Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Pteranodonte: realtà o finzione?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
15 risposte a questa discussione

#1 Suchomimus Tenerensis

Suchomimus Tenerensis

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 70 Messaggi:

Inviato 14 marzo 2017 - 12:15

Come probabilmente saprete, da svariati anni circola in rete una notizia riguardante uno Pteranodonte deceduto pochi momenti dopo o pochi attimi prima essere stato rinvenuto nel deserto tra le montagne Whetstone e le montagne Hachuca da due lavoratori di un ranch del posto. Ritengo ovviamente impossibile l'esistenza di un dinosauro in carne ed ossa ancora vivo nel 1890, data del ritrovamento, ed altamente improbabile che si tratti di uno straordinario caso di conservazione. Al tempo stesso, però, la notizia mi ha incuriosito; dunque sarei curioso di ascoltare i vostri pensieri a riguardo! :)

Lascio un paio di link dove poter visionare le foto e ottenere le informazioni del caso (in alcuni di essi si parla anche di altri avvistamenti più recenti):

http://mistero.xoom....i-sopravvissuti

https://www.nibiru20...a-149219.0.html (qui è interessante una testimonianza risalente al 1595 dove viene descritta una figura molto simile a quella dello Pteranodonte)

Inoltre, cito un'altra testimonianza interessante del 1700: Pigafetta, in un resoconto sul Regno del Congo (The Harleian Collections of Travels vol II, pag. 457, anno 1745), riportò i resoconti di E. Lopes, secondo cui “sulla zona costiera che va dal fiume Ambrize fino al fiume Coanza, andando verso sud, ci sono inoltre certe creature che, essendo grandi come un montone, hanno ali come i draghi, con lunghe code e lunghe mascelle, e diverse file di denti, e si nutrono di carne cruda. Il loro colore è blu e verde, la loro pelle sembra ricoperta di squame, e hanno solo due zampe.”

#2 glu

glu

    Protozoo

  • Utente old
  • StellettaStellettaStelletta
  • 417 Messaggi:

Inviato 14 marzo 2017 - 12:32

Direi che é chiaramente una cosa impossibile, mi ricorda il mostro di Loch Ness e tutte le foto poi giustamente ritenute false

#3 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6557 Messaggi:

Inviato 14 marzo 2017 - 12:34

Ma per carità, sono dei falsi clamorosi, del resto basta vedere da che fonte (sito internet) provengono le notizie.
E poi ... dove sono i resti?
Chi li ha analizzati?
Fatalità negli anni o sono stati accidentalmente distrutti o cmq non sono disponibili per adeguate indagini.
Ovviamente mio personalissimo parere ;)

#4 Suchomimus Tenerensis

Suchomimus Tenerensis

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 70 Messaggi:

Inviato 14 marzo 2017 - 12:38

Visualizza Messaggiofrancomete, il 14 marzo 2017 - 12:34 , ha scritto:

Ma per carità, sono dei falsi clamorosi, del resto basta vedere da che fonte (sito internet) provengono le notizie.
E poi ... dove sono i resti?
Chi li ha analizzati?
Fatalità negli anni o sono stati accidentalmente distrutti o cmq non sono disponibili per adeguate indagini.
Ovviamente mio personalissimo parere ;)
Come scritto sopra, pure io ritengo sia ovviamente impossibile. La cosa secondo me più curiosa sono però le dichiarazioni antecedenti a quel periodo, addirittura risalenti al 1500 e 1700, quello non si può negare che sia curioso :)

#5 francomete

francomete

    Ultra Sapiens

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 6557 Messaggi:

Inviato 14 marzo 2017 - 12:47

Visualizza MessaggioSuchomimus Tenerensis, il 14 marzo 2017 - 12:38 , ha scritto:

Come scritto sopra, pure io ritengo sia ovviamente impossibile. La cosa secondo me più curiosa sono però le dichiarazioni antecedenti a quel periodo, addirittura risalenti al 1500 e 1700, quello non si può negare che sia curioso :)
Anche leggendo Il Milione di Marco Polo, ci sono descrizioni di animali e fenomeni strabilianti che agli occhi odierni sono assolutamente comuni, dipende dal periodo storico, semplicemente hanno visto cose o animali che alle nostre latitudini non ci sono.
Diciamo anche che in quei tempi c'era una certa predisposizione alla narrazione fantasioso - galoppante, ovviamente senza che nessuno avesse la possibilità di confermare e controllare :)

#6 nonno

nonno

    Homo Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4972 Messaggi:

Inviato 14 marzo 2017 - 12:49

Molto interessante e...curiosa.

#7 Simone93

Simone93

    Ammonite

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1522 Messaggi:
  • E-mail pubblica:simonecultura@live.it
  • LocalitàAbruzzo

Inviato 14 marzo 2017 - 02:20

Come diceva Aristotele nella metafisica che molta della conoscenza, era scaturita dalla credenza dei miti, perchè esso scaturiva meraviglia. Questo porta a farsi delle domande e analizzare concetti, tutte cose che generano dubbi, e i dubbi portano alla ricerca della verità, quindi alla conoscenza delle cose.

I racconti di creature straordinarie sono moltissimi, questa è una di quelle. Sono belle da leggere, non le denigrerei mai, anche se siano assurde. Magari in tempi più o meno remoti, l'avvistamento di strane creature per loro erano eccezionali. Ingigantivano anche la verità per fare più clamore ed avere attenzioni particolari dal volgo

In età medioevale accadeva spesso, da orsi alti 5 metri ad uccelli con un ampiezza alata ampia, scambiati per draghi. Molte volte creature normali scambiati per chissà quali, creandone dei nuovi ed immaginari.

Sono miti infondo ;)

#8 nonno

nonno

    Homo Sapiens

  • Sostenitore
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 4972 Messaggi:

Inviato 14 marzo 2017 - 04:28

Qualcosa del genere si raccontava, dai vecchi, ad Altamura, negli anni 60/70.
Ebbi modo di parlare con vecchi altamurani, in quel periodo, e raccontavano che i loro avi, nonni ecc.., trovarono un grande animale,
poi, al sapere, la parte ossea di una grande coda che, per loro, si trattava della coda del diavolo e fu gettata nella profondità, sempre nel racconto,
di una cava o grotta, poi riempita di materiale di risulta, pietre calcinacci e altro. All'epoca si parlava del diavolo, di streghe ecc. ecc., il timore per queste cose era molto.
Di Dinosauri, non se ne parlava, sconosciuti. Però..., ora, son uscite una marea di impronte di dinosauro ad Altamura....e in altre parti della Puglia, vuoi vedere che sotto, sotto, nelle storia qualcosa di verità c'era, magari poteva sì essere qualche reperto osseo di dinosauro ?. ??? ???
Chissà la verità quale sarà, verità o fantasia. :( ;D ;D

#9 Suchomimus Tenerensis

Suchomimus Tenerensis

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 70 Messaggi:

Inviato 14 marzo 2017 - 04:41

Visualizza Messaggiononno, il 14 marzo 2017 - 04:28 , ha scritto:

Qualcosa del genere si raccontava, dai vecchi, ad Altamura, negli anni 60/70.
Ebbi modo di parlare con vecchi altamurani, in quel periodo, e raccontavano che i loro avi, nonni ecc.., trovarono un grande animale,
poi, al sapere, la parte ossea di una grande coda che, per loro, si trattava della coda del diavolo e fu gettata nella profondità, sempre nel racconto,
di una cava o grotta, poi riempita di materiale di risulta, pietre calcinacci e altro. All'epoca si parlava del diavolo, di streghe ecc. ecc., il timore per queste cose era molto.
Di Dinosauri, non se ne parlava, sconosciuti. Però..., ora, son uscite una marea di impronte di dinosauro ad Altamura....e in altre parti della Puglia, vuoi vedere che sotto, sotto, nelle storia qualcosa di verità c'era, magari poteva sì essere qualche reperto osseo di dinosauro ?. ??? ???
Chissà la verità quale sarà, verità o fantasia. :( ;D ;D
La coincidenza effettivamente da modo di pensare a qualcosa di grande.. Chissà se qualcuno approfondirà mai :)

#10 Sandro62

Sandro62

    Molecola Organica

  • Sostenitore
  • StellettaStelletta
  • 96 Messaggi:
  • E-mail pubblica:sabari@tiscali.it
  • LocalitàPescara - Abruzzo

Inviato 14 marzo 2017 - 06:24

Sarebbe bello credere a queste cose... così come all'esistenza degli UFO, gli Yeti ecc... magari esistessero!!
A volte comincio a guardare incuriosito uno di quei documentari stile mega-cazzate che purtroppo dominano il mondo della tv (discovery channel, focus, ecc.)
...poi però non ce la faccio ...e devo girare canale... perché la testa mi rimbomba di condizionali... ;D  (...se fosse così allora... potremmo... ...sembrerebbe che...)
Alla fine ci dobbiamo attentere strettamente alla scienza... ...e la scienza dice che un singolo individuo o pochi esemplari non possono sostenersi, é necessaria una comunità con un numero minimo di individui per rendere possibile la discendenza della razza.
Uno studio dice che mediamente una razza animale non deve scendere sotto il numero minimo di 5000 esemplari per non rischiare l'estinzione!

#11 Suchomimus Tenerensis

Suchomimus Tenerensis

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 70 Messaggi:

Inviato 14 marzo 2017 - 06:48

Visualizza MessaggioSandro62, il 14 marzo 2017 - 06:24 , ha scritto:

Sarebbe bello credere a queste cose... così come all'esistenza degli UFO, gli Yeti ecc... magari esistessero!!
A volte comincio a guardare incuriosito uno di quei documentari stile mega-cazzate che purtroppo dominano il mondo della tv (discovery channel, focus, ecc.)
...poi però non ce la faccio ...e devo girare canale... perché la testa mi rimbomba di condizionali... ;D  (...se fosse così allora... potremmo... ...sembrerebbe che...)
Alla fine ci dobbiamo attentere strettamente alla scienza... ...e la scienza dice che un singolo individuo o pochi esemplari non possono sostenersi, é necessaria una comunità con un numero minimo di individui per rendere possibile la discendenza della razza.
Uno studio dice che mediamente una razza animale non deve scendere sotto il numero minimo di 5000 esemplari per non rischiare l'estinzione!
E' però anche vero che esistono casi in cui razze presentano appena un centinaio di esemplari; certo, vivono però nelle riserve dove la loro riproduzione è favorita da una serie di situazioni a loro favorevoli  ;D  
Il tuo discorso comunque non fa una piega, alla scienza non si sfugge!

#12 glu

glu

    Protozoo

  • Utente old
  • StellettaStellettaStelletta
  • 417 Messaggi:

Inviato 14 marzo 2017 - 07:00

Capita di scoprire specie ritenute estinte in anfratti nell'oceano come il celacanto, ma direi che la terraferma é stata totalmente esplorata.

#13 Sandro62

Sandro62

    Molecola Organica

  • Sostenitore
  • StellettaStelletta
  • 96 Messaggi:
  • E-mail pubblica:sabari@tiscali.it
  • LocalitàPescara - Abruzzo

Inviato 14 marzo 2017 - 07:16

...a parte gli insetti.. li c'è da studiare ancora parecchio...

#14 berserk1981

berserk1981

    Molecola Organica

  • Utente old
  • StellettaStelletta
  • 115 Messaggi:
  • LocalitàAgrigento

Inviato 09 aprile 2017 - 11:41

Comunque non parliamo di dinosauro ma di rettile volatile XD

#15 FOSSIL1

FOSSIL1

    Trilobite

  • EXPERT
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1179 Messaggi:
  • E-mail pubblica:stefano.novello@yahoo.it
  • LocalitàUdine

Inviato 10 aprile 2017 - 12:05

no vi sbagliate, è tutto vero specialmente le baggianate sugli alieni. Si fanno 500 anni di viaggio nello spazio per arrivare qui e centrare un traliccio dell'alta tensione a roswell in nuovo messico o per rapire uno zoticone nelle campagne del kentucky per poi rifare 500 anni di viaggio e tornare a casa a raccontare tutto.

#16 Prejott

Prejott

    Squalo

  • Utente old
  • StellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2898 Messaggi:

Inviato 10 aprile 2017 - 08:56

poca scienza e molto Conan Doyle...




Copyright © 2017 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana