Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Identificazione granchio


  • Per cortesia connettiti per rispondere
25 risposte a questa discussione

#21 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6795 Messaggi:

Inviato 30 maggio 2013 - 06:00

Visualizza Messaggiofallenrain, il 29 maggio 2013 - 09:52 , ha scritto:

l'unica chela riposizionata è quella destra..  è una cosa normale quando prepari granchi di questo tipo...grazie Franco :D
E' assolutamente normale, non era per denigrare il lavoro,  anzi :)

#22 fallenrain

fallenrain

    Trilobite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1207 Messaggi:
  • LocalitàZanè

Inviato 30 maggio 2013 - 11:32

Visualizza Messaggiofrancomete, il 30 maggio 2013 - 06:00 , ha scritto:

E' assolutamente normale, non era per denigrare il lavoro,  anzi :)
tranquillo ..avevo intuito ;)

#23 ossivorus

ossivorus

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 268 Messaggi:

Inviato 30 maggio 2013 - 08:37

Visualizza Messaggiofallenrain, il 29 maggio 2013 - 09:28 , ha scritto:

l'ho fatto dove  avevo margine di manovra..se noti sull'altro lato non ho esasperato la separazione proprio perchè gli arti erano troppo vicini per permettere una pulizia ottimale...comunque prima di essere rifiniti  sono stati infiltrati con resina trasparente per conosolidazione ..poi ho lavorato un pò di punta con il cesello a giri minimi ...e con qualche ago da cucitura... Ovviamente con la sabbiatrice  sarebbe venuto meglio :-)


Penso che stai scherzando parlando di sabbiatrice..... comunque la cosa mi interessa molto e vorrei sapere se è possibile , di questa resina trasparente e consolidante e come è possibile fare delle infiltrazioni e a che punto della lavorazione. perchè se le fai prima dello scavo consolidi anche la roccia circostante e se le fai dopo non sono più necessarie. Naturalmente fatto salvo il segreto professionale.
Però sto parlando da incompetente in materia

#24 fallenrain

fallenrain

    Trilobite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1207 Messaggi:
  • LocalitàZanè

Inviato 30 maggio 2013 - 11:25

Visualizza Messaggioossivorus, il 30 maggio 2013 - 08:37 , ha scritto:

Penso che stai scherzando parlando di sabbiatrice..... comunque la cosa mi interessa molto e vorrei sapere se è possibile , di questa resina trasparente e consolidante e come è possibile fare delle infiltrazioni e a che punto della lavorazione. perchè se le fai prima dello scavo consolidi anche la roccia circostante e se le fai dopo non sono più necessarie. Naturalmente fatto salvo il segreto professionale.
Però sto parlando da incompetente in materia
le infiltrazioni le fai nel momento in cui devi rifinire le zampette...quindi quando sono già belle e esposte sulla matrice.... ovviamente devono essere eseguite  solo sulle zampette se no non avrebbe senso ....In alternativa credo si  possa  fare anche con il paraloid  solo che non ho mai provato...ovviamente non  c'è nessun segreto professionale su tutto questo anche perché NON SONO UN PROFESSIONISTA del settore ..le mie sono semplici sperimentazioni

#25 Guest_FOSSIL1_*

Guest_FOSSIL1_*
  • Visitatore

Inviato 30 maggio 2013 - 11:30

Nella preparazione di fossili si dice "sabbiatrice" ma si intende "microsabbiatrice". si utilizzano polveri calibrate con grani del diametro di pochi micron che permettono di abradere la roccia con precisione senza danneggiare il fossile.
Il cesello ha due tipi di effetti sulla pietra, uno diretto e localizzato dovuto all'azione della punta e uno indiretto e diffuso dovuto alle vibrazioni trasmesse dalla punta.
Tralasciando gli esempi in cui la matrice sia di tipo sabbioso (come i fosfati di kouribga) e i casi in cui il preparatore commetta un errore, Il consolidante si rende necessario nella preparazione col cesello appunto per l'azione delle  vibrazioni indotte che rompono il fossile prima che lo si raggiunga.
Il consolidante va quindi infiltrato appena una parte del fossile si rende visibile anche se a occhio sembra solida e compatta.
Le sostanze utilizzate sono di vario tipo e il loro utilizzo dipende dal tipo di matrice in lavorazione e dall'esperienza personale del preparatore (ognuno ha la sua preferita).
Nelle lavorazioni analoghe a quella eseguita da Fallenrain va utilizzato un consolidante con viscosità bassissima in modo che si infiltri per capillarità in tutte le fratture, anche quelle invisibili a occhio nudo. Il rovescio della medaglia è che il consolidamento avviene anche a favore della roccia ma, a differenza del fossile, questa viene eliminata meccanicamente dal lavoro diretto della punta del cesello lasciando il fossile al sicuro dall'azione secondaria delle vibrazioni.

#26 fallenrain

fallenrain

    Trilobite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1207 Messaggi:
  • LocalitàZanè

Inviato 30 maggio 2013 - 11:38

Visualizza MessaggioFOSSIL1, il 30 maggio 2013 - 11:30 , ha scritto:

Nella preparazione di fossili si dice "sabbiatrice" ma si intende "microsabbiatrice". si utilizzano polveri calibrate con grani del diametro di pochi micron che permettono di abradere la roccia con precisione senza danneggiare il fossile.
Il cesello ha due tipi di effetti sulla pietra, uno diretto e localizzato dovuto all'azione della punta e uno indiretto e diffuso dovuto alle vibrazioni trasmesse dalla punta.
Tralasciando gli esempi in cui la matrice sia di tipo sabbioso (come i fosfati di kouribga) e i casi in cui il preparatore commetta un errore, Il consolidante si rende necessario nella preparazione col cesello appunto per l'azione delle  vibrazioni indotte che rompono il fossile prima che lo si raggiunga.
Il consolidante va quindi infiltrato appena una parte del fossile si rende visibile anche se a occhio sembra solida e compatta.
Le sostanze utilizzate sono di vario tipo e il loro utilizzo dipende dal tipo di matrice in lavorazione e dall'esperienza personale del preparatore (ognuno ha la sua preferita).
Nelle lavorazioni analoghe a quella eseguita da Fallenrain va utilizzato un consolidante con viscosità bassissima in modo che si infiltri per capillarità in tutte le fratture, anche quelle invisibili a occhio nudo. Il rovescio della medaglia è che il consolidamento avviene anche a favore della roccia ma, a differenza del fossile, questa viene eliminata meccanicamente dal lavoro diretto della punta del cesello lasciando il fossile al sicuro dall'azione secondaria delle vibrazioni.
grazie Stefano :-)




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana