Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

Quante teorie sulla fine dei Dinosauri?


  • Per cortesia connettiti per rispondere
109 risposte a questa discussione

#41 Luca

Luca

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 74 Messaggi:

Inviato 26 maggio 2003 - 04:33


Personalmente trovo molto interessante il periodo
"paleocenico"nella Nuova Zelanda, come ho gi? detto una parte di risposta al dilemma potrebbe essere scritta in quello strato.
Esiste poi una spedizione in Mongolia che st? studiando i depositi alluvionali di un fiume attivo tra il Cretacio e il Paleocene, penso, se la fortuna ci sar? qualche risposta potrebbe venir fuori.
E' interessante che dopo il famoso strato K/T per il momento, i pi? diffusi fossili sono quelli relativi a testuggini e a particolari coccodrilli terrestri.
In particolare quest'ultimi rivelano, ancora oggi, una predisposizione a divenire terrognoli in caso di possibilit?, questo spiega che per un certo periodo, anche i predatori specializzati erano assenti sul suolo, col progredire dei mammiferi questi strani "cocco" si estinsero progressivamente, o rientrarono in acqua,l' ultimo del tipo fu il Tomistoma della Nuova Caledonia estintosi probabilmente causa Aborigeni circa 6000/10000 anni fa.
Penso che il periodo Paleocenico(65/57 milioni di anni)andrebbe studiato con maggior impegno.

Con volont? e organizzazione ogni risultato ? possibile.

#42 Angra

Angra

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 36 Messaggi:

Inviato 30 ottobre 2003 - 11:42

Ehil?

vorrei dire anche io la mia sulla dannata crisi KT. L'estinzione come evento catastrofico ? un dato abbastanza certo; acquisita anche l'anomalia dell'iridio, e finalmente il cratere Chicxulub nello Yucatan.
Il punto ? che l'estinzione non ha interessato solo i dinosauri, ma diverse forme di vita, proprio tante. Questa estinzione ? infatti inserita tra le cinque classificate come "intermedie".
Il punto ? che questa estinzione ? stata provocata da diverse concause (come spesso accade in natura). Non esiste una sola causa che abbia obliterato tutte le forme di vita estinte, ma varie ragioni che, messe insieme, hanno scritto la parola "fine" per diversi gruppi di animali. Questa ? l'opinione di parecchi studiosi, anche se l'ipotesi Alvarez ? senza dubbio quella pi? pubblicizzata. Se poi vi piace Mike (Benton) leggetevi, se vi capita, l'ultima sua fatica: "When life nearly died".

Per la faccenda delle ossa pneumaticizzate... le ultime scoperte nella zona di Liaoning in Cina hanno dimostrato (finalmente) che i teropodi (cio? i piccoli dinosauri) erano provvisti di piume, e che alcuni avevano penne adattate al volo. Le ossa pneumaticizzate invece non sono un requisito necessario e sufficiente per volare (p.es. gli elefanti hanno ossa cave).
Per quel che riguarda invece la questione Ratiti e flightless birds: la perdita secondaria del volo ha diverse ragioni. Per esempio, nel caso degli uccelli corridori e predatori del Paleocene la ragione principale ? stata (probabilmente) la mancanza di predatori. Essendo la nicchia ecologica dei grandi predatori terrestri libera, gli uccelli l'hanno occupata. La comparsa di predatori mammaliani li ha poi gradualmente eliminati. Nel caso della Nuova Zelanda invece ? proprio la mancanza di predatori (probabilmente) a causare la perdita secondaria del volo.

Scusate se vi ho annoiato...



Angra Normanno
(Marco)
"Across the seas through sands of time, Knight of the Templars"

#43 Luca

Luca

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 74 Messaggi:

Inviato 04 novembre 2003 - 12:24



Resta il perch? non hanno le tracce di carena nel torace e le penne non sono portanti (non sono atte a sostenere un corpo).
Queste sono le ragioni principali secondo cui  si suppone  che forse non tutti gli uccelli hanno volato ma ,come risulta anche per i "dino"le penne sono nate per conservare il calore, poi in un secondo tempo si sono sviluppate per il volo.

Con volont? e organizzazione ogni risultato ? possibile.

#44 Angra

Angra

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 36 Messaggi:

Inviato 05 novembre 2003 - 07:22

L'adattamento alla vita terrestre negli uccelli del terziario (e probabilmente in alcune forme non volatori del Mesozoico) ? un adattamento secondario. Ci sono diversi studi sulla perdita secondaria del volo in concomitnza con fattori ecoetologici diversi (p.es. in ambiente insulare). Per questo le penne sono "da rivestimento" e non "da volo", mentre per quel che riguarda la carena, a parte che ci sono animali volatori attivi come gli pterosauri che sono provvisti di carena piccola, ma se una struttura non serve durante l'evoluzione pu? anche subire un reversal e sparire in alcuni gruppi.

Per quel che riguarda invece la questione dell'origine del volo negli uccelli... beh, questa ? un'altra cosa. Non sappiamo ancora come ? andata la cosa (abbiamo fatto qualche ricerca a Bristol e sta ancora continuando), tranne che con ogni probabilit? deriva da una forma di attacco con le zampe anteriori. Il problema ? che non abbiamo un chiaro antenato degli uccelli, e questo ci complica la vita. E' altamente probabile che le penne nei teropodi in generale siano comparse con funzioni diverse dal volo e poi si siano trovate, insieme alle ossa cave, ad essere quelle che in morfologia funzionale si chiamano "preadaptations", un po' come la vescica natatoria che pu? funzionare da polmone rudimentale. Per? ancora non si sa quando gli uccelli si siano "staccati" dai teropodi.

Angra Normanno
(Marco)
"Across the seas through sands of time, Knight of the Templars"

#45 Angra

Angra

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 36 Messaggi:

Inviato 05 novembre 2003 - 07:23

L'adattamento alla vita terrestre negli uccelli del terziario (e probabilmente in alcune forme non volatori del Mesozoico) ? un adattamento secondario. Ci sono diversi studi sulla perdita secondaria del volo in concomitnza con fattori ecoetologici diversi (p.es. in ambiente insulare). Per questo le penne sono "da rivestimento" e non "da volo", mentre per quel che riguarda la carena, a parte che ci sono animali volatori attivi come gli pterosauri che sono provvisti di carena piccola, ma se una struttura non serve durante l'evoluzione pu? anche subire un reversal e sparire in alcuni gruppi.

Per quel che riguarda invece la questione dell'origine del volo negli uccelli... beh, questa ? un'altra cosa. Non sappiamo ancora come ? andata la cosa (abbiamo fatto qualche ricerca a Bristol e sta ancora continuando), tranne che con ogni probabilit? deriva da una forma di attacco con le zampe anteriori. Il problema ? che non abbiamo un chiaro antenato degli uccelli, e questo ci complica la vita. E' altamente probabile che le penne nei teropodi in generale siano comparse con funzioni diverse dal volo e poi si siano trovate, insieme alle ossa cave, ad essere quelle che in morfologia funzionale si chiamano "preadaptations", un po' come la vescica natatoria che pu? funzionare da polmone rudimentale. Per? ancora non si sa quando gli uccelli si siano "staccati" dai teropodi.

Angra Normanno
(Marco)
"Across the seas through sands of time, Knight of the Templars"

#46 Guest_n/a_*

Guest_n/a_*
  • Visitatore

Inviato 26 marzo 2004 - 08:45

Credo (anche leggendo i vostri post) che qualsiasi ipotesi di studio della scomparsa dei dinosauri debba affrontare la definizione tassonomica (e conseguente avvaloramento tassonomico) della parola "dinosauro".

Modificato da - Luigi il 26 Mar 2004  20:48:12

#47 Rham

Rham

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 396 Messaggi:

Inviato 07 aprile 2004 - 08:02

Gli Uccelli sono Dinosauri(Celurosauri) e non si sono estinti.

#48 Rham

Rham

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 396 Messaggi:

Inviato 08 aprile 2004 - 04:09

Gli Uccelli sono Dromeosauri...
(Correggo il mio errore), e non si sono estinti

#49 Brachiosaurus

Brachiosaurus

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 10 Messaggi:

Inviato 09 aprile 2004 - 04:21

anke gli squali nn si sono estinti

#50 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5633 Messaggi:
  • Localit√†Pescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 11 aprile 2004 - 01:24

citazione:

anke gli squali nn si sono estinti





Si va b?, se la mettiamo su questo punto anche le libellule non si sono estinte!!!!!

? per dimostrare che un'estinzione viene chiamata tale quando si riesce a definire un marker cronostratigrafico, cio? un punto nella storia della Terra dove sono avvenute abbastanza modificazioni dei record fossili da rendere qull'evento rilevabile quasi globalmente.

L'estinzione K/T ? rilevabile globalmente, ma non viene sempre rilevata grazie ai Dinosauri. A Gubbio la rileviamo solo grazie a 2 piccoli generi di foraminiferi (rappresentanti fossili dell'attuale plancton marino).

Per lo specifico, il microfossile Globotruncana vive sino al limite K/T quindi in compagnia dei Dino, poi scopmare e pochi cm di roccia + giovane arrivano globigerine, conciate male, molto male ma arrivano, solo questo in umbria e nelle marche permette il riconoscimento del K/T.

Ciao Ciao

#51 Brachiosaurus

Brachiosaurus

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 10 Messaggi:

Inviato 13 aprile 2004 - 09:41

nn ho capito

#52 David

David

    Placoderma

  • Moderatore
  • 2008 Messaggi:

Inviato 13 aprile 2004 - 09:33

Sito su foraminiferi (microfossili di protozoi)ed la loro implicazine per C/T (in Francese), immagine delle 5 crisi piu grandi
http://www.ens-lyon....s/limiteKT.html

Con la occurrenza od sparizione delle diverse specie si puo datare strati.

banca dati sui forams scaricabile in .xls
http://palaeo.gly.br...plankrange.html
altra banca dati
http://www.nmnh.si.e.../fgraphics.html

Si puo discutere se l`asteroide (che neanche ? cosi sicuro) fu l`ultimo atto per una stirpe ormai destinata (dinos, ammoniti, ippuriti-si scrive cosi?)(piu fattori -Angra)...cioe se l?evoluzione puo portare ad una estinzione automatica...od il clima sia cambiato tanto...
Immagine inserita
(scusate, non potevo farne a meno , by PARKER C. http://www.dinosaurcartoons.com/)

Interessante anche la discussione tassonomica, cosa ? un dino - un uccello

P.S. non togliendo niente al fascino dei dinos, ma come fossili guida si puo dire che dimostrano...terra ferma, come biostratigrafia si deve guardare il piccolo.
Per il discorso della velocita dell`estinzione ci sono novita?




Modificato da - tribolit il 13 Apr 2004  22:35:40

Modificato da - tribolit il 13 Apr 2004  22:36:57

#53 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5633 Messaggi:
  • Localit√†Pescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 14 aprile 2004 - 02:08

MITICA!!!!!

quel sito lo consoco anche io
e fa collassare anche se le immagini sono poche!!

Sei Grande Tribolit

#54 Brachiosaurus

Brachiosaurus

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 10 Messaggi:

Inviato 15 aprile 2004 - 03:22

l'ho visitato e devo dire ? proprio carino

#55 iguanodon

iguanodon

    Molecola Inorganica

  • Iscritto
  • Stelletta
  • 7 Messaggi:

Inviato 19 aprile 2004 - 06:12

e gi?!

=igua=

#56 Guest_n/a_*

Guest_n/a_*
  • Visitatore

Inviato 13 luglio 2004 - 11:46

I dinosauri? Estinti per carenza di femmine
L'asteoride caduto sulla terra 65 milioni di anni fa potrebbe aver portato verso l'estinzione i dinosauri non soltano modificaando il clima terrestre, ma anche facendo s? che la maggior parte di loro nascesse di sesso maschile. L'ipotesi ? stata formulata da alcunii ricercatori americani e britannici,coordinati da David Miller, dall'Universit? britannica di Leeds. In un studio pubblicato dalla rivista su Fertility and Sterility, Miller e colleghi sostengono che i dinosauri - come oggi i coccodrilli ma anche le tartarughe e alcuni pesci - determinavano il sesso della prole grazie alla temperatura a cui veniva sottoposta la covata: gli esemplari femminili nascevano a temperature pi? basse di quelle necessarie a generare esemplari di sesso maschile. Il repentino cambiamento delle temperature causato dalla caduta dell'asteoride, quindi, potrebbe avere sconvolto l'equilibrio biologico di procreazione dei dinosauri e nel giro di poche generazioni gli esemplari di sesso femminile sarebbero divenuti una netta minoranza. Questo meccanismo avrebbe poi condotto all'estinzione dei dinosauri. Ovviamente, non tutto il mondo accademico accetta questa ricostruzione. Le critiche si sono concentrate sulla assenza di prove del fatto che i dinosauri utilizzavano la temperatura per determinare il sesso della prole e sulla mancata estinzione di altre specieche adoperano la temperatura come discriminante sessuale. ?La vita sulla Terra non scomparve del tutto 65 milioni di anni fa?, sostiene tuttavia Sherman Silber, che ha collaborato allo studio: ?Cambi? solo la temperatura, e i dinosauri non avevano un meccanismo genetico (come il nostro cromosoma X) per far fronte a questo problema. I coccodrilli e le tartarughe, che a quel tempo erano gi? evoluti, sono invece sopravvissuti perch? vivevano nell'intersezione di ambienti acquatici e terrestri che fornivano una certa protezione contro gli effetti pi? estremi dei cambiamenti ambientali, dando loro pi? tempo per adattarsi?.
Boiler giornale di scienza, innovazione e ambiente (26.04.04)

#57 niccosan

niccosan

    Ultra Sapiens

  • Moderatore
  • 5633 Messaggi:
  • Localit√†Pescara
  • Collezione:Fossili, Minerali, Malacologia

Inviato 20 luglio 2004 - 07:22

Realmente interessante questa notizia,
ora voglio porre una domanda,

non avete sentito nulla della scoperta di orme di Dinosauri in Croazia nell'isola di Hvar???

#58 SAMURAI

SAMURAI

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 490 Messaggi:

Inviato 21 luglio 2004 - 05:23

interessante la teoria di cui ha parlato eurekaa!
per niccosan:no tu dove l'hai saputo?

#59 amaltheus

amaltheus

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 334 Messaggi:

Inviato 21 luglio 2004 - 08:54

Ciao Niccosan,

di Hvar non lo sapevo ma di altre zone della Croazia/Slovenia e dintorni si.. penso che abbiate gi? visto tutto, comunque avevo qualche link e un po' di biblio.. la metto a volte a qualcuno interessasse, se no amen!

Ciao

partiamo da questo vecchio e curioso link..
http://www.spin.it/s.../curiosita.html

anche questo ? un vecchio link ma c?? ancora!!!

http://www.triesteri...ti/antonio1.htm

Poi vai all?articolo ?di mezzo? della pagina seguente!

http://digilander.li...ts99/931006.htm

e anche...

http://www.istrianet...gy/solaris1.htm


un po? di bibliografia, se pur datata.....


1993 - DALLA VECCHIA F.M., TARLAO A. & TUNIS G., Theropod (Reptilia, Dinosauria) footprints in the Albian (Lower Cretaceous) of the Quieto/Mirna river mouth (NW Istria, Croatia) and dinosaur population of the Istrian region during the Cretaceous. Mem. Sci. Geol. Padova, 45:139-148, Padua.

1994 - DALLA VECCHIA F.M., I dinosauri dell' Istria. In: LIGABUE G. (Ed.), Il tempo dei Dinosauri, Quaderni de "Le Scienze", 76:82-86, Milan.

1995 - DALLA VECCHIA F.M., TARLAO A., Dinosaur evidence in the Cretaceous of Istria (Croatia). Proceedings of the First Croatian Geological Congress - Opatija 18-21.10.1995., 1:151-154, Zagabria.

1996 - DALLA VECCHIA F.M., Lo studio del sito cretacico con impronte di dinosauro di Cervera/Cervar (Punta del Dente, Istria). Natura Nascosta, 13:24-33, Monfalcone.

1997 - DALLA VECCHIA F.M., Terrestrial tetrapod evidence on the Norian (Late Triassic) and Cretaceous carbonate platforms of Northern Adriatic region (Italy, Slovenia and Croatia). Proceedings of the Int. Symp. - Mesozoic Vertebrate Faunas of Central Europe - Deva, 22nd-24th August 1996, Sargetia, ser. Sci. Nat., XVII: 177-201, Deva.

1997 - DALLA VECCHIA F.M., Dinosauri cretacei nella piattaforma carbonatica Adriatico-Dinarica. Natura Nascosta, 15:22-28, Monfalcone.

1998 - DALLA VECCHIA F.M. & MIETTO P., Impronte di rettili terrestri nella Dolomia Principale (Triassico superiore) delle Prealpi Carniche (Pordenone, Friuli). Atti Tic. Sc. Terra, ser. spec. 7:87-107 Pavia.

1998 - DALLA VECCHIA F.M., Remains of Sauropoda (Reptilia, Saurischia) in the Lower Cretaceous Upper Hauterivian/Lower Barremian) limestones of SW Istria (Croatia). Geologia Croatica, 51(2):105-134, Zagabria.

1999 - BOSCAROLLI D. & DALLA VECCHIA F.M., The Upper Hauterivian-Lower Barremian dinosaur site of Bale/Valle (SW Istria, Croatia). Natura Nascosta, 18:1-5, Monfalcone.

1999 - DALLA VECCHIA F.M., Atlas of the sauropod bones from the Upper Hauterivian-Lower Barremian of Bale/Valle (SW Istria, Croatia). Natura Nascosta, 18:6-41, Monfalcone.

2000 - DALLA VECCHIA F.M., TARLAO A., TUNIS G., TENTOR M. & VENTURINI S., First record of Hauterivian dinosaur footprints in southern Istria (Croatia). In: VLAHOVIC I. & BIONDIC R. (a cura di-), Proceedings of the Second Croatian Geological Congress, Cavtat-Dubrovnik, 17-20 May 2000, pp. 143-149.

1997 - DALLA VECCHIA F.M., Dinosaurs in the Cretaceous Adriatic-Dinaric carbonate platform. Geoitalia, I Forum Italiano di Scienze della Terra, Rimini, October 5th-9th, Abstracts, 2:60-62.

1999 - DALLA VECCHIA F.M., Remains of Sauropoda (Reptilia, Saurischia) in the Lower Cretaceous (Upper Hauterivian/Lower Barremian) limestones of SW Istria (Croatia). International meeting on Scipionyx samniticus dinosaur, Telese Terme, March 25th-27th 1999, Guida all?escursione e abstracts, 25-26, Neaples.

2000 - AVANZINI M., DALLA VECCHIA F.M., DE ZANCHE V., GIANNOLLA P., MIETTO P., PRETO N. e ROGHI G., Aspetti stratigrafici relaivi alla presenza di tetrapodi nelle piattaforme carbonatiche mesozoiche del Sudalpino. In CHERCHI A. & CORRADINI C. (eds), Crisi biologiche, radiazioni adattative e dinamicha delle piattaforme carbonatiche - Convegno di fine progetto nazionale di ricerca COFIN97, Modena, 13-14 giugno 2000, Acc. Naz. Sci. Lett. Arti di Modena, 21:11-14.

2000 - DALLA VECCHIA F.M., Rettili terrestri nelle unit? noriche delle Prealpi Carniche: implicazioni paleoambientali. Riassunti delle comunicazioni orali e dei posters - 80? Riunione Estiva S.G.I., Trieste September 6-8th 2000, pp. 184-185.

2000 - DALLA VECCHIA F.M., Dinosauri nella Piattaforma Carbonatica Adriatico-Dinarica: implicazioni paleoambientali e paleogeografiche. Riassunti delle comunicazioni orali e dei posters - 80? Riunione Estiva S.G.I., Trieste September 6-8th 2000, pp. 186-187, Trieste.

#60 amaltheus

amaltheus

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 334 Messaggi:

Inviato 21 luglio 2004 - 09:08

Ciao, sempre su Hvar c'? questo link, ma ? in Croato!!!
http://www.iskon.hr/...08/0551006.html

Marco




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana