Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Plutone!


  • Per cortesia connettiti per rispondere
7 risposte a questa discussione

#1 Ebo

Ebo

    Gran Maestro dell'Ordine dei Proarticulata

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2409 Messaggi:
  • E-mail pubblica:enrico-bonino@outlook.com
  • LocalitàLiegi, Belgio

Inviato 14 luglio 2015 - 01:04

Impressionante ultima immagine del pianeta nano Plutone da oggi un poco più vicino a noi.

Allega file  2015-07-14_15h00_04.jpg   97,58K   4 Numero di downloads
https://instagram.com/p/5HT9Ggksmb/

Appare (ma ovvio che altre info confermeranno o smentiranno la mia interpretazione volante) un magnifico cratere di impatto, avvenuto con un basso angolo di incidenza.

Nei giorni che verranno avremo altre viste di questo remoto, gelido, mondo

Allega file  2015-07-14_14h26_59.jpg   54,45K   6 Numero di downloads

#2 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5634 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 14 luglio 2015 - 01:46

finalmente delle foto di questo lontano e misterioso pianeta
ero tanto curioso di vedere come era fatto e come la sua superficie si presentava

aspetto altre foto per vedere quali processi geologici vi si siano prodotti
su un pianeta così lontano dal sole

#3 styx

styx

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 61 Messaggi:

Inviato 14 luglio 2015 - 05:08

Indubbiamente imressionante, bellissimo il color rame. Dicono che sia avvolto nell'oscurità, da quella distanza il sole è poco più di una stella tra le tante.

#4 Ebo

Ebo

    Gran Maestro dell'Ordine dei Proarticulata

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2409 Messaggi:
  • E-mail pubblica:enrico-bonino@outlook.com
  • LocalitàLiegi, Belgio

Inviato 14 luglio 2015 - 05:19

Visualizza Messaggiostyx, il 14 luglio 2015 - 05:08 , ha scritto:

Indubbiamente imressionante, bellissimo il color rame. Dicono che sia avvolto nell'oscurità, da quella distanza il sole è poco più di una stella tra le tante.

Invece non è vero.
C'e un software sul sito della Nasa che mostra che tipo di illuminazione ci sarebbe sulla Plutone a mezzogiorno comparato ad un'ora precisa della giornata qui sulla terra: http://solarsystem.n...lutotime/#step1
Per esempio per il Belgio dove sono, la luce (sotto un cielo senza nuvole) presente alle 21:52 di oggi corrisponde al livello di illuminazione a mezzogiorno su Plutone, sarebbe invece alle 21:15 in Liguria e 20:26 a Zafferana Etnea in Sicilia...

Quindi non è certo notte, anche se ovviamente scuretto un poco lo farebbe.
Magari gli anabbaglianti bisognerà lasciarli accesi...

#5 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6769 Messaggi:

Inviato 16 luglio 2015 - 06:41

Non ci sono crateri da impatto

#6 Ebo

Ebo

    Gran Maestro dell'Ordine dei Proarticulata

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2409 Messaggi:
  • E-mail pubblica:enrico-bonino@outlook.com
  • LocalitàLiegi, Belgio

Inviato 16 luglio 2015 - 08:23

si ho letto.
La superficie sembra essere estremamente giovane (100 milioni di anni?) quindi esiste una quasi certa attività geologica in corso, da vedere quali sono le cause.
Sono comunque curioso di vedere le immagini che arriveranno nei prossimi giorni/mesi.

Interessante articolo sul National Geographic: http://news.national...nt&sf10995589=1

Immagine inserita

#7 bramfab

bramfab

    Medusa

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 960 Messaggi:

Inviato 16 luglio 2015 - 09:27

Interessante: il suo satellite Caronte mostra piccoli crateri e un canyon allungato che un poco mi ricorda quello di Marte.

Plutone, vista anche la sua orbita particolare, e la mancanza di crateri, sembra arrivato da poco nel complesso orbitale del sistema solare, non credo che una semplice attività geologica basti a cancellare tutti i possibili crateri, salvo non ci sia una ben sviluppata attività morfologica in superficie.

Se poi il pianeta e' attivo grazie al calore rilasciato dal decadimento radioattivo forse anche i modelli di differenziazione geochimica nella formazione del sistema solare saranno da aggiornare.

Se poi e' attivo con calore in grado di fondere il ghiaccio, in un complesso geochimicamente vario, potrebbero esserci persino prospettive interessanti per l'esobiologia.

#8 darwin60

darwin60

    Spugna

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 748 Messaggi:

Inviato 16 luglio 2015 - 10:00

se quello che aggiora in superficie è ghiaccio si potrebbe spiegare la mancanza di crateri ma... è davvero ghiaccio o ghiaccio secco?




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana