindi difficilmente quantificabile... Mi cospargo il capo di cenere e faccio i complimenti a Aries O0 ... anzi a Norton che lo ha osservato ::)

#15 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2013 - 06:41

Bè anche io ho voluto fare la prova visto la tua convinzione e il fatto che provare mi costa nulla... diciamo che il metodo diventa interessante per i miei amici archeologi che delle volte non sanno di cosa sono determinati attrezzi litici e una densità è di certo aiuto... anche io comunque non penso che sia pirrotina alla fine e con il monitor qui in negozio, di contro non penso neanche a una meteorite, materiale di tipo vulcanico effusivo... non sarebbe così ferromagnetico... gli daremo un'occhiata alla prima occasione... intanto abbiamo certificato un interessante e "non riportato" su testi in italiano metodo per la determinazione della densità, veloce e valido su campioni di dimensioni interessanti... il test di prova che ho fatto io è stato su un quarzo cui la densità è sempre perfetta e precisa... lo uso come tatarura degli strumenti... era carino proprio vedere che appena il pezzo entrava in acqua la massa saliva... alla fine avevo prima pesato il pezzo asciutto e poi pesato la spinta prodotta dalla reazione dell'acqua alla spinta di archimede. Massa a secco diviso spinta abbiamo di fatto la massa volumica ;-)

#16 umbro

umbro

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 42 Messaggi:
  • LocalitàRovigo

Inviato 21 gennaio 2013 - 07:04

Buonasera ragazzi,
se ho capito bene come fare l'esperimento ci provo i giorni prossimi, anche se non ho una bilancia che pesa i decimali.
Ho pesato il campione, e pesa 9g. Ora, premettendo che io non me ne intendo, secondo voi è tanto o poco (o giusto) per una pietra da 25mm? Qualche parere (se si può esprimere)?
Un'altra cosa. Ho notato che non tutti i cristalli o la polvere grigia viene attirata dalla calamita. Solamente girando il minerale con una pinzetta, perdeva polvere e cristalli appena citati. Se lo inserisco in acqua potrebbe "lavarsi" e disperdersi?
Aries, certo che voglio provare a fare questo esperimento, voglio capire di cosa si tratta ed è per questo che mi sono rivolto a voi!! Quindi grazie a te e a tutti delle spiegazioni e vari consigli!!
Ieri sera ho fatto altri scatti da tutte le angolazioni possibili, se possono servire. Due foto sono uguali, una è originale e una è ritoccata, non cambia molto, ma era per dirvi che secondo me non è pirite. Comunque non è fortemente magnetico, come la forza che si ha tra due calamite. Vedrò se riesco a fare un breve filmato, tempo e macchinetta permettendo. ;)

Allega File(s)



#17 umbro

umbro

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 42 Messaggi:
  • LocalitàRovigo

Inviato 21 gennaio 2013 - 07:08

Ecco le altre:

Allega File(s)



#18 giorgio

giorgio

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 868 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2013 - 07:22

Però le bollicine e l'aspetto spugnoso della parte centrale più chiara della foto 99 me la fanno sembrare materiale antropico, tipo qualche scoria o residuo di fonderia... quelle bollosità sono alquanto sospette... poi tranqui con le foto meglio di così non si vede...

#19 bisnonno

bisnonno

    Ultra Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5389 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2013 - 07:38

Visualizza Messaggiogiorgio, il 21 gennaio 2013 - 07:22 , ha scritto:

Però le bollicine e l'aspetto spugnoso della parte centrale più chiara della foto 99 me la fanno sembrare materiale antropico, tipo qualche scoria o residuo di fonderia... quelle bollosità sono alquanto sospette... poi tranqui con le foto meglio di così non si vede...

Mi sa che...le mie impressioni o sospetti iniziali, dalle ultime foto, sono le + reali. :P
Non ho molta dimestichezza o conoscenza, di meteo, però ne ho diversa nel riconoscere una scoria di forgia, fucina o fonderia ;) :)

Però, un punto interrogativo, non potendolo maneggiare, rimane ???

nonno

Ps. A mio avviso, mettendolo a contatto con liquidi potrebbe facilmente sfaldarsi. ;)

#20 bisnonno

bisnonno

    Ultra Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5389 Messaggi:

Inviato 21 gennaio 2013 - 08:33

Visualizza Messaggioaries, il 21 gennaio 2013 - 07:41 , ha scritto:

Ciao , vedendo le nuove foto pubblicate dubito anch' io che sia meteorite , pero' rimane il dubbio , non e' pensabile di determinare una meteorite solo affidandosi alla fotografia , e' assurdo e presuntuoso , pero' si possono eseguire delle prove prelimari per ridurre o aumentare le probabilita' , gia' il fatto che il campione e' magnetico pone il pezzo al 50% di probabilita' , poi eliminerei anche che sia pietra vulcanica , queste non sono mai di questa intensita' magnetica da attaccarsi tenacemente alla calamita e andiamo al 60% di probabilita' , cosa rimane allora ? i minerali paramagnetici , ma anche questi sono pochi : Magnetite , Maghemite , Pirrotina , Greigite , dopo analisi almeno visiva e tolti questi minerali rimane solo la possibilita' che sia una meteorite di probabile natura condritica , se hai  la possibilita' di avere in mano il campione potresti analizzarlo al meglio e portare la probabilta' che sia una meteorite all' 80% , poi occorrerebbe sezionare un pezzetto del campione per vederne l' interno , ma ancora non basterebbe .
Comunque non e' una scoria di forno , queste non hanno l' interno chiaro e l' esterno scuro , ma un colore marrone scuro / nero sia all' esterno che all' interno e poi sono leggere e spugnose .

Purtroppo, quì ti devo cotraddire, non sempre sono come dici Tu le scorie di fusione di ceneri o carboni, scure, spugnose all'interno, proprio per la miscelatura di diverse polveri che, al calore, posono fonders e presentarsii in maniera diversa.
Forse non hai mai avuto modo di entrare in una fonderia o presso fucine,  forge, cosa che X lavoro, io ho fatto. Ecco che giustifico la tua non conoscenza , forse ??? , su terre di fusione, o scorie varie.
Le lavorazioni con terre, polveri e abrasivi vari, faceva parte del mio lavoro. ;) :)

nonno




Copyright © 2022 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana