Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

UNA COMETA POTREBBE ESSERE STATA LA CAUSA DELLA DISTRUZIONE DI UN ANTICO VILLAGGIO


  • Per cortesia connettiti per rispondere
1 risposta a questa discussione

#1 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5941 Messaggi:
  • LocalitàPescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 08 marzo 2020 - 04:22

Sono state trovate delle prove che farebbero pensare che un antichissimo villaggio, di quasi 13000 anni fa, in Siria, sia stato colpito dal frammento di una cometa.
Questo antico sito archeologico si trova in Siria e prende il nome di Abu Hureyra. Analizzando i resti fossili prelevati all'interno e nella zona circostante gli esperti hanno fatto una strana scoperta: tra i resti fossili di cereali, ossa di animali e materiali che gli antichi abitanti usavano per costruire è stato trovato del vetro fuso. Questa particolare sostanza ritrovata su questi antichi oggetti si forma a temperature estremamente alte. Per farci capire meglio quanto debba essere alta la temperatura perché tale sostanza si formi, gli scienziati che hanno redatto lo studio ci dicono che potrebbe sciogliere una macchina in meno di un minuto!
Una temperatura tanto elevata, ovviamente, è impossibile da ottenere con il fuoco o tramite un violento incendio o per mezzo di un’eruzione vulcanica. Probabilmente, quindi, a provocare una temperatura così alta, la chiave di volta per la formazione di questo vetro fuso è stata una cometa che ha colpito questo antico villaggio. La cometa, o una parte di essa che si è staccata e ha colpito il villaggio, potrebbe quindi essere la responsabile di ciò che gli scienziati hanno scoperto. Non è necessario, ci dicono gli esperti, che ci sia stato un vero e proprio impatto perché la cometa, o un pezzo di quest’ultima, potrebbe essere esplosa in aria ma vicino al villaggio, provocando un enorme innalzamento della temperatura che ha formato il vetro fuso.
Andando più a fondo nelle indagini gli scienziati hanno trovato altre prove che fanno pensare ad un violento impatto o ad un’esplosione: ci sono prove che la zona ha subito anche un forte incendio perché uno strato sedimentario era completamente nero e ricco di Carbonio, con tracce di diamanti delle dimensioni nell'ordine dei nanometri, platino e tante piccole sfere di metallo che si sono formate a seguito di alte temperature. Ovviamente, questo violento avvenimento ha completamente distrutto il villaggio e probabilmente tutti i suoi, sfortunati, abitanti.

https://tech.everyey...gio-432017.html

#2 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6910 Messaggi:

Inviato 08 marzo 2020 - 05:20

Forte!
Potrebbe essere un evento simile che ha prodotto il vetro libico (LDG), un evento che ha sconvolto quella zona al confine sud Egitto-Libia.
L'evento si può datare a circa 28 milioni di anni fa, e in quel periodo non c'era il deserto del Sahara, è ancora un mistero in parte irrisolto.




Copyright © 2020 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana