Menu

Le miniere di Agnana Calabra

Le miniere di Agnana Calabra sono state ampiamente sfruttate nel corso del 1800 fino al 1910, nel 1855 fu trovato un importante fossile italiano, il "mammifero del carbone" - l´Anthracotherium.

Le miniere di Agnana Calabra

Le miniere di Agnana Calabra sono state ampiamente sfruttate nel corso del 1800 fino al 1910. L´antracite e la lignite estratte venivano trasportate sui fiumi per essere utilizzate nei vicini centri della costa ionica. Intorno al 1855, nel pieno dell´attivitá estrattiva, nelle ligniti vennero trovati i resti fossili di un Antracoterio, un grosso mammifero che vissé 30 milioni di anni fá. I fossili sono attualmente custoditi preso il Museo di Paleontologia dell´Universitá di Napoli "Frederico II".

Leggi tutto...

Fossile vivente

Un articolo recente descrive la scoperta del piú antico marsupiale dell´Australia.

Un articolo recente descrive la scoperta di materiale fossile (resti di un cranio e degli arti) di un marsupiale del Eocene della localitá Tingamarra (Australia) - i resti dell´piú antico marsupiale finora scoperto in Australia e denominatoDjarthia. Sorprendentemente lo studio ha anche evidenziato una stretta parentela del fossile con tuttora viventi piccoli marsupiali del Chile e dell´Argentinia, i Kolokolo o "piccole scimmie dei monti" (genere Dromiciops).

Leggi tutto...

Il primo asino

Una nuova scoperta in diverse tombe faraoniche getta nuova luce sull´addomesticamento dell´asino.

In tre diverse tombe nei pressi di Abydos finora inesplorata, appartenute ai primi faraoni d´Egitto, sono stati scoperti dieci scheletri perfettamente conservati di asini. Le ossa mostrano che questi animali sono stati usati per trasportare cospiqui pesi, ma a un esame piu attento, é risultato che hanno anche molti caratteri in comune con l´asino selvatico, antenato delle razze di asino addomesticate. Questa scoperta percio é la piu antica testimonianza dell´addomesticamento dell´asino finora conosciuta, con un eta di 5000 anni.

Leggi tutto...

10.000 B.C.

Un recensione dal punto del contenuto scientifico di un film alla popcorn come "10.000 B.C." naturalmente non é da considerare troppo seriamente. Hollywood in prima linea vuole intrattenere, non documentare o istruire, e i registi si prendono la liberta d´arte di interpretare a modo loro una "storia vera". Anche se le moderne tecniche della computer-graphic ha possibilitato di creare animali molto realistici, rimangono ricostruzioni, che in parte si basano su informazioni e dati numerici (p.e. massa muscolare ricostruita dall´apparato scheletrico), in altra parte su intuizione o comparazione in rispetto ad animali simili odierni (p.e. la colorazione) degli artisiti che li creano. E un ulteriore parte é sicuramente il sensazionismo cinematografico - esempio noto era la ricostruzione dei Velociraptor nella saga di Jurassic Park, anche se anatomicamente corretti per le conoscenze in quel periodo, grandi il doppio per volere di Spielberg, che volle dei protagonosti temibili per le scene d´azione.

Leggi tutto...

L´ottava meraviglia del mondo!

Il mondo non sarebbe lo stesso senza l´ottava meraviglia del mondo, portato a New York dalla remota isola del teschio, caduto in amore con una bellissima Fay Wray, é morto in una scena spettacolare e allo stesso tempo commovente sul Empire State Building. Il film King Kong fú uno dei piú grandi successi cinematografici uscito 75 anni fa il 2 di marzo del 1933. Ha influenzato anche la storia della scienza (nella versione originale, come anche i remakes moderni, libri, gadgets e molto altro), ispirando molti giovani spettatori a sognare, e poi eventualmente anche a intraprendere la carriera di scienzato e/o paleontologo. Ironia del destino, l´artista che creo il mitico Kong, Willis O`Brien, celebro il suo 47 compleanno il giorno in cui usci nelle sale cinematografiche di New York il film (Marzo 2, 1886 - Novembre 8, 1962).

Leggi tutto...

Sir Charles Lyell (Nov. 14, 1797 - Feb. 22, 1875)

The greatest merit of the Principles was that it altered the whole tone of one's mind, and therefore that, when seeing a thing never seen by Lyell, one yet saw it through his eyes."
C. Darwin

Sir Charles Lyell (Nov. 14, 1797 - Feb. 22, 1875) si iscrisse all´Universitá di Oxford all´eta di 19 anni. Studio per primo matematica, arti classiche e diritto (si laureo in legge), ma dopo che aveva assistito a una lezione di William Buckland nacque il suo interesse per la geologia. Dopo l´inizio come avvocato, il suo interesse per le scienze naturali e la geologia lo porto a viaggare in lungo e in largo il continente europeo, studiò i vulcani estinti dell'Alvernia, visito l´Etna e il Vesuvio e perfino le isole delle Canarie.

Leggi tutto...

Scoperte due nuove sp. di lemuri

Due nuove specie di lemuri sono state scoperte nel Madagascar.

Scienzati del Henry Doorly Zoo Center for Conservation and Research (Omaha, Stati Uniti) hanno identificato due nuove specie di lemuri, il lemure di Scott, nominato in onore dei fondatori del centro di ricerca Suzanne e Walter Scott Jr., e il lemure di Moore, nominato in onore dei coniugi Moore, fondatori di un ente protettiva per la natura in San Francisco.

Leggi tutto...

Distacco di ghiacciaio nel Ortles-Cevedale

Viene segnalato il distacco del gigantesco seracco pensile della Parete Nord del S. Matteo (Ghiacciaio di Forni, Gruppo del Ortles-Cevedale).

Durante la settimana passata si è staccata quasi l'intera massa che era delimitata dalla crepaccia sommitale, tranne lo strato basale adeso alla roccia sottostante. Una stima sommaria del volume coinvolto, dovrebbe aggirarsi si alcune centinaia di migliaia di metri cubi, tale da collocarlo tra i maggiori crolli nel Gruppo dell'Ortles-Cevedale, negli ultimi anni.

Leggi tutto...

Il piu piccolo dei pterosauri

Il pterosauro Nemicolopterus crypticus raggiungeva un´apertura alare di appena 25 cm,  poco piú di un comune passero, il pterosauro piú piccolo finora conosciuto. Xiaolin Wang, paleontologo dell´Accademia chinese delle scienze (Pecino) e Alexander Kellner, Universitá Rio de Janeiro, hanno scoperto la nuova specie nel nordest della China. La ricerca verra pubblicata nel prossimo numero della rivista PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences).

Leggi tutto...

Size does matter!

Nei singoli taxa dei vertebrati terrestri é osservabile una tendenza a aumentare di statura e massa nel corso della loro evoluzione. Questo effetto é osservabile sopratutto nei mammiferi. Ma allora come fanno gli uccelli ?

Nei singoli taxa dei vertebrati terrestri é osservabile una tendenza a aumentare di statura e massa (Regola di Cope) nel corso della loro evoluzione. Negli uccelli questa tendenza si scontra con il peso massima che consente il volo, uccelli troppo grandi e pesanti perdono la capacita di volare.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Paleontologia

Paleofox.com

Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi