Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Trompe l'oeil


  • Per cortesia connettiti per rispondere
16 risposte a questa discussione

#1 Enotria

Enotria

    Molecola Organica

  • EXPERT
  • StellettaStelletta
  • 245 Messaggi:
  • E-mail pubblica:andrea.bosi@inwind.it
  • LocalitàFerrara

Inviato 12 gennaio 2014 - 09:22

Il suo significato comune è che l’occhio umano può essere ingannato da opportuni disegni o immagini e che il nostro cervello interpreta in modo errato.
In questi casi, il cervello riceve una impressione errata e “vede” quello che non esiste, oppure resta interdetto e non riesce a decidere fra due immagini entrambe possibili.

Veniamo ora a cosa c’entra il “trompe l’oeil” con i fossili.

Ho acquistato un pezzo di roccia di provenienza inglese e con sulla superficie i resti di alcune ammoniti (almeno credo tali).

Allega file  MVC-271S.JPG   116,11K   8 Numero di downloads

Alcune ammoniti sono ben conservate, per cui io vedo il loro esterno, altre sono state rotte durante la rimozione del substrato, per cui io vedo solo il loro interno.

Ora, ho notato che non è facile capire, immediatamente ed a colpo d’occhio, se una ammonite la sto vedendo nella sua superficie interna o esterna e questo tanto più se io ingrandisco un solo particolare, togliendo così altri punti di riferimento al mio cervello.

Allega file  140111_164447_M=A_R=8_S=4_p.jpg   86,11K   8 Numero di downloads

In questo caso la foto è relativa ad una ammonite completa, quindi ne sto vedendo l’esterno, ma il mio cervello continua ad essere indeciso e non capisce se sta vedendo una concavità o una convessità: l'ammonite che guardo è vuota o piena ?.

La risposta univoca viene solo se guardo la rappresentazione tridimensionale della stessa immagine, solo allora e solo quando l’immagine la si vede da una opportuna inclinazione, diventa tutto chiaro ed il cervello ha la conferma che l’ammonite è “piena”.






Domanda:
è il mio cervello che sta dando i numeri o capita qualche volta anche a voi ? ???

:bye:

#2 nonno

nonno

    Ultra Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5259 Messaggi:

Inviato 12 gennaio 2014 - 11:12

A mio avviso, la differenza che tu trovi è tra il vedere la cosa direttamente dal vero, in mano, o da una foto. Se la vedo dal vero, distinguo sia il concavo che il convesso, del fossile. Quindi se è l'esterno, con parte di involucro reale dell'ammonite, o se è il calco interno della stessa, sempre pieno.
Oppure, vedo l'impronta lasciata dall'ammonite con parte, se c'è, del suo esterno.
Cosa diversa, e qui ti puoi ingannare nella distinzione, è vedere le 2 cose in una foto, in special modo se ravvicinate. Facilmente ti potresti ingannare, come succede spesso e hai bisogno, quindi, di vedere la cosa magari o tridimensionale, come tu dici, o con varie foto prese in varie posizioni.
Poi...l'occhio allenato è maggiormente facilitato nella distinzione. ;) :)

nonno

#3 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6788 Messaggi:

Inviato 12 gennaio 2014 - 11:18

Sempre suggestivi i filmatini in 3D :)

#4 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6788 Messaggi:

Inviato 12 gennaio 2014 - 11:20

Visualizza Messaggiononno, il 12 gennaio 2014 - 11:12 , ha scritto:

A mio avviso, la differenza che tu trovi è tra il vedere la cosa direttamente dal vero, in mano, o da una foto. Se la vedo dal vero, distinguo sia il concavo che il convesso, del fossile. Quindi se è l'esterno, con parte di involucro reale dell'ammonite, o se è il calco interno della stessa, sempre pieno.
Oppure, vedo l'impronta lasciata dall'ammonite con parte, se c'è, del suo esterno.
Cosa diversa, e qui ti puoi ingannare nella distinzione, è vedere le 2 cose in una foto, in special modo se ravvicinate. Facilmente ti potresti ingannare, come succede spesso e hai bisogno, quindi, di vedere la cosa magari o tridimensionale, come tu dici, o con varie foto prese in varie posizioni.
Poi...l'occhio allenato è maggiormente facilitato nella distinzione. ;) :)

nonno
Questa particolare difficoltà nel distinguere in foto "negativo/positivo" nei fossili è spesso usata da venditori approssimativi per rifilare appunto i negativi al posto del fossile vero ... in particolare i pesci in nodulo del Brasile, alcune ammoniti, lastre di Solnhofen,  scorpioni di mare e altre cose ;) :P .Quindi nel dubbio chiedere sempre se si tratta di pos o neg (non risponde quasi mai nessuno visto che neanche sanno la differenza ;) ), farsi mandare altre foto (che non fa quasi nessuno), e in caso lasciar perdere l'acquisto.

#5 walter .p

walter .p

    Ammonite

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1855 Messaggi:
  • Localitàcanzo co

Inviato 12 gennaio 2014 - 12:16

Visualizza Messaggiofrancomete, il 12 gennaio 2014 - 11:20 , ha scritto:

Questa particolare difficoltà nel distinguere in foto "negativo/positivo" nei fossili è spesso usata da venditori approssimativi per rifilare appunto i negativi al posto del fossile vero ... in particolare i pesci in nodulo del Brasile, alcune ammoniti, lastre di Solnhofen,  scorpioni di mare e altre cose ;) :P .Quindi nel dubbio chiedere sempre se si tratta di pos o neg (non risponde quasi mai nessuno visto che neanche sanno la differenza ;) ), farsi mandare altre foto (che non fa quasi nessuno), e in caso lasciar perdere l'acquisto.
la voce del ' esperienza.

#6 Prejott

Prejott

    Dinosauro

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3014 Messaggi:

Inviato 12 gennaio 2014 - 04:07

un trucchetto che aveva svelato il buon ebo: in molti casi se la luce viene da nord-ovest (angolo in alto a sx) il nostro occhio percepisce correttamente le concavità e le convessità....a volte basta girare le foto per cambiare percezione.

#7 AMario

AMario

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 156 Messaggi:
  • LocalitàBologna

Inviato 13 gennaio 2014 - 05:54

Io uso spesso i disegni 3D per lavoro e questo inganno succede facilmente.
A volte anche sapendolo devo allontanarmi un attimo e poi riprovare. Per disegni molto complessi a volte devo fare delle sezioni per avere la certezza
ciao Mario

#8 nonno

nonno

    Ultra Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 5259 Messaggi:

Inviato 13 gennaio 2014 - 06:16

Visualizza MessaggioAMario, il 13 gennaio 2014 - 05:54 , ha scritto:

Io uso spesso i disegni 3D per lavoro e questo inganno succede facilmente.
A volte anche sapendolo devo allontanarmi un attimo e poi riprovare. Per disegni molto complessi a volte devo fare delle sezioni per avere la certezza
ciao Mario

Concordo, disegni e foto, possono facilmente trarre in inganno con le prospettive. Quindi devi vederle da diverse angolazioni.
Infatti, nel disegno di un particolare generalmente si fa...pianta, fronte e lato. Così dovrebbe essere per certi tipi di foto.

nonno

#9 federico marini

federico marini

    Trilobite

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1499 Messaggi:
  • E-mail pubblica:federico.marini.87@gmail.com
  • LocalitàPrato, Tuscany

Inviato 13 gennaio 2014 - 07:03

Visualizza MessaggioPrejott, il 12 gennaio 2014 - 04:07 , ha scritto:

un trucchetto che aveva svelato il buon ebo: in molti casi se la luce viene da nord-ovest (angolo in alto a sx) il nostro occhio percepisce correttamente le concavità e le convessità....a volte basta girare le foto per cambiare percezione.
Infatti nella rappresentazione dei DTM (Digital Terrain Model, Modelli Digitali del Terreno) almeno su ArcGis è impostata di default un'orientazione della luce da NW verso SE, a 310° rispetto al N. Credo che Ebo si riferisse a questa convenzione legata alla rappresentazione dei DTM

#10 Enotria

Enotria

    Molecola Organica

  • EXPERT
  • StellettaStelletta
  • 245 Messaggi:
  • E-mail pubblica:andrea.bosi@inwind.it
  • LocalitàFerrara

Inviato 15 gennaio 2014 - 09:09

Vi ringrazio per le spiegazioni e noto con piacere che non sono l'unico ad aver avuto queste sensazioni.

Il fatto è che stavo provando un macroscopio (specie di microscopio per piccoli o medi ingrandimenti, specializzato nella ripresa fotografica) e dopo aver fatto delle foto sugli insetti, ero passato a provarlo con dei campioni di fossili.

Avevo notato che man mano aumentavo con lo zoom l'ingrandimento, perdevo sempre più la coscienza del dentro/fuori e la stessa immagine poteva essere vista sia come piena (positiva), sia come vuota (negativa).
Certamente il fenomeno è dovuto all'ingrandimento, che elimina gli elementi di confronto ed alla monotonia delle immagini, che prevedono solo due colori: il grigio della matrice ed il bianco della ammonite.

Molte grazie per i chiarimenti

#11 Ebo

Ebo

    editato

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2413 Messaggi:

Inviato 24 gennaio 2014 - 10:58

Visualizza Messaggiofederico marini, il 13 gennaio 2014 - 07:03 , ha scritto:

Infatti nella rappresentazione dei DTM (Digital Terrain Model, Modelli Digitali del Terreno) almeno su ArcGis è impostata di default un'orientazione della luce da NW verso SE, a 310° rispetto al N. Credo che Ebo si riferisse a questa convenzione legata alla rappresentazione dei DTM

Giusto.
L'illuminazione da NW verso SE é anche una convenzione utilizzata in paleontologia se si vogliono fare pubblicazioni o archivi iconografici.

(no, non si tratta di un fantasma, sono proprio io... ;D)

#12 Prejott

Prejott

    Dinosauro

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 3014 Messaggi:

Inviato 25 gennaio 2014 - 07:56

Eccolo che spunta! :)

#13 bramfab

bramfab

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 960 Messaggi:

Inviato 16 febbraio 2014 - 11:27

Questo credo sia il caso più eclatante di trompe oeil legato ai fossili.

E' la copertina di un libro sui fossili di Giovanni Pinna del 1968, per il suo tempo molto bello per le immagini (quasi tutte foto di campioni del museo di scienze naturali di Milano).

Ma il grafico aveva decisamente sbagliato l'orientamento della foto di copertina.

Ed ancor oggi, ogni volta che lo prendo in mano devo girare il libro per convicermi che non abbiano fotografato una impronta di ammonite
Allega file  copertina_fossili_pinna_1968d.jpg   353K   14 Numero di downloadsAllega file  copertina_fossili_pinna_1968r.jpg   351,82K   12 Numero di downloads

#14 walter .p

walter .p

    Ammonite

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1855 Messaggi:
  • Localitàcanzo co

Inviato 16 febbraio 2014 - 11:37

sono andato a controllare il libro hai ragione , come sempre

#15 federico marini

federico marini

    Trilobite

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1499 Messaggi:
  • E-mail pubblica:federico.marini.87@gmail.com
  • LocalitàPrato, Tuscany

Inviato 17 febbraio 2014 - 02:29

stupefacente

#16 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5691 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 17 febbraio 2014 - 03:53

forte incredibile :o

#17 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6788 Messaggi:

Inviato 17 febbraio 2014 - 06:44

Eccezionale! Provate anche a salvare la foto sul vostro desktop e ruotate con qualsiasi programma, funziona!!!




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana