Vai al contenuto

IPBoard Styles©Fisana

- - - - -

paleodna


  • Per cortesia connettiti per rispondere
119 risposte a questa discussione

#1 Brachiosauro

Brachiosauro

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 108 Messaggi:

Inviato 03 febbraio 2005 - 10:27

Conoscete qualche novita sul paleodna??????????

GD

#2 Pliocenic

Pliocenic

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 356 Messaggi:

Inviato 03 febbraio 2005 - 09:38

Io so solo che il paleodna (penso che tu intenda quello associato a fossili) si trova molto frammentato (ovviamente in relazione al tempo che ci separa dall'organismo che lo conteneva), ma pu? comunque essere studiato grazie alla tecnica di amplificazione PCR. Trova particolare campo di applicazione nell'antropologia, in quanto spesso si tratta di fossili abbastanza recenti (o nemmeno fossili, magari semplicemente resti conservati).
C'? per? un altro approccio che ci consente di avere informazioni sul dna (ed intendo la sequenza di nucleotidi, cio? l'unica parte informativa del dna): ? l'evoluzione molecolare che comparando sequenze di dna di organismi oggi viventi ne riesce ad inferire le relazioni e a deteminare in alcuni casi la sequenza originaria dell'ultimo predecessore comune tra questi organismi.

Ciao

#3 Brachiosauro

Brachiosauro

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 108 Messaggi:

Inviato 04 febbraio 2005 - 01:24

Abbiamo qualche speranza di trovarne un abbastanza intatto o pure potremo ricostruirlo?

GD

#4 Brachiosauro

Brachiosauro

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 108 Messaggi:

Inviato 04 febbraio 2005 - 01:26

scusate per gli errori oppure si scrive attaccato

GD

#5 Pliocenic

Pliocenic

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 356 Messaggi:

Inviato 04 febbraio 2005 - 07:05

B? trovare una molecola di dna intatta diventa semre pi? improbabile pi? passa il tempo dalla morta dell'organismo, bisogna infatti ricordare che il dna ? mantenuto e conservato da processi molecolari che costantemente correggono i danni che continuamente va in contro tale enorme molecola. Con la morte dell'organismo i processi di riparazione cessano e i danni si accumulano.
Per ci? che riguarda la ricostruzione... si pu? solo dire che dipende da vari fattori tra cui la grandezza e completezza dei frammenti, l'avanzamento delle conoscenze in biologia molecolare, la conoscenza della sequenza di nucleotidi di parenti pi? o meno stretti (intendo parentela di specie, di genere, di famiglia, ecc.) o discendenti pi? o meno diretti della specie a cui apparteneva l'organismo,... e sicuramente altri fattori ancora.

Ciao

#6 David

David

    Placoderma

  • Moderatore
  • 2008 Messaggi:

Inviato 04 febbraio 2005 - 10:04

Purtroppo al momento non ? ancora possibile, il DNA appunto ? una molecula molto sensibile. Se c`e un sbaglio o un pezzo mancante la cellula non pu? vivere, ed neanche ricreare un dinosauro.
Al momento si cerca il PaleoDNA di Mammuts, cio? elefanti morti congelati 100.000 anni fa, o del tilacino, un "lupo" imparentato pi? col koala che on il nostro lupo, estinto per caccia 100anni fa.
Musei nel australia possiedono esemplari conservati in alcool, di cui, cosi si spera, un giorno si potra estrarre il DNA.
Resta il problema, quale animale potrebbe fare da mamma per il embrione...

http://naturalworlds.org/thylacine

P.S. Frammenti di DNA trovate su ossa di un Tricertops sono state usate per un confronto con animali oggi viventi, l`assomiglianza pi? grossa...con un tacchino!

Modificato da - tribolit il 04 Feb 2005  22:06:46

#7 Pliocenic

Pliocenic

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 356 Messaggi:

Inviato 04 febbraio 2005 - 10:22

citazione:
P.S. Frammenti di DNA trovate su ossa di un Tricertops sono state usate per un confronto con animali oggi viventi, l`assomiglianza pi? grossa...con un tacchino!


Interessante questa notizia, se si ritrovassero sequenze di dna anche per altre specie di dinosauri (magari le hanno gi? trovate, ma io non lo so) si potrebbero avere molte pi? conoscenze sulla loro filogenesi!

ciao!

#8 Rob400

Rob400

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 351 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2005 - 07:22

io penso che le differenze nella genetica dei dinos siano immense basti immaginare le variet? di luoghi, ambienti, epoche e caratteristiche che li distinguevano.

?!DiNoMaD!?

#9 Rob400

Rob400

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 351 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2005 - 07:25

ah se a qualcuno interessa mi sembra che al museo di storia naturale di milano ci sia il tilacino (mi sembra, non venite solo per quello da lontano perch? potrei sbagliarmi)

comunque c'? anche una specie di zebra-cavallo estinta da 200 anni di cui non mi riesce di ricordarmi il nome

?!DiNoMaD!?

#10 Rham

Rham

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 396 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2005 - 08:27

Visito spesso il museo di Storia Naturale di Milano.
La zebra-cavallo c'? ed ? un giovane esemplare di Quagga ( femmina).Il Quagga viveva in Sud Africa e si ? estinto nel 1870 ( in natura) l' ultimo esemplare in cattivit? ? morto nello zoo di Amsterdam nel 1883.
Il museo di Storia Naturale di Milano , ha poi un esemplare di Alca Impenne (pinguinus impennis), specie estinta il 3 giugno del 1844.
Poi ha una ricostruzione di Dronte.
Non mi risulta il Tylacino.

#11 SEKMETH

SEKMETH

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 71 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2005 - 09:00

Poter ricreare una sequenza completa di dna di dinosauro e' un'impresa apocalittica.
La moleca danneggiata non e' facilmente "riparabile" visto che non c'e' molta chiarezza tra i discendenti dei nostri lucertoloni.
Se ne sapessimo un po' di piu' forse...
Ma basta pensare che non si riesce facilmente neanche a mettere mano su sequenza "vive",figuriamoci su molecole vecchie milioni di anni e irrimediabilmente danneggiate...


Sek

#12 Pliocenic

Pliocenic

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 356 Messaggi:

Inviato 05 febbraio 2005 - 09:32

Gi? in effetti la situazione attualmente ? proprio cos?, per? se si pensa tutte le conoscenze che si sono accumulate da quando nel 1953 Watson e Crick definirono la molecola del dna, si possono immaginare risultati positivi anche ad imprese cos? disperate.

Ciao

#13 David

David

    Placoderma

  • Moderatore
  • 2008 Messaggi:

Inviato 07 febbraio 2005 - 07:02

Per la phylogenesi dei dinosauri mi informero di pi?, sono a conoscenza solo di poche specie dove ? stato trovato DNA insieme alle ossa, ed per questo una correlazione ? possibile (t-rex, triceratopo).


OFF TOPIC:

come stiamo coi artiodattili nel museo di storia naturale di milano, valgono una visita?

#14 SEKMETH

SEKMETH

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 71 Messaggi:

Inviato 07 febbraio 2005 - 10:34

Eh gia' caro Pliocenic,hai proprio ragione!
La scienza fa passi da giganti e chissa' che davvero non si riesca anche in questo?



Sek

#15 Brachiosauro

Brachiosauro

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 108 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2005 - 10:43

Forse un giorno potemmo plasmare il DNA a piacimento potendo cos? ricreando una sequenza genetica di un dinosauro .
Che ne dite?

GD

Modificato da - Brachiosauro il 08 Feb 2005  10:44:13

#16 Pliocenic

Pliocenic

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 356 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2005 - 11:18

Quando si arrivera ad una conoscenza completa della biologia e si potr? disporre di adeguate attrezzature, s?, secondo me, sar? possibile.

P.S. Ma come conciglieresti un totale materialismo della vita con la tua visione religiosa?

#17 Brachiosauro

Brachiosauro

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 108 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2005 - 12:54

Vedremo , ma stiamo parlando del paleodna.
Io una idea c' ? la avrei , il DNA dei dinosauri ? molto simile da quello degli uccelli(ma per te p. non credo che essi siano derivati da loro chiuso discorso vedi forum) quindi si potrebbe completare con loro , tanto gli ucceli sono facilmente clonabbili rispetto ai mammiferi.

GD



GD

#18 SAMURAI

SAMURAI

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 490 Messaggi:

Inviato 08 febbraio 2005 - 02:39

in effetti i nucleotidi sono solo 4.Ma trovare la combinazione ? molto difficile

#19 Pliocenic

Pliocenic

    Protozoo

  • Iscritto
  • StellettaStellettaStelletta
  • 356 Messaggi:

Inviato 09 febbraio 2005 - 12:17

S? in effetti gli uccelli sono considerati i parenti pi? prossimi, e discendenti diretti di alcuni di loro, ed ? probabile che un eventuale studio sul dna dei dinosauri possa partire da loro.
Samurai hai ragione: le combinzioni di nucleotidi sono immense, ma come dice brachiosauro non si partirebbe da zero, noi conosciamo le sequenze di molti organismi, sappiamo che molti geni sono ampiamente conservati dall' evoluzione, potremmo risalire ad alcune sequenze studiando appunto gli uccelli o i rari frammenti di paleo dna.
E' chiaramente un ipotesi estremamente remota, e sicuramente adesso e per molte altre generazioni ancora decisamente impossibile, ma che, tuttavia, non mi sentirei di escludere a priori.

Ciao

#20 Brachiosauro

Brachiosauro

    Molecola Organica

  • Iscritto
  • StellettaStelletta
  • 108 Messaggi:

Inviato 10 febbraio 2005 - 08:17

[quote]
Si potrebbero studiare quelle tracce che sono contenute in alcuni fossili , poi combinarne le sequenze , se ci sono 4 tipi di nucleodi , studiando prima la combinazione degli uccelli,
poi studiando quella dei fossili , forse potremmo arrivare alla sequenza completa , io direi prima di studiare l' archeopterix poi gli altri dinosari , sicuramente riusciremo a ricostruirlo , forse fra 50 anni , ma c' ? la faremo , pregriamo nell' Iddio e che ci faccia trovare una sequenza quasi completa almeno saremo a met? strada.


GD




Copyright © 2019 Paleofox.com - Portale della Paleontologia italiana