Menu

Distacco di ghiacciaio nel Ortles-Cevedale

Viene segnalato il distacco del gigantesco seracco pensile della Parete Nord del S. Matteo (Ghiacciaio di Forni, Gruppo del Ortles-Cevedale).

Durante la settimana passata si è staccata quasi l'intera massa che era delimitata dalla crepaccia sommitale, tranne lo strato basale adeso alla roccia sottostante. Una stima sommaria del volume coinvolto, dovrebbe aggirarsi si alcune centinaia di migliaia di metri cubi, tale da collocarlo tra i maggiori crolli nel Gruppo dell'Ortles-Cevedale, negli ultimi anni.

Leggi tutto...

Il piu piccolo dei pterosauri

Il pterosauro Nemicolopterus crypticus raggiungeva un´apertura alare di appena 25 cm,  poco piú di un comune passero, il pterosauro piú piccolo finora conosciuto. Xiaolin Wang, paleontologo dell´Accademia chinese delle scienze (Pecino) e Alexander Kellner, Universitá Rio de Janeiro, hanno scoperto la nuova specie nel nordest della China. La ricerca verra pubblicata nel prossimo numero della rivista PNAS (Proceedings of the National Academy of Sciences).

Leggi tutto...

Size does matter!

Nei singoli taxa dei vertebrati terrestri é osservabile una tendenza a aumentare di statura e massa nel corso della loro evoluzione. Questo effetto é osservabile sopratutto nei mammiferi. Ma allora come fanno gli uccelli ?

Nei singoli taxa dei vertebrati terrestri é osservabile una tendenza a aumentare di statura e massa (Regola di Cope) nel corso della loro evoluzione. Negli uccelli questa tendenza si scontra con il peso massima che consente il volo, uccelli troppo grandi e pesanti perdono la capacita di volare.

Leggi tutto...

Piccole isole = piccoli dinosauri

Un piccolo dinosauro, il Thecodontosaurus, ritrovato nei pressi di Bristol, Inghilterra, forse rappresentava una forma di "nanismo insulare".

Nel Triassico gran parte dell´Inghilterra, e  dell´Europa era un deserto desolato, con rare oasi di vita. Anche dove oggi si trova la cittá di Bristol, la transizione Triassico-Giurassico era stata ricostruita come un paesaggio desertico. Ma ora un nuovo studio geologico e paleontologico mette in dubbio questa ricostruzione. Ha infatti scoperto che il paesaggio in veritá era un arcipelago con piccoli isole con un clima subtropicale. L´abbondanza di carbone mostrerebbe una vegetazione fittá, distrutta da frequenti incendi. La presenza di alghe e pollini fá pensare a una vegetazione di ambiente umido.

Leggi tutto...

Termometro batterico

Grazie allo studio delle presenze di proteine in organismi moderni, ma comparabili alle prime forme di vita, ricercatori del UF College of Medicine (Gainesville, Universita del Florida) hanno ricostruito le temperature sulla terra tra i i 500 fino 3.500 Ma fá.

La ricerca voleva scoprire l´andamento delle temperature sulla terra primordiale, anche per capire meglio l´evoluzione della vita nel Precambriano, grazie alla ricostruzione delle proteine che la vita stessa usava a quei tempi. Dalle analisi della stabilitá di una  proteina che gioca un importante ruolo nell´assemblaggio degli aminoacidi, é che si differenzia tra batteri che vivono in ambienti freddi e caldi, si ha scoperto che gli oceani primordiali piú di 3 milliardi di anni fá erano piu caldi, ma a un certo punto un notevole raffredamento avviene.

Leggi tutto...

Nato oggi: Gideon Mantell

Gideon Mantell (Feb.3, 1790 - Nov. 10, 1852) di cultura fisico e medico, residente a Lewes nel Sussex (Inghilterra), ispirato dai ritrovamenti di ittiosauro di Mary Anning sulle coste inglesi, colleziono per anni fossili nell´arenaria della foresta di Tilgate (Cretacico superiore).

Trovo diversi resti di rettili, tra cui le ossa di un cocodrillo gigante, un plesiosauro e una mandibola con denti appartenenti al Megalosaurus - il primo dinosauro riconosciuto piu tardi come tale.

Leggi tutto...

PLATO alla ricerca di nuovi mondi

ESA/Hubble & NASAForse è stato trovato il luogo perfetto per un telescopio sul suolo del pianeta - l´Antartide.

L´osservatorio costruito sulla calotta glaciale nell´Antartide, luogo chiamato "Dome Argus" - o  semplicemente "Dome A" é una impresa molto ambiziosa. Ci vogliono settimane per raggiungere il punto esatto, a piu di 1.200 chilometri dalla costa. La decisione di costruire in questo luogo inospitale il PLATO  - "Plateau Observatory" sotto l´auspicio del Polar Research Institute of China (PRIC), é stata presa per via dell´aria limpida e fredda. Impurita dell´aria e movimenti di questa limitano la risoluzione di ogni telescopio sulla superficie terrestre, anche se la tecnologia ha fatto passi da gigante, rimaneva il problema dell´atmosfera. Cercando luoghi con aria limpida astronomi si sono recati su vette di montagne, e adesso nell´Antartide.

Leggi tutto...

Un mondo perduto

A 3.700 chilometri ost dalla Florida, in 800 metri di profonditá sul fondale dell´oceano atlantico, esiste un mondo perduto: Lost City, la cittá perduta, cosi é stato chiamato l´ecosistema scoperto nel 2000. Camini di calcaree alti fino a 60 metri creano un paesaggio primordiale.

Nella cittá perduta esistono sorgenti idrotermali con temperature di "soli" 90° - molto piú fredde dei conosciuti "black smokers", che raggiungono temperature fino a 400°.

Leggi tutto...

Il primo ornitorinco

Un pó uccello, un pó rettile, un pó mammifero, l´ornitorinco é uno degli animali piu strani e affascinanti mai conosciuti. Fa le uova ma é un mammifero, é velenoso, soffre di sbalzi di temperatura e localizza le prede con un radar elettronico.

Da un antenato comune si sono differenziati due ceppi di mammiferi, uno fra il Triassico e il Giurassico (160 Ma), l´altro nel Cretaceo (140 Ma). Il primo ha raggiunto l´Australia dove, evolvendosi indipendentemente, ha portato agli attuali Monotremi (l´ornitorinco e l´echidna), il secondo ha dato origine ai Teri, suddivisi in Marsupiali e Euteri. L´ornitorinco quindi non rappresenta una linea di mammiferi primitivi da cui hanno preso origine tutti gli altri come si pensava inizialmente, ma una linea a sé stante.

Leggi tutto...

Benvenuti nell´Anthropocene

Geologi dell´Universitá di Leicester propongono per l´attuale intervallo di tempo il rango di una nuova epoca. Il nostro mondo é stato modificato talmente pesantemente da noi umani che é ora di iniziare un nuovo intervallo nel record geologico - l´Anthropocene.

Idea proposto nel 2002 dal premio Nobel in chimica, Paul Crutzen,  che affermava che la crescita dell´umanita aveva talmente modificato ecosistemi e ambiente, che la terra aveva lasciato l´Olocene, e era entrata nel Anthropocene - l´era dell´uomo.

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Paleontologia

Paleofox.com

Questo sito utilizza cookie per implementare la tua navigazione e inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Per saperne di più clicca leggi